Stagione 2016-2017  SEARCH     
Filtra:            Calendario Mensile   Calendario Settimanale
lun 24 apr 19:30
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
ABA0
Treviso Basket0
lun 24 apr 21:30
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Legnano Basket0
Campus Varese0
U20
mer 26 apr 19:00
Palestra
Liceo Scientifico - Via Pastrengo 34 - MAGENTA (MI)
Pall. Magenta0
Legnano Basket0
gio 27 apr 20:15
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Legnano Basket0
Corsico0
sab 29 apr 00:00
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Legnano Basket0
Sport Promotion Milano0
sab 29 apr 14:30
Palestra
Via Repubblica, 6 - BOLLATE (MI)
Ardor Bollate0
Legnano Basket0
sab 29 apr 18:00
TWS Arena
Via per Legnano, 1 - CASTELLANZA (VA)
Legnano Basket Knights0
Roseto Sharks0
A2
dom 30 apr 11:00
Palestra Comunale
Via Sottocosta - GALLARATE (VA)
Ayers Rock Gallarate0
ABA0
dom 30 apr 11:00
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Legnano Basket0
Virtus Cornaredo0
dom 30 apr 16:30
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
ABA0
OFP Azzurra Trieste0
mar 02 mag 20:00
TWS Arena
Via per Legnano, 1 - CASTELLANZA (VA)
Legnano Basket Knights0
Roseto Sharks0
A2
mer 03 mag 19:45
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
ABA0
Seregno0
ven 05 mag 20:30
Palasport
P.zza Olimpia - ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
Roseto Sharks0
Legnano Basket Knights0
A2
sab 06 mag 18:30
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Legnano Basket0
Erba0
dom 07 mag 15:00
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Legnano Basket0
Gavirate0
lun 08 mag 20:15
Palestra "S. Antonino"
Via S. Antonino, 2/b - TREVISO (TV)
Treviso Basket0
ABA0
mar 09 mag 20:30
Polivante "Giordani"
Via Breda 1 - OME - BRESCIA (BS)
Basket OME0
Legnano Basket0
mer 10 mag 19:30
Palazzetto
"Spettacolo" - Largo degli Sportivi - CREMONA - (CREMONA)
Vanoli Cremona0
ABA0
mer 10 mag 20:00
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
ABA0
Inndes Vicenza0
sab 13 mag 15:00
C.S. ROBUR
Via Marzorati, 51 - VARESE (VA)
Robur et Fides Varese0
Legnano Basket0
GIOVANILI - U19 prov
U19 prov
FaseDataPartitaRis.Cr.
Giornata 1mar 16/10/2012 19:45Ardor Busto Arsizio - Legnano Basket71-57
Palestra Scuole Elementari - via Samarate, 110 - BUSTO ARSIZIO (VA)
Ritorna finalmente in campo il “Supergruppo” knights, anche quest’anno impegnato su più fronti. La prima apparizione stagionale è nel campionato Fip, che ci vede impegnati nella zona di Varese. Per la partita di apertura siamo di scena sull’ostico campo dell’Ardor, una delle formazioni meglio attrezzate del girone.

Il match si apre subito ad alti ritmi, con squadre vogliose di iniziare con il piede giusto l’annata; talvolta il gioco da veloce passa a confusionario, il che porta ad un discreto numero di errori da ambo le parti. Tuttavia l’incontro è godibile e i due team sembrano equivalersi. Al termine del primo quarto siamo sotto di 1 (13-12).

Nel secondo periodo il copione non cambia: noi lavoriamo bene in difesa e conquistiamo diversi palloni, attivando spesso contropiede e transizione, che tuttavia non ci portano tutti i frutti sperati. La panchina, differentemente dall’anno passato, quando era spesso incapace di mantenere un discreto livello prestazionale con i titolari seduti in panca, si rivela piena di risorse e in grado di tener botta agli avversari. Busto, dal canto suo, ha un paio di giocatori eccezionali, specialmente il play, che riescono a tenere a galla e avanti col punteggio la formazione bustese. All’intervallo lungo il punteggio è 29-28 per l’Ardor.

I nostri rientrano motivati e proviamo a mettere una zona per cercare di farli ragionare un po’ di più e per arginare i loro due punti di riferimento. La scelta della zona si rivela presto deleteria per l’economia della nostra gara, dato che l’altro dei “big two”, il lungo, ci demolisce segnando con percentuali al limite dell’umano dalla media distanza. Anche il play non sta a guardare e oltre a fare a fette la nostra difesa, mette in ritmo i compagni che colpiscono dal perimetro o con comodi appoggi da sotto. Ovviamente difesa colpevole, ma l’abbassamento del livello di concentrazione e di quello dell’aggressività nascono soprattutto nella metacampo offensiva, dove non riusciamo ad attaccare con razionalità ed efficacia,tirando malissimo dal campo, il che ci fiacca nello spirito. Tutto ciò ci porta a iniziare l’ultima frazione di gioco sotto di 8 lunghezze(54-46).

Nell’ultimo quarto non riusciamo mai a reagire e a riportarci vicini nel punteggio, anzi, crolliamo ancora di più, forse per la stanchezza fisica, ma molto più probabilmente per lo scoraggiamento scaturito dalle occasioni perse nei precedenti tre quarti. Alla fine la sconfitta assume un divario maggiore rispetto a quello reale tra le due squadre: Ardor vince 71-57.

Prestazione convincente per la prima metà di gara, non accettabile nella seconda, soprattutto per la scarsa reazione allo svantaggio. C’è ancora da migliorare sulla transizione offensiva e l'aggressività in difesa, ma soprattutto bisogna ricordare una celebre frase "Il talento ti fa vincere una partita. L'intelligenza e il lavoro di squadra ti fanno vincere un campionato". Niente allarmismi, c’è tutto il tempo per sistemare le pecche.
Giornata 2lun 22/10/2012 21:15Legnano Basket - Basket Viva Mozzate72-59
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Prima partita casalinga in stagione per l’under 19 di Cozzi/Losi, che nella seconda di campionato deve vedersela contro Basket Viva.

L’inizio del match è molto combattuto e i due team lottano ad armi pari sul parquet. Noi tentiamo di allungare ma gli avversari rimangono vicini nel punteggio anche e soprattutto per i nostri cali di tensione. Il primo quarto si chiude con i Knights in vantaggio: 20-17.

All’inizio del secondo quarto diamo un’importante accelerata. Grazie ad un buon pressing tuttocampo recuperiamo una notevole quantità di palloni e ci troviamo molto spesso con tiri facili in contropiede. Facili solo in teoria, perché nella pratica non riusciamo a concretizzare tutte le occasioni avute, sbagliando diversi tiri da sotto con scarsa opposizione avversaria. Dando un valore numerico a tutto ciò, il vantaggio arriva solo sui dieci punti, ma con una lievissima precisione maggiore sarebbe potuto diventare decisamente maggiore. A rendere ancor più sterile il nostro allungo ci sono anche molte imprecisioni in difesa nei minuti finali del quarto, permettento così ai nostri avversari di ricucire lo svantaggio, chiudiamo alla pausa con soli 4 punti di vantaggio, 39-35.

Dopo una decisa, ma necessaria strigliata dei coach, i ragazzi si ridestano e mettono in piedi un terzo quarto eccezionale: difesa di squadra forte, rapida e soprattutto coordinata. Stavolta il pressing non porta solo palle recuperate ma anche ciò che conta di più, ossia canestri, punti. Ottima la prestazione di tutti i titolari e anche dei non titolari. Dopo questo strepitoso sforzo,Legnano chiude il terzo quarto sul 61-45.

L’ultimo periodo, dopo il capolavoro del terzo, è letteralmente imbarazzante. Per fortuna anche i nostri avversari non sembrano avere più le forze per aggredirci e metterci in difficoltà. Alla fine del match il risultato è 72-59 per i cavalieri.

Come una perfetta Penelope, più volte abbiamo costruito con mirabile perizia la nostra tela, per poi disfarla subito dopo. Dobbiamo assolutamente essere più continui nel rendimento e diventare decisamente più precisi al tiro, specialmente in contropiede; tuttavia la prova è da considerarsi positiva, per lo meno per il risultato.
Giornata 3lun 29/10/2012 21:15Legnano Basket - Virtus Fagnano Olona49-77
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Scendono in campo i ragazzi del supergruppo, ancora in casa, contro gli avversari di turno,ossia la Virtus Olona.

All’inizio le due formazioni fanno fatica a segnare, ma dopo un inizio lento, ecco le prime accelerate: molti canestri in controiede sia per noi che per loro, ma dopo qualche minuto di alta velocità, la partita torna a rallentare, il che ci mette in difficoltà poiché ci costringe ad attaccare la loro difesa schierata molto fisica ; anche i problemi di falli fanno la loro parte e al termine del quarto siamo sotto di 7(13-20).

Nel secondo periodo, con buona parte del quintetto seduto in panchina, le cose non migliorano: continuiamo a concedere troppi rimbalzi in difesa e non concretizziamo abbastanza in attacco. Questa disequazione ci fa sprofondare ancor di più. Alla metà di gara siamo 29-43.

Negli spogliatoi i coach provano a spronare i ragazzi, a convincerli che si può recuperare, nonostante i limiti per i falli, nonostante la loro superiorità aerea,nonostante l’indubbia qualità di alcuni avversari di categoria superiore. Si ritorna in campo molto più decisi, grintosi, desiderosi di recuperare una partita che sembrava ormai finita. Gli knights offrono uno spettacolo eccezzionale nei primi 6-7 minuti della ripresa al limite della perfezione. Difesa attiva e onnipresente in grado di generare tanto campo aperto. Con questa sfuriata riusciamo addirittura ad arrivare a 3 punti dalla Virtus, la quale, come un pugile in difficoltà viene salvato dal gong, così viene “aiutata” a riprendersi dal provvidenziale time-out chiamato dall’allenatore della squadra ospite. Tanto l’interruzione giova a Fagnano, quanto è deleteria per Legnano. Tornando sul campo i ragazzi sembrano aver finito la benzina, soprattutto da un punto di vista mentale. Non riusciamo più a realizzare un canestro e alla fine del quarto lo svantaggio è aumentato di una lunghezza:41-56.

A questo punto i nostri espongono la bandiera bianca ed escono dalle barricate,i falli escludono alcuni giocatori e la Virtus non ha pietà e ci infligge un passivo pesantissimo maturato soprattutto nell’utima frazione. Punteggio finale 77-49.

Netto passo indietro dei nostri ragazzi, i quali, contro buone squadre come Fagnano, non si possono permettere di giocare un solo un quarto e di stare a guardare per il resto della partita
Giornata 4mar 06/11/2012 19:15Hydrotherm Busto Arsizio - Legnano Basket81-58
PalAriosto - Via L. Ariosto, 3 - BUSTO ARSIZIO (VA)
Quarta partita del campionato Fip per i cavalieri dell’under 19 Legnano basket. In questa occasione trasferta difficile in casa di una delle favorite del torneo, ossia l’Irte di Busto.

Nonostante la netta inferiorità di statura e di tonnellaggio, i nostri stanno benissimo in campo e sembra una partita alla pari; loro sono più grossi, ma giochiamo alla pari e sebbene il gap a rimbalzo sia incolmabile, compensiamo con velocità e tecnica. Legnano dopo un iniziale svantaggio riesce a prendere la testa della gara, giocando con encomiabile generosità e buona concentrazione. Alla fine del primo periodo siamo sopra di 4 (12-16).

Il secondo quarto inizia molto bene: sull’onda della chiusura positiva del tempo precedente, continuiamo a giocare sulle ali dell’entusiasmo, il che ci porta a superare la doppia cifra di vantaggio. Volare così alto, talvolta, ti porta ad un senso irrefrenabile di vertigini. Questo è ciò che succede a noi. Infatti, passata la metà del quarto, in un batter d’occhio ci ritroviamo con un vantaggio dilapidato, anzi andiamo pure sotto. Probabilmente paghiamo lo sforzo per essere andati così avanti, ma una quantità improponibile di palle buttate via e rimesse dal fondo date in mano all’Irte sono ingiustificabili. Purtroppo subiamo pesantemente la stanchezza e la pressione tutto campo degli avversari, che ci portano all’intervallo lungo sotto di 5(42-37).

La pausa, solitamente, giova a coloro che in quel momento sono in difficoltà. Non è questo il caso, purtroppo. Difatti i biancorossi non si schiariscono le idee, bensì diventano ancor più fumose e incomprensibili. Il terzo periodo è una caporetto per i nostri “soldati”, i quali non riescono ad arginare l’offensiva bustese e nemmeno le sortite offensive danno qualche segnale positivo. Alla fine arriva il nostro fiume Piave, ossia la sirena del terzo periodo, per terminare il massacro. Il parziale del quarto è 20-4 per Busto(62-41).

Nell’ultimo quarto, quando ormai i buoi son scappati dal recinto, torniamo a giocare decentemente. Busto è irragiungibile, la partita è persa. 81-58 il risultato finale.

Buona prestazione per 25-26 minuti, ma quella parte minoritaria giocata male è stata veramente disarmante. Come detto precedentemente, forse siamo andati troppo forte i primi 15 minuti e ne abbiamo pagato le conseguenze. Tuttavia prestazione per niente da buttare per Legnano.
Giornata 5lun 12/11/2012 21:15Legnano Basket - Design Fernese65-45
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
La quinta giornata del campionato Fip, vede i nostri ragazzi ospitare la Fernese. Ovviamente, anche se con cortesia, le nostre intenzioni non sono quelle di rispettare le buone regole dell’ospitalità.
La partita inizia con un buon ritmo, la difesa è discreta e costruiamo molto. C’è solo un piccolo gigantesco problema: non segnamo veramente mai!!le percentuali al tiro sono inpresentabili e sono frequentissimi i palloni persi a un passo dal canestro. Fortunatamente Ferno non approfitta di questa nostra defaillance e anche loro fanno fatica a mettere punti a referto. Al termine della prima frazione di gioco siamo incredibilmente 5-6.
Coach Cozzi, sprona i suoi uomini, i quali disputano probabilmente il miglior quarto dell’intera stagione fin qui disputata :difesa, rimbalzi, contropiede, canestri segnati a valanga, spesso con potenziale gioco da tre punti,i biancorossi sembrano inarrestabili. Ferno viene travolta dalla mareggiata Knights e a metà gara siamo 35-18 (30punti segnati in un solo quarto!!).
Dopo uno spettacolo del genere, però, non bisogna commettere il più facile degli errori, ossia compiacersi delle proprie gesta gloriose. Infatti rientriamo in campo molto concentrati, consapevoli che la Fernese avrebbe cercato in tutti i modi di tornare in partita. Con grande attenzione e tenacia, riusciamo ad impedire la rimonta, anzi, aumentiamo sempre più il nostro vantaggio. Il terzo periodo si chiude sul 55-31.
Il match nel quarto periodo è ormai una pura formalità grazie ai 24 punti di margine guadagnati nei quarti precedenti: sul finale c’è posto per tutti i componenti della panchina. Gli ultimi minuti vengono gestiti senza rischi da Legnano, che alla fine vince 65-45.
Buona prova dei ragazzi nei quarti centrali, incommentabile nel primo, ingiudicabile l’ultimo. Necessaria più continuità in vista di avversari più gettonati.
Giornata 6lun 19/11/2012 19:15Cistellum Basket Cislago - Legnano Basket84-63
Palestra - Via Stazione - CISLAGO (VA)
Si gioca senza sosta in casa under 19 Knights, fatica odierna è quella in trasferta a Cislago, contro il Cistellum. Questa è la sesta gara del campionato Fip.
Fin dalle prime battute si intuisce che non sarà semplice spuntarla contro questi avversari, i quali mettono sul campo una grande fisicità e uno straripante atletismo. Iniziamo un po’ timidi e il Cistellum ne approfitta per rifilarci alcune stoccate che ci lasciano un tantino frastornati, necessario un time out per parlarci su. Dopo l’interruzione, finalmente comincia la partita anche per noi e riusciamo a rimontare i punti di svantaggio. Tutto ciò grazie ad una strepitosa e inaspettata anima guerriera dei nostri cavalieri, i quali accettano la spigolosità dell’incontro, permessa da un arbitro che in gergo calcistico, si definirebbe “all’inglese”. Il primo quarto si chiude con una sostanziale parità:22-19 sul tabellone luminoso per Cistellum.
Nel secondo quarto subiamo un leggero calo, probabilmente anche per l’impegno profuso nel voluto e ottenuto ricongiungimento. Ma non ci perdiamo d’animo e ben presto ci rimettiamo in carreggiata, cercando di lavorare forte in difesa con una zona molto mobile e rapida, sfruttando poi il campo aperto. I nostri avversari tuttavia sono veramente abili a punire ogni nostra disattenzione, ogni nostro errore. Le percentuali nel tiro da tre e nel cosiddetto long two shot dei loro tiratori sono impressionanti. Difficile rimanere in gara, ma ci riusciamo, visto che andiamo negli spogliatoi sotto di sole 9 lunghezze.
Torniamo in campo dopo la pausa lunga, e questo riposo sembra averci fatto bene: nonostante i nostri avversari continuino a impallinare il nostro canestro con tiri dalla lunga distanza, noi non molliamo di un centimetro e con la difesa, con i rimbalzi, con il cuore riusciamo a mettere in difficoltà Cislago. Riusciamo a trovare risorse anche dalla panchina, il che ci permette di mantenere il livello alto. Sforzo enorme il nostro, che però ci porta a rosicchiare solo un punto al Cistellum, che chiude il terzo periodo sul 62-54.
Nel terzo quarto abbiamo dato tutto quello che ci rimaneva per accorciare le distanze, ma ciò non ha dato i frutti sperati, così ci ritroviamo a rincorrere un avversario, ma senza più benzina nel motore. Ben presto capiamo che non c’è più nulla da fare, dunque il coach decide di togliere dal campo coloro che più avevano dato nel tentativo di compiere l’impresa. Gli ultimi 5 minuti sono ormai una pura formalità.
Alla fine subiamo un passivo di 21 lunghezze, 84-63.
Il punteggio non sempre indica il vero andamento del match. Questa è una di quelle volte. I nostri cavalieri sono stati eccezionali e si meritavano molto di più. Ma lamentarsi col muto passato è inutile. Conviene cercare di valutare cosa si può migliorare per provare a batterli al ritorno.
Giornata 7mar 27/11/2012 21:15Legnano Basket - Lonate Ceppino70-38
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Due giorni dopo la parita contro Rondinella, si torna in campo, questa volta giochiamo in casa, campionato Fip, avversari oderni i ragazzi di Lonate Ceppino.

Fin dalle prime battute, i biancorossi sembrano concentrati e intenzionati ad aggiudicarsi il match. Gli strumenti per giungere alla vittoria sono sempre i soliti: difesa forte e sempre pronta a rubare palloni agli avversari, contropiede e transizione rapida. I nostri avversari non reggono il ritmo e ben presto riusciamo a staccarli nel punteggio. Primo periodo che si chiude sul 21-8 per noi.

Nel secondo quarto caliamo un po’ e i nostri avversari ne approfittano. Soprattutto perdiamo molti palloni in attacco per via di un attacco a metà campo un po’ farraginoso e poco bilanciato, il che permette a Lonate di segnare diversi punti facili in contropiede. Nonostante il quarto non idilliaco dei nostri cavalieri, manteniamo un discreto +12 di vantaggio alla sirena dell’intervallo(35-23).

All’uscita dagli spogliatoi, Legnano sembra aver ripreso vigore, specialmente in difesa: coach Cozzi decide che è l’ora di provare la zona e questa scelta porta degli ottimi frutti. L’attacco però continua a soffrire di inefficacia, tuttavia riusciamo a segnare più degli ospiti. I nostri sono sopra di 18(50-32).

L’ultimo quarto è quello che suggella la vittoria dei knights: si torna a volare in contropiede e finalmente anche a rimbalzo facciamo piazza pulita, arraffando tutti i palloni che sono arraffabili. Alla fine il match è nostro: 70-38 il punteggio finale.

Ennesima convincente prova dei nostri ragazzi che stanno sempre più limando i loro difetti e stanno sempre più dimostrando con i fatti il loro valore. Bisogna cercare di ridurre sempre di più i passaggi a vuoto, che a volte sono dovuti a un appagamento dato dal cospicuo vantaggio, mentre in altre occasioni per la panchina non sempre pronta a ricevere il testimone dai titolari. Serve maggior responsabilizzazione di coloro che non sono titolari e maggior convinzioni da parte loro di essere importanti per il team. Avanti così, comunque.
Giornata 8mar 04/12/2012 20:00Cassano Magnago - Legnano Basket61-75
Palestra Scuole Medie 'Maino' - Via Santa Caterina, 1 - CASSANO MAGNAGO (VA)
Ottava giornata per i nostri ragazzi nel torneo Fip, che li vede affrontare la non semplice trasferta di Cassano Magnago.

Legnano conduce le danze fin dalle prime battute: sembra superfluo dirlo, ma come al solito le nostre armi principali sono la difesa forte e svelta sulle linee di passaggio che è condizione necessaria per rendere letale il secondo strumento di offesa, ossia il contropiede. Grazie a tutto ciò riusciamo ad effettuare uno straordinario parziale negli ultimi tre minuti del quarto, con il quale chiudiamo i primi 10’ 12-26 per noi.

Dopo un quarto strepitoso, togliamo leggermente il piede dall’acceleratore, ma non crolliamo, anzi stalvolta aumentiamo anche il vantaggio. Attacchiamo bene la zona avversaria, per una volta la tendenza dei nostri ad attaccare con troppa fretta serve, dato che in questo modo non diamo loro nemmeno il tempo di schierare correttamente la 2-3, ma alterniamo anche azioni offensive più ragionate, che denotano un miglioramento nella capacità della gestione del vantaggio. All’intervallo di metà gara siamo 29-45.

Grazie agli ottimi primi due periodi, ora si tratta solo di non buttare via il vantaggio acquisito. Visto lo scarso apporto odierno di gran parte della panchina, coach Cozzi è costretto a ridurre le rotazioni; anche per questo motivo, oltre che per motivi tattici, schieriamo la zona, per poter gestire meglio le forze e per costringerli a tirare da fuori. In questo terzo quarto teniamo benissimo e il gap si riduce solamente di 1 punto.

Nell’ultimo quarto, inevitabilmente, Cassano prova a dare il tutto per tutto optando anche per un pressing a tutto campo; nei primi tre minuti del quarto periodo siamo in grande difficoltà, perdiamo lucidità e una marea di palloni, gli avversari arrivano sul meno sette, necessaria l’interruzione chiamata dal coach. Questo time out è molto provvidenziale, infatti i biancorossi tornano in campo concentrati e decisi a rimettere il match sui binari giusti. Difatti, la difesa torna ad essere impenetrabile, l’attacco riprende ad avere efficacia, esattamente come nel primo quarto. La partita è nostra. Punteggio finale 61-75.

Serata impegnativa per i nostri cavalieri, che mostrano di aver raggiunto un discreto livello di maturità. Peccato per il passo indietro fatto dalla panchina, dalla quale non è arrivato molto sostegno come invece è successo in diverse precedenti occasioni, ma ciò può capitare, nulla di preoccupante.

" Non chiedere cosa i tuoi compagni possano fare per te. Chiedi piuttosto cosa tu possa fare per i tuoi compagni." Earvin "Magic" Johnson
Giornata 9dom 09/12/2012 11:15Robur Saronno - Legnano Basket75-58
C.S. Mons. Ronchi - Via Cristoforo Colombo, 44 - SARONNO (VA)
Ultima partita del girone di andata nel campionato Fip per i nostri cavalieri, che sono di scena sul complicatissimo campo della Robur di Saronno, una delle squadre più forti del torneo.

Palla a due e si comincia. La squadra di casa è molto forte sotto canestro, avendo centimetri e atletismo, ma noi con caparbietà facciamo il possibile per resistere a rimbalzo e in difesa. In attacco riusciamo ad essere sorprendentemente incisivi soprattutto in una dimensione da noi poco esplorata di solito, ossia il tiro da tre punti; oltre al tiro pesante riusciamo ad attaccare spesso il ferro e a portarci a casa molti fischi a favore. Alla fine di un gradevole primo quarto siamo sotto di 5 (20-15).

Nel secondo quarto subiamo un netto calo, dovuto allo sforzo profuso nel primo, il che va ovviamente a vantaggio della Robur, la quale ne approfitta per scappare nel punteggio. Verso la fine del quarto però riprendiamo un po’ il controllo di noi stessi e riduciamo di qualche punto il gap, che comunque alla sirena dell’intervallo è considerevole, attestandosi sui 14 punti(38-24).

Rientriamo in campo ma la partita ,anche se è da giocare fino in fondo, sembra oggettivamente segnata. Saronno è nettamente più forte, inutile fare tanti giri di parole. Ma noi vogliamo dimostrare il nostro valore e teniamo duro per tutto il quarto, ma alla fine ci sono altri 5 punti fisiologici che vanno ad aggiungersi ai 14 precedenti di distacco tra i due team(56-37).

Ma è nell’ultima frazione di gioco che tiriamo fuori il meglio di noi stessi, dando vita ad un insperato principio di rimonta che nessuno poteva prevedere. Certo con la complicità del rilassamento e appagamento saronnese, ma con una difesa strepitosa e un attacco prolifico riusciamo a ridimensionare drasticamente il loro vantaggio arrivando sul meno 10. Ma il tempo è poco e le energie non sembrano sufficienti per portare avanti la rimonta;infatti alla fine rinculiamo un po’ e l’incontro finisce con la vittoria di saronno 75-58.

Match ben giocato dai nostri, i quali hanno messo non poca apprensione ad una top team come Saronno. C’è da dire però che molti errori banali, dati dalla fretta o dall’apprensione ce li potevamo risparmiare e il passivo avrebbe potuto essere anche inferiore, ma sempre passivo sarebbe rimasto. Bravi ragazzi.
Giornata 10lun 17/12/2012 21:15Legnano Basket - Ardor Busto Arsizio58-75
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Comincia il girone di ritorno per l’under 19 di Cozzi/Losi. I nostri ragazzi ritrovano sul loro cammino i temibili cestisti dell’Ardor, i quali all’andata ebbero la meglio nel rocambolesco finale .

Fin dalla palla a due i nostri cominciano forti e con intenzioni assai bellicose. Andiamo subito avanti e siamo padroni del campo, dominando su entrambi i lati del campo. Difesa a uomo, forte e impenetrabile, attacco produttivo. Tuttavia ogni tanto sprechiamo qualche occasione di troppo in attacco e ciò non ci permette di creare un solco deciso con Busto. Al termine della prima frazione siamo 17-11.

Nel secondo quarto, Busto comincia a giocare come sa, infatti la situazione si riequilibra. Bisogna dire che noi continuiamo a perdere palloni banalmente, magari per mancanza di attenzione o per sufficienza; il risultato è che l’Ardor sfrutta ogni nostra sbavatura. Tuttavia, al termine del secondo periodo siamo comunque sopra di 5 lunghezze (36-31).

A questo punto finisce il match per i nostri ragazzi contro quelli di Busto, mentre inizia quello con l’arbitro.

Alcune decisioni per lo meno discutibili del direttore di gara, fanno infiammare gli animi in casa knights, sia dei giocatori in campo che della panchina. I giocatori si innervosiscono e non riescono più a trovare la bussola. Intanto Busto non si scompone e affonda il dito nella piaga, trafiggendoci in ogni situazione possibile. Alla fine del terzo quarto ci ritroviamo sotto di 7 lunghezze (46-54).

Siccome non c’è mai fine al peggio, il nostro stato mentale degenera maggiormente: i biancorossi non riescono più a giocare e continuano a lamentarsi dei fischi dell’arbitro. Ovviamente è un tracollo annunciato. Nel quarto conclusivo prendiamo altri 10 punti di scarto. Punteggio finale è 58-75.

La partita è nettamente divisa in due parti: i primi due quarti buoni, Legnano ha tenuto bene il campo contro un team eccellente, negli altri due quarti sono stati davvero incommentabili sia l’arbitraggio, ma soprattutto l’atteggiamento nostro nei confronti delle decisioni della direzione di gara. Un comportamento che va di certo cambiato, perché tutto ciò è veramente inaccettabile.
Giornata 11mer 16/01/2013 21:00Basket Viva Mozzate - Legnano Basket66-76
Palestra Scuole Elementari - Via Campo Santo - MOZZATE (CO)
Il campionato Fip prosegue per i nostri cavalieri, i quali oggi devono affrontare i ragazzi del Basket Viva a Mozzate.

Legnano parte subito col piede pigiato sull’acceleratore: canestri veloci, difesa aggressiva e contropiede fulminante, le nostre armi vengono utilizzate tutte e a pieno regime. I nostri avversari non riescono ad arginare la furia biancorossa nel primo quarto, sono completamente alla mercè della nostra volontà. Al termine dei primi 10 minuti siamo già avanti di 15 punti (9-24).

Nel secondo periodo Mozzate comincia a entrare in partita, mentre noi ne usciamo leggermente, forse perché appagati dal vantaggio appena conseguito. Tuttavia non crolliamo e alla conclusione del quarto siamo sempre sopra di 11 (30-41).

I quarti successivi si assomigliano molto: le due squadre se la giocano alla pari, un po’ guadagniamo punti di vantaggio, un po’ ce li rosicchiano loro. Ma l’equilibrio non giova a Mozzate, mentre per noi controllare il punteggio e il tempo che scorre inesorabilmente non è assolutamente un problema, dato il margine che ci siamo portati in dote dal primo quarto. Score finale:76-66 per Legnano.

Buona prova della squadra, vista la cresciuta capacità di gestire il vantaggio, segno di una maturità cestistica che forse non è poi così lontano dall’essere raggiunta per i nostri Knights.
Giornata 12mer 23/01/2013 19:30Virtus Fagnano Olona - Legnano Basket85-94
Palestra - Via De Amicis snc - FAGNANO OLONA (VA)
Proseguono senza sosta gli impegni per il supergruppo, che in questa occasione deve affrontare l’ottima formazione di Fagnano, che può vantare tre giocatori presenti in pianta stabile nella prima squadra della società. Oltrettutto la virtus, nel girone di andata, venne a vincere in casa nostra, dominando senza ombra di dubbio l’incontro.

Sebbene le premesse non siano a noi favorevoli, la partenza dei cavalieri è veramente sprint: grande concentrazione e eccezionale abnegazione difensiva ci permettono di essere sempre pronti sulle linee di passaggio, deviando e recuperando molti palloni; anche il lavoro sotto i tabelloni è encomiabile, compito nel quale i nostri “lunghi” danno il massimo, battendosi come dei veri guerrieri. La conseguenza di tutto ciò è l’acquisizione di maggior fiducia in attacco, il quale risulta notevolmente produttivo. Di certo i nostri avversari non stanno a guardare e riescono a smorzare ogni nostro tentativo di fuga. Per ora. Dopo i primi 10 minuti di gioco siamo avanti di 3 (18-21).

Il tanto atteso allungo arriva quando meno ce lo si aspettava, ma soprattutto con dei protagonisti inattesi. Infatti, a causa dei problemi di falli e per dare un giusto riposo ai titolari, la rotazione dei cambi inizia decisamente presto. Nonostante il timore che la panchina potesse, visto la stazza fisica inferiore, non essere all’altezza della situazione, ben presto ci si accorge che sono paure prive di ogni fondamento: i “panchinari” sfoderano una prestazione da antologia del basket, mostrando finalmente tutto il loro valore e rimpiazzando egregiamente alcuni giocatori dello starting five. Il loro impegno è fondamentale per la nostra fuga. All’intervallo lungo siamo 34-47. Legnano è avanti di 13.

Dal terzo quarto in poi, grazie al cospicuo vantaggio, si tratta di gestire la partita, consapevoli del fatto che Fagnano voglia certamente vender cara la pelle. Per tutto il quarto controlliamo il gioco abbastanza tranquillamente, addirittura riusciamo ad allungare arrivando anche a +19, ma sul finire del quarto le forze cominciano a calare e la virtus recuperà diversi punti di svantaggio. Alla sirena del terzo periodo siamo 63-74.

Gli ultimi 10 minuti sono probabilmente i più emozionanti della stagione. Noi siamo stanchi, loro vedono la possibilità di una rimonta che pareva impossibile. L’attacco, dopo aver funzionato per tutto il match, comincia a diventare disorganico e in balia di iniziative private. Pessimi tiri, pessimo attacco, portano molto campo aperto per i nostri avversari. La zona è sempre meno efficace, Fagnano si avvicina sempre di più, arrivando addirittura al -4. Ma dopo un salutare time-out i biancorossi danno il meglio di loro: con le ultime energie rimaste, ritrovano il senno e giocano con una coralità e una freddezza glaciale gli ultimi possessi replicando ad ogni tentativo di riavvicinamento da parte virtussina (a parte un paio di falli forse evitabili) e sul fallo sistematico degli avversari i ragazzi replicano con uno splendido 9 su 10 ai liberi, praticamente una sentenza che condannano definitivamente la squadra di casa alla pena più pesante che si possa infliggere nello sport, la sconfitta.

Tutti i ragazzi hanno espresso un basket eccellente in questa partita. Strepitosa la prova del " secondo quintetto ", che gettato nella mischia ha saputo tenere un altissimo livello di gioco. Merito anche dei coach Cozzi/Losi per l’ottima gestione delle risorse del team. Possiamo dire, in conclusione, che oggi sembravamo una vera SQUADRA. Bravi Knights!!!
Giornata 13mar 29/01/2013 21:15Legnano Basket - Hydrotherm Busto Arsizio46-69
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Continuano incessanti le fatiche per i nostri ragazzi, i quali tornano in campo nel Fip per affrontare i primi della classe, i “bustocchi” sponda irte.

L’avversario è di straordinario livello, ma i nostri, nonostante delle pesantissime assenze, sono decisi a vender cara la pelle. Nei primi minuti le squadre sembrano giocarsela alla pari: noi bravi ad andare in campo aperto e a trovare delle soluzioni corali, loro molto precisi al tiro, soprattutto da dietro l’arco. Nella parte conclusiva del quarto però noi caliamo leggermente, mentre l’irte continua a bombardare il nostro canestro. Dopo i primi 10 minuti siamo sotto di 7(17-24).

Il secondo periodo non è esattamente il festival degli attacchi. Le due formazioni faticano a trovare la via del canestro e i numerosi cambi non risultano risolutivi. Dall’altra parte bisogna tuttavia elogiare la nostra difesa che riesce quasi sempre a proteggere l’area e a strappare numerosi rimbalzi. Alla pausa lunga lo svantaggio rimane invariato: 27-34 il punteggio.

Dopo aver tenuto il campo per metà gara, i nostri calano vistosamente e l’irte ci scava la fossa. Non siamo più in grado di controllare il nostro tabellone, concediamo molti secondi tiri e rubiamo pochi palloni; tutto ciò non ci permette di azionare la nostra arma principale, ossia la transizione. Oltretutto loro riprendono a colpirci dalla lunga distanza, con il killer instinct tipico delle formazioni che sanno quando è il momento di terminare l’avversario. Ci prendiamo un pesantissimo parziale e al termine del terzo periodo siamo 39-59.

Ovviamente le speranze di rimonta sono pressoché nulle in una situazione del genere, ma il quarto finale va comunque giocato fino in fondo. Legnano fino alla fine del match gioca con serietà e con grinta, per mantenere un distacco dignitoso e per mostrare di essere una squadra. Score finale 46-69.

Sebbene la sconfitta sia netta, difficile imputare qualche cosa ai nostri cavalieri, i quali non potevano fare di più in questa occasione. Sconfitta annunciata, nessun problema, si guarda alle prossime sfide a testa alta.
Giornata 14mer 06/02/2013 19:15Design Fernese - Legnano Basket42-68
Palestra Gemello - Via Padre Pedrotti - FERNO (VA)
I cavalieri tornano in campo nel FIP per affrontare la non improba trasferta di Ferno.
All’inizio la squadra non sembra essere molto concentrata: molti errori al tiro, numerose palle perse e percentuali bassissime ai tiri liberi. Come sovente accade, è la difesa che ci tiene in piedi. Il primo quarto si chiude 11-13, vantaggio Legnano.
Nel secondo riusciamo ad attaccare leggermente meglio, ma le nostre iniziative non sono abbastanza incisive e continue per poter scappare nel punteggio, tenendoli ancora in partita. All’intervallo andiamo negli spogliatoi sul 24-32.
Dopo il “riposo” della metà di gara, i ragazzi sembrano un po’ più pimpanti. Nel terzo quarto difendiamo meglio e attacchiamo discretamente. I nostri avversari non riescono a reggere il nostro ritmo, anche se oggi non è altissimo, ma quel tanto che basta per raddoppiare i punti di vantaggio ottenuti dopo i primi due quarti. Al 30’ siamo a +16 su Ferno (34-50).
Ora ci si aspetterebbe il tentativo di rimonta di Ferno, ma i nostri ragazzi spengono subito qualsiasi velleità della squadra di casa e giocano il miglior quarto della serata, mettendo la parola fine sulla contesa. Il match si conclude sul 68-42 Knights.
Non una prestazione straordinaria per i nostri, anche dovuta alla stanchezza per le numerose partite disputate e da sisputare in questo periodo.
Giornata 15lun 11/02/2013 21:15Legnano Basket - Cistellum Basket Cislago84-63
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Si gioca senza sosta in casa Under 19 Knights, fatica odierna è quella in trasferta a Cislago, contro il Cistellum. Questa è la sesta gara del campionato FIP.
Fin dalle prime battute si intuisce che non sarà semplice spuntarla contro questi avversari, i quali mettono sul campo una grande fisicità e uno straripante atletismo. Iniziamo un po’ timidi e il Cistellum ne approfitta per rifilarci alcune stoccate che ci lasciano un tantino frastornati, necessario un time out per parlarci su.
Dopo l’interruzione, finalmente comincia la partita anche per noi e riusciamo a rimontare i punti di svantaggio. Tutto ciò grazie ad una strepitosa e inaspettata anima guerriera dei nostri cavalieri, i quali accettano la spigolosità dell’incontro, permessa da un arbitro che in gergo calcistico, si definirebbe “all’inglese”. Il primo quarto si chiude con una sostanziale parità:22-19 sul tabellone luminoso per Cistellum.
Nel secondo quarto subiamo un leggero calo, probabilmente anche per l’impegno profuso nel voluto e ottenuto ricongiungimento. Ma non ci perdiamo d’animo e ben presto ci rimettiamo in carreggiata, cercando di lavorare forte in difesa con una zona molto mobile e rapida, sfruttando poi il campo aperto. I nostri avversari tuttavia sono veramente abili a punire ogni nostra disattenzione, ogni nostro errore. Le percentuali nel tiro da tre e nel cosiddetto long two shot dei loro tiratori sono impressionanti. Difficile rimanere in gara, ma ci riusciamo, visto che andiamo negli spogliatoi sotto di sole 9 lunghezze.
Torniamo in campo dopo la pausa lunga, e questo riposo sembra averci fatto bene: nonostante i nostri avversari continuino a impallinare il nostro canestro con tiri dalla lunga distanza, noi non molliamo di un centimetro e con la difesa, con i rimbalzi, con il cuore riusciamo a mettere in difficoltà Cislago. Riusciamo a trovare risorse anche dalla panchina, il che ci permette di mantenere il livello alto. Sforzo enorme il nostro, che però ci porta a rosicchiare solo un punto al Cistellum, che chiude il terzo periodo sul 62-54.
Nel terzo quarto abbiamo dato tutto quello che ci rimaneva per accorciare le distanze, ma ciò non ha dato i frutti sperati, così ci ritroviamo a rincorrere un avversario ma senza più benzina nel motore. Ben presto capiamo che non c’è più nulla da fare, dunque il coach decide di togliere dal campo coloro che più avevano dato nel tentativo di compiere l’impresa. Gli ultimi 5 minuti sono ormai una pura formalità.
Alla fine subiamo un passivo di 21 lunghezze, 84-63.
Il punteggio non sempre indica il vero andamento del match. Questa è una di quelle volte. I nostri cavalieri sono stati eccezionali e si meritavano molto di più. Ma lamentarsi col muto passato è inutile. Conviene cercare di valutare cosa si può migliorare per provare a batterli al ritorno.
Giornata 16mar 19/02/2013 19:30Lonate Ceppino - Legnano Basket0-0
Palestra - Via San Lucio snc - LONATE CEPPINO (VA)
Giornata 17lun 25/02/2013 21:15Legnano Basket - Cassano Magnago67-63
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Partita casalinga per i biancorossi, i quali ospitano il team di Cassano Magnago.
Il match è equilibrato sin dalla palla a due, con Legnano che sembra un po’ traballante e Cassano che sfrutta tutte le nostre indecisioni. Tuttavia nel primo quarto riusciamo a restare sempre davanti e a chiudere i primi 10 minuti di gioco sopra di 6 (18-12).
Nel secondo quarto siamo ancora più molli che nel primo. Pur non essendo dei giganti, i ragazzi di Cassano molto spesso ci volano in testa, prendendo molti rimbalzi anche sotto il nostro canestro e guadagnandosi diversi extra-possessi. In attacco riusciamo a limitare i danni, ma anche lì non diamo proprio benissimo. Dopo 20 minuti siamo sopra di 3.
Anche nella ripresa l’equilibrio continua a regnare, sempre più per demeriti nostri piuttosto che per meriti altrui. Molte imprecisioni, poca intensità, scarsa pazienza in attacco e pressoché nulla aggressività in difesa. Nonostante tutto ciò riusciamo a vincere, anche se a fatica, negli ultimi minuti. Risultato finale, 67-63.
Non una gran prestazione per Legnano, ci può anche stare giocando due partite alla settimana, ma ciò non vuole essere una giustificazione. Bisogna tuttavia guardare il bicchiere mezzo pieno, e dentro l’acqua si vedono 2 punti e la capacità che hanno le grandi squadre di vincere giocando male.
Giornata 18lun 04/03/2013 21:15Legnano Basket - Robur Saronno66-56
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Ultimo match del campionato fip per i nostri cavalieri, che “accolgono” la temibile formazione di Saronno, che all’andata ci aveva rifilato una sconfitta in doppia cifra.
Noi però non ci spaventiamo e partiamo subito forte, giocando di squadra, con intensità, sia in difesa che in attacco. Sotto i tabelloni lottiamo come leoni e strappiamo molti rimbalzi, la nostra transizione offensiva è efficace. Alla fine del primo quarto siamo sopra 18-12.
Nel secondo quarto le cose sorprendentemente non cambiano. Con una buona sequenza di cambi riusciamo a mantenere sempre un buon livello di gioco. Ogni tanto mettiamo un po’ di pressione a tutto campo per metterli in difficoltà, a volte ci riusciamo, a volte no. Loro continuano ad avere basse percentuali dal campo. Al termine dei primi due quarti siamo davanti di ben 9 lunghezze(34-25).
Nel terzo periodo ci si aspetta una reazione della saronnese, ma questa non arriva, soprattutto per i meriti della nostra difesa, la quale concede veramente poco all’attacco avversario. Nella metacampo avversaria ce la caviamo, eseguendo discretamente bene il gioco offensivo e sfruttando in campo aperto il grosso lavoro difensivo. Anche il terzo periodo è nostro e il divario sale a 14 punti (51-37).
Dobbiamo tenere duro per 10 minuti e gestire bene il vantaggio, cosa non semplice da fare contro una formazione di alto livello come Saronno, ma i cavalieri oggi hanno deciso di essere una squadra e non mollano un possesso, combattono per ogni pallone. Ci rosicchiano qualche punticino, ma non importa, perché la vittoria è comunque netta e meritata. Score finale: 66-56 Legnano.
Ciliegina sulla torta per concludere il campionato fip, una grande vittoria contro la terza in classifica. Bravi ragazzi!!
-
ROSTER
Num.Nome
21Conti Edoardo Luca
22Clerici Matteo
23Di Lascio Stefano
25Adorno Alessandro
32Zannoni Fabio
33Leotta Pietro
34Dell'Acqua Carlo
35Cozzi Francesco
41Mattei Alessandro
42Bossi Andrea
43Canavesi Luca
44Lahlal Yassin
45Nebuloni Riccardo
50Rigiroli Matteo
52Aloisi Riccardo
Allenatore: Cozzi Daniele
Assistente: Losi Gianluca
Accompagnatore: Dell'Acqua Mario
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
1Cistellum Basket Cislago520.92828
2Hydrotherm Busto Arsizio340.94418
3Robur Saronno260.72218
4Ardor Busto Arsizio240.66618
5Virtus Fagnano Olona200.55518
6Legnano Basket180.50018
7Lonate Ceppino80.22218
8Cassano Magnago80.22218
9Basket Viva Mozzate60.16618
10Design Fernese40.11118
-
Copyright 2012 - Legnano Basket