Stagione 2016-2017  SEARCH     
GIOVANILI - U19 élite
U19 Elite
FaseDataPartitaRis.Cr.
Giornata 1lun 06/10/2014 21:30ABC Bk Crema - Legnano Basket56-77
Palestra "Cremonesi" - Via Pandino 23a - CREMA (CR)
Prima giornata di campionato e i nostri u19 vincono in quel di Crema.
Interessante incontro in panchina tra Mosti e Pedroni amici-rivali dai tempi del gruppo 82 ragazzi Varese-Arese.
Il gruppo reclutato e voluto da Paolo Tamborini e dalla società è buono ma ad oggi eterogeneo.
Solo il lavoro in palestra potrà migliorare l’alchimia di squadra e solo tramite esperienze in comune nelle partite si potrà alzare il livello tecnico e tattico di ragazzi che hanno un back ground diversissimo tra loro.

“Il gruppo ad oggi lavora con entusiasmo e voglia. Abbiamo un obiettivo comune e ci siamo ripromessi di raggiungerlo assieme.
Non abbiamo un nucleo cresciuto in casa e dovremo darci delle regole difensive ed offensive in campo per superare le difficoltà”
“Rispetto a quello che ci serve abbiamo ancora troppi passaggi a vuoto di intensità e concentrazione e dobbiamo le palle perse.
Me ne ricordo almeno 8 che hanno aperto sanguinosi contropiedi avversari. L’errore ci sta, dobbiamo essere bravi a gestire meglio alcune situazione ed ad essere meglio bilanciati in campo per coprire subito la ripartenza avversaria. Come? Lo scopriremo solo giocando"
Giornata 2lun 13/10/2014 21:15Legnano Basket - Basket Lecco74-60
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Debutto casalingo per l’under 19 con vittoria finale contro Lecco al termine di una partita a corrente alternata.
Partenza buona nel punteggio ma le troppe forzature in attacco danno subito fiducia agli ospiti che Meneguzzo, veterano di mille battaglie e quotatissimo allenatore, mette in campo in modo egregio per determinazione e vivacità.
Legnano sfrutta la verve in attacco degli esterni, ma la circolazione di palla latita e Lecco nel secondo quarto alza l’intensità, vince il quarto e rimane a ruota (35-29).
Dopo la pausa lunga i nostri partono con amnesia difensive e forzature in attacco ma Lecco in questo momento non le sfrutta a dovere e spinti da Rinke e Turano provano a scavare il solco del possibile +17. In più occasioni da buone difese partono i contropiedi che però non vengono finalizzati e Lecco sfrutta i contro attacchi e si avvicina pericolosamente con anche la palla per il -7 che finisce sul ferro.
Legnano serra i ranghi, Lecco, forse a corto di fiato, sbatte sul ferro e in lunetta Turano sigilla l’incontro.
L’impressione è che l’amalgama di squadra sia ancora da trovare, come giusto che sia alla seconda di campionato per un gruppo nuovo, ma l’atteggiamento e la voglia di giocare dovrebbe sprizzare da tutti i pori e non essere sempre sollecitata.
Giornata 3lun 20/10/2014 20:45Leonessa Brescia - Legnano Basket78-74
Palestra - "Tovini" - Via del Verrocchio, 328 - BRESCIA (BS)
Sconfitta a Brescia per l’U19 Elitè.
Partita iniziata male, molli sulle gambe, subito sotto ad inseguire; difesa a sguardo e attacchi “solisti” producono subito l’abbrivio per i padroni di casa 25-18. Nonostante le ampie rotazioni i nostri faticano a dare continuità alla manovra(35-31) ma nell’ultimo minuto i pessimi attacchi scatenano sanguinosi contropiedi avversari ed invece di congelare i possessi ed andare a rinfrescarsi le idee a contatto, si va negli spogliatoi sotto 8 (39-31).
Nel terzo quarto con un quintetto più basso ed agile si alza l’intensità difensiva, ma nonostante gli sforzi si spreca in attacco e si viene puniti dal perimetro (45-40). La differenza però è che Legnano provoca diverse palle perse e Brescia accusa il colpo, primo pareggio a 52, poi Legnano lascia tre facile occasioni sul ferro ma l’inerzia è dei nostri che finalmente trasformano la “fatica” difensiva in fatturato offensivo 60-67.
Brescia appare scossa, Legnano a 5 dalla fine ha le carte per chiudere il match ma altri 3 errori clamorosi , frutto di fretta e gesti “eroici” consentono ai padroni di casa di colpire come nel primo quarto in transizione.
Il colpo è quello definitivo; i nostri ragazzi subiscono l’onda d’urto e si sgretolano in difesa e provano ad ergersi salvatori in attacco.

Totale generale 12-0 senza passare dal via ….
“Non siamo squadra; nei momenti critici della partita non abbiamo la capacità di capire quello che serve. Il campionato è durissimo, i campi in trasferta sono tutti “caldi” (ps. arbitraggio perfetto e pubblico caldo ma correttissimo); o iniziamo a ragionare per il bene comune o daremo sempre agli altri la possibilità di batterci. Oggi l’avremmo vinta in difesa e l’abbiamo persa in attacco, le scelte avventate hanno prodotto una trentina di punti in transizione e contropiede. La soluzione? il basket è uno sport di fisicità, pazienza e tanta intelligenza. Dobbiamo adeguarci”
Giornata 4lun 27/10/2014 21:15Legnano Basket - Eureka Monza84-51
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Vittoria piuttosto agevola per la U19 contro Eureka Monza, che fin dalle prime battute non oppone troppa resistenza ai ragazzi di Tamborini, in contumacia, all'assenza per ragione lavorative di coach Mosti.
Primo parziale che si chiude sul 21-8 e intervallo che porta il tabellone sul 43-22.
Nel secondo tempo Legnano si assesta sui 20 punti di vantaggio, chiudendo al 30' sul 64-45 e poi con il risultato finale di 84-51.
Ampie rotazioni e buon contributo di tutti i Knights.
Giornata 5lun 03/11/2014 21:15Vanoli Cremona - Legnano Basket68-64
PalaRadi - Piazza Zelioli Lanzini, 1 - CREMONA (CR)
Brutta partita, male giocata e persa peggio.
Cremona si sa, gioca a correre e tirare, l’atteggiamento dei nostri rimane nella borsa insieme a spirito e determinazione.
I parziali sono da grande freddo come le percentuali al tiro e i padroni di casa segnano 8 bombe nei primi venti minuti con i piedi per terra e almeno 1 metro di vantaggio sui nostri difensori. 22-11, 27-11, fino al 41-24 dell’intervallo lasciamo 6/7 tiri da dentro lo smile sul ferro ma vincendo il campionato intergalattico di scuse e alibi.
L’intervallo porta quanto meno un atteggiamento diverso, la difesa lavora meglio, le rotazioni ridotte a 6 migliorano l’amalgama del gruppo, ma ancora troppi errori banali rovinano i mini parziali; si arriva comunque all’intervallo sotto 7 (10-20 parziale del quarto) e , nonostante non si percepisca una palese e manifesta voglia di vincere la partita, si inizia ad intravedere qualcosa che assomigli ad una squadra...
Sul 53-48 per Cremona abbiamo la possibilità di mettere il naso in partita, ma l’ennesima scelta frettolosa viene punita da un contropiede; dal possibile time-out Cremona (già chiamato) si passa al time out Legnano. Subito una buona difesa e un canestro rapido ma l’ennesima banalità costa il 58-53.
Un paio di fischi a caso e un infortunio a Turano (colpo fortuito alla testa, ma il giocatore deve abbandonare campo) condizionano le scelte della panchina.
Si va sul 61 a 54 e inizia il Tiengo show con bomba più fallo e bomba in campo aperto si impatta a 62.
Sussulto dalla panchina, come nel week end di halloween: i morti risorgono, siamo in partita!
Cremona attacca con pazienza, rotazione categoria allievi sbagliata e canestro preso dall’angolo, arranchiamo in attacco sbagliando 2 facili penetrazioni e con un barba trucco i padroni di casa chiudono la partita contro la zona.
Game over.
Ora con Cernusco la possibilità di stare attaccati al campionato o di essere già fuori. Sta a noi, senza “se” “ma” “perché” alibi o scuse.
Giornata 6lun 10/11/2014 21:15Legnano Basket - Libertas Cernusco67-63
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Partita importante, già viatico per la stagione; in caso di sconfitta la corsa ai primi 4 posti sarebbe stata decisamente improba.
Primo quarto sulle gambe: sarà stata l’importanza della gara, saranno i compagni e i dirigenti della prima squadra in tribuna, ma la tensione tira un brutto scherzo, il canestro diventa impenetrabile. 0/7 e gli ospiti vanno subito 0-4 e cavalcano l’onda fino al 11-21 della prima sirena.
Smarriti e confusi i nostri riescono a trovare , grazie una maggiore tonicità in difesa, il ritmo e l’intensità della gara; Cernusco però è ben messo in campo, punisce con regolarità il pressing e la zona e tiene il ‘servizio’ : 26-30.
Intervallo propizio, testa sotto l’acqua fredda, più fiducia tra i compagni e, nonostante qualche ulteriore sbavatura, gira l’inerzia e Legnano mette la testa avanti.
Gli ospiti però non mollano, tengo l’urto dei Knights e rispondono per le rime tenendo nel punteggio e addirittura piazzando un 10-0 a cavallo tra terzo e quarto : 46-53.
Serve qualcosa ….. dietro si menano le danze, si contestano tiri e si rubano 2 palloni con Rinke (26 alla fine per lui) che riapre in un ‘amen’ la gara.
Un paio di bombe, visi più ‘cattivi’ e sorpasso che alla fine risulterà decisivo 56-53.
Cernusco gravata di falli non trova continuità a canestro, tanti errori per entrambe le squadre, i nostri potrebbero sigillare la gara ma una bomba la riapre 63-66 .
Ultimi concitati secondi e libero della staffa.
Due notizie; la prima ovviamente la più visibile : vittoria.
La seconda , meno visibile ma più importante: durante la gara è cambiato l’atteggiamento e la predisposizione verso i compagni. Un piccolo passo, ma molto significativo, verso il concetto di “squadra”.
Giornata 7mar 18/11/2014 21:00Argentia Gorgonzola - Legnano Basket69-70
Palestra - Largo Olimpia 1 - GORGONZOLA - (MI)
Occorreva vincere per rimanere in corsa, e vittoria è stata.
Primo quarto a difese allegre, canestri facili su entrambi i fronti, ma Legnano non riesce a dare un ritmo continuo mentre Gorgonzola gioca meglio.
I padroni di casa sono un gruppo giovane che lo scorso anno ha fatto le finali u17 elitè , giocano a memoria e si vede; ogni errore dei Knights viene punito e i nostri lunghi subiscono l’impatto a rimbalzo senza mai dominare nonostante la differenza di ‘taglia’ a nostro favore.
Anche il secondo quarto vola via come il primo e si va all’intervallo 36-40 con un piccolo vantaggio che da fiducia.
All’inizio del terzo quarto i Knights provano l’allungo ma vengono subito bloccati da buone transizioni offensive del brevilinee avversari; anche questo quarto mantiene sostanziale equilibrio, e si entra nell’ultimo periodo dove ancora una volta i nostri ragazzi si complicano la vita, subiscono il ‘moto-perpetuo’ dei padroni di casa e un contro break entrano avanti di 5 negli ultimi 3 minuti.
Si va con i 4 piccoli, si accendono le polveri a lungo bagnate e la bomba dall’angolo del 67 pari è un colpo importantissimo per girare l’inerzia.
La terza bomba di Tiengo (20pti) negli ultimi 4 possessi segna il vantaggio definitivo, Turano (18pti) gestisce l’ultimo possesso dopo una buona difesa.
L’ultimo tiro è fuori bersaglio, Gorgonzola non riesce a gestire l’ultimo possesso e il tentativo di ‘slalom’ si chiude a metà campo.
Facile di uno, ma il peso specifico in classifica è fondamentale per l’accesso alla seconda fase.
Ulteriori piccoli segnali positivi dal “gruppo” ma i più significativi... non si possono raccontare... “cose” di spogliatoio, “cose” di Squadra !
Giornata 8lun 24/11/2014 21:15Legnano Basket - Erba53-37
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
A Legnano arriva la capolista Erba (6-0 fino ad ora, miglior difesa del campionato) e i nostri Knights sentono da subito il sapore dell’impresa.
17-5 all’abbrivio con l’impressione che Erba stia sbagliando le conclusioni, non le scelte; ed infatti nel secondo quarto gli ospiti si avvicinano 24-22.
Legnano esce dal time-out con un 5-0 che da respiro e si va alla pausa lunga.
In entrambe le squadre da segnalare la defezioni dei tiratori ‘principi’ e questo inficia il secondo tempo.
Le difese alzano l’intensità, su entrambi i fronti si gioca di fisico, i tiri puliti sono pochissimi, i ferri respingono al mittente tutto quello che arriva intorno.
I Knights riescono ad andare più 10, ma gli ospiti non mollano, e si riavvicinano.
Passano interi minuti senza canestri e tutto questo gioca a favore dei nostri ragazzi.
A 4 dalla fine ancora errori su entrambi i fronti, e ancora difese ad avere la meglio, dalla lunetta Legnano capitalizza e il pressing ospite non paga dividendi.
Legnano chiude con un più 16 che potrebbe tornare utile in chiave classifica avulsa.
Peccato sparute presenze in tribuna, in fondo era una partita di cartello dell’Elitè ed Erba per tradizione a questi livelli presenta gruppi ben formati e ben allenati, un occasione persa per vedere un altro piccolo passo di un gruppo di ragazzi che al netto di tutto … ci crede!
Giornata 9mar 02/12/2014 21:30Milano 3 Basiglio - Legnano Basket80-72
Palazzetto Milano 3 - Via Salvo D'Acquisto, snc - BASIGLIO (MI)
Partita che potrebbe valere la corsa per il primo posto con i Milanesi con 1 sconfitta e Legnano con 2.
La partita parte spumeggiante 20-21 con molte bombe su entrambi i lati; nel secondo quarto i padroni di casa aumentano l’intensità in difesa, trovano soluzioni a campo aperto e scavano il primo solco (9-0). L’inerzia cambia, le gambe dei nostri si irrigidiscono e il divario diventa prima di 14 e poi di 22.
Milano 3 gioca in scioltezza fino a 6 dalla fine.
I nostri però non si scompongono e pian piano , approfittando anche di un calo vistoso ( soprattutto ai liberi e al tiro da fuori ) degli avversari, riescono ad arrivare sul-7 con palla in mano.
La conclusione però finisce sul ferro e le ultime battute, a risultato ormai definito, servono per limitare i danni in un eventuale, ma ad oggi remoto, arrivo a tre con Erba.

“Spesso si confonde vincere sul tabellone con vincere ‘sul’ campo. Oggi i ragazzi, seppur in una sconfitta netta, hanno dimostrato ancora una volta che siamo un gruppo, con limiti e difetti, ma che non ci scolliamo e non litighiamo. Oggi mancava ‘la gamba’, e non siamo riusciti a sopperire con il carattere e la faccia tosta ai nostri problemi. Dobbiamo migliorare, questo è sicuro, ma questa sconfitta ci deve unire e farci reagire”
Giornata 10lun 08/12/2014 21:15Legnano Basket - ABC Bk Crema79-75
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Vittoria al cardiopalmo, al supplementare dopo una partita mal approcciata e mal giocata ma... vinta.
Partenza con buon ritmo e ottimi tiri ma mai canestro; Crema prende subito le misure, alterna zona e uomo e prende il pallino del gioco.
28 pari all’intervallo, tanta paura, poco ritmo, poca fiducia e tanti errori.
Il terzo quarto si apre con la sagra dell’errore: Crema conduce di poche lunghezze e nel quarto quarto mette un dardo del 51-54 a 4 dalla fine.
Legnano esce forte dal time out: feroce 8-0 che sembra il colpo del K.O. ma così non è; Crema tiene botta e pareggia, addirittura supera 60-58.
Tiri liberi e Legnano avanti 62-50 a 7 secondi dalla fine, ma la somma di tutti gli errori porta al 62 pari subendo un tap-in allo scadere.
Extra time.
Stesso andamento con Crema che prova a sfuggire e Legnano che sbatte sulle proprie paure ma con 3 buoni attacchi alla zona e buone difese la partita gira e i nostri ragazzi portano a casa 2 punti fondamentali per la corsa alle prime 4.
Si leggono tante stupidità sui forum o sui social. Il gruppo è compatto, ma gli infortuni (Ceriani, Gastoldi, Vignati, Guidi, Frattini, Mariani) condizionano la preparazione settimanale, e l’unico allenamento di gruppo è “gestito” sulle esigenze della serie A, dai ragazzi in doppio tesseramento, e dai recuperi fisici degli infortunati.
Ma i nostri ragazzi è 2 mesi che ‘giocano’ sopra ad infortuni o ad altri problemi, senza alibi.
Non saranno mai belli a vedersi, avranno sempre dei passaggi a vuoto dovuti al fatto che sono assieme da settembre, non da anni, ma sono “veri” e determinati ad arrivare in fondo.
È nelle difficoltà che si forgiano le caratteristiche di squadra e gruppo.
Giornata 11mar 16/12/2014 21:00Basket Lecco - Legnano Basket49-59
C.S. ''Bione'' - Via B. Buozzi 38 - LECCO (LC)
Con Brescia che batte in casa Milano 3, la partita a Lecco diventa ancora più importante.
Approccio 'molle' e subito a rincorrere, con i padroni di casa che schierano costantemente quintetti più bassi e i lunghi nostri che fanno raccolta di falli.
Il primo break per i padroni di casa viene rintuzzato dalla zona , ma la partita è frammentaria, non c'è continuità ed il punteggio è basso, 28-27 per Lecco all'intervallo lungo.
Nel terzo quarto il sostanziale equilibrio viene "rotto" da 2 falli consecutivi in attacco ai nostri lunghi che portavano blocchi e da un impasse difficile da risolvere. 37-34
Time out e 4 piccoli per i Knights, difesa mista e 5 consecutivi possessi senza subire né buoni tiri né canestri ma dall'altra parte si fatica a trovare ritmo.
Lecco per tutta la gara alterna la difesa a zona e il pressing, nell'ultimo periodo raddoppia e 'rompe' tutti i pick&roll;
I Knights si adeguano, con i lunghi tagliati fuori dalla logica della gara sono gli esterni a dover togliere le castagne dal fuoco.
Riprende un po' di tono la gara e Legnano riesce a mettere la testa avanti, alzando il tono della fisicità in difesa. A 4' dalla fine si torna al quintetto classico con i due lunghi e Lecco crolla.
Ultime fasi con Lecco che gioca senza spendere fallo e i Knights fanno passare i secondi e portano a casa la partita.

La classifica è corta, cortissima: Milano 3 ed Erba 2 sconfitte, Brescia e Legnano 3, Cernusco 4. Prima gara post festività: Legnano-Brescia.

Mosti " desidero ringraziare Tambo e Mazz per l'aiuto e il sostegno che ci hanno dato fino ad oggi. Non è semplice allenare un gruppo che di fatto solo ieri sera aveva i 12 effettivi in panca (Frattini convalescente, Guidi al primo allenamento dopo 6 settimane). I ragazzi stanno facendo grandi sacrifici e grandi sforzi; dopo la sconfitta a Cremona è scattato qualcosa, grazie anche all'intervento di Paolo e Alberto. Ora il gruppo ha una forma, uno spirito e una 'dimensione'; siamo un gruppo eterogeneo con tanti possibili protagonisti. Fisicamente siamo un gruppo di alto livello, ma per giocare con quintetti "grandi" c'è bisogno di sincronismi e automatismi che non si imparano in 3 mesi. Inoltre le avversarie cercano sempre di stare 'piccoli' e aggredirci.
Lo sappiamo! Ci stiamo lavorando. La crescita tecnica non è fluida, ma la crescita del gruppo è costante.
Auguro buone feste a tutti, passeremo tante ore in palestra per migliorarci ancora, ma fino ad oggi, ho il dovere e il piacere di ringraziare lo staff e i ragazzi per il cammino sin qui svolto"
Giornata 12lun 12/01/2015 21:15Legnano Basket - Leonessa Brescia65-67
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
"Nessuno sugli spalti, nessuno in tribuna (cit. Elio)" era più o meno un ritornello del '94 di una canzonetta di Elio.
E davanti ad una platea spoglia è ripartito il campionato U19 Elitè.
I nostri si fanno sorprendere da Brescia; partita alla vigilia importantissima per la classifica con Legnano attesa a ribaltare il -4 dell'andata per rincorrere i primi posti.
Sconfitta invece che segna un passo negativo doppio (0-2 e corsa per il terzo posto improba).
La partenza è per gli ospiti (0 - 7) con i nostri che hanno bisogno un primo giro di cambi per cambiare marcia alla partita.
Poi nel finale di quarto e per gran parte del secondo Legnano tiene a bada Brescia (28-21) ma fatica a piazzare un parziale importante.
Troppi falli spesi "ad minchiam" costringono diversi cambi forzati , ma anche dopo la pausa Legnano sembra controllare e prova a chiudere ( +10 );
ma come in altre occasioni , vedi all'andata, si sbagliano tiri aperti e gli ospiti chiudono lo strappo.
A 5 minuti dalla fine l'inerzia è ancora a favore dei Knights ; Brescia prova a pressare ed utilizza una zona ben compatta e togli i rifornimenti ai lunghi.
Si prova per vie perimetrali ma i buoni tiri presi finiscono sul ferro, gli ospiti prendono fiducia ed impattano a 61.
Bomba e ottima difesa dei nostri ma ad un niente dallo scadere commettono fallo e i tre liberi dalla linea della carità impattano a 64 e girano l'inerzia della gara.
A 16" Legnano va in lunetta ma sbaglia i liberi, su rovesciamento di campo si va 65-67 con un jump shot dal libero.
Ancora 3" sul cronometro ma i Knights sulle gambe sbagliano la preghiera dall'angolo.

"sbagliato l'approccio e troppi falli 'stupidi' hanno di fatto modificato le rotazioni; non siamo arrivati in 'palla' a questa gara, mi spiace perché prima di Natale sembravamo aver fatto passi avanti.
Ho sicuramente sbagliato, cercherò assieme ai ragazzi di capire come possiamo riprendere la rincorsa alla qualificazione che è il nostro primo obiettivo"
Giornata 13mer 21/01/2015 19:30Eureka Monza - Legnano Basket41-92
Palestra - Via Baioni - MONZA (MB)
Pronto riscatto dei Knights nel campionato Elitè.
Inizio 'distratto' poi un climax crescente di buone difese e buoni attacchi e all'intervallo già avanti 45-21.

Ora il campionato entra nella fase cruciale.
Guida Milano 3 con 2 sconfitte ( che verrà in via Parma all'ultima), Brescia segue con 3 (2-0 contro di noi) e sembra essere in un momento di grande forma; con 4 sconfitte Erba (a cui renderemo visita alla penultima), Legnano (che deve giocare in casa con Cremona, Gorgonzola e Mi3 , fuori a Cernusco e Erba).
A 5 sconfitte Cernusco e a 6 Cremona.

Prossima giornata è un importante viatico per la classifica: Brescia in casa con Lecco, e Cernusco sull'insidioso campo di Crema; e due scontri diretti : Legnano - Cremona, Erba - Milano3.
Giornata 14lun 26/01/2015 21:15Legnano Basket - Vanoli Cremona77-67
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Nell'assordante rimbombo della desolazione degli spalti di via Parma, i Knights giocano , probabilmente, la migliore partita della stagione.
Parte Cremona 6-0 ma i nostri ragazzi da quel momento in poi, serrando i ranghi in difesa e giocando assieme in attacco, comandano il ritmo del gioco fino alla pausa lunga.
Cremona entra in campo il terzo quarto bellicosa e prova subito a girare l'inerzia con un 6-0 eloquente;
i nostri rispondono e mantengono sempre gli ospiti a distanza fino al minimo vantaggio 51-53 ; ma dalla linea della carità e dalla difesa successiva i Knights mantengono il pallino della partita fino alla fine.

Con la vittoria Legnano torna in corsa nelle 4 e di fatto 'spinge' lontano Cremona ( 7 sconfitte; 1-1 vantaggio Legnano). Cernusco vince di 2 a Crema e rimane in corsa.
Martedì prossimo a Cernusco match importante per definire nostro futuro.

"Signori, è stato un onore dividere il campo di battaglia con voi... Si va all'uno su uno " ( cit. le Riserve )
Giornata 15mar 03/02/2015 21:00Libertas Cernusco - Legnano Basket56-71
Palestra Polivalente - Via Buonarrotti - CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI)
Partita che alla vigilia presentava insidie , i Bufali avrebbero dovuto vincere di 5 per rincorrere i primi 4 posti.
I nostri ragazzi volevano vincere per fare un balzo definitivo nelle prime 4.
Partita a strappi all'inizio, Cernusco punisce gli errori dei Knights, anche se gli ospiti tengono sempre un paio di possessi di vantaggio.
Nel secondo quarto cala il ritmo, canestri blindati ma i padroni di casa provano la zona 2-3.
I Knights segnano subito 2 triple e vanno in ritmo allungando e chiudendo a +14 all'intervallo, con solo 6 punti segnati.
Nel terzo quarto Legnano regge gli "assalti alla baionetta" dei Bufali che riaprono la partita con grande spirito ed entusiasmo arrivano dal -18 al -9 con palla in mano a 5 dalla fine.
Ancora una bomba e 2 buone difese e Legnano prende i 2 punti.
Ora decisiva per la matematica la partita con Gorgonzola per poi giocarsi ad Erba il terzo posto.
Ad oggi l'ultima con Milano 3 potrebbe non contare più.
Milano3 con 2 sconfitte, Brescia 3 (0-2), Legnano 4 , Erba 5 (1-0), Cernusco 6 (2-0)
Giornata 16lun 09/02/2015 21:15Legnano Basket - Argentia Gorgonzola74-54
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Folto e chiassoso pubblico (19 dormienti spettatori) per la partita che di fatto sancisce l'accesso alla seconda fase dei nostri Knights. ridotti all'osso nelle rotazioni (solo in 8 a referto) i ragazzi partono bene (10-2), talmente bene da specchiarsi in loro stessi e riaprire subito la gara (23-23, 33-32 intervallo).
Nel terzo quarto una diversa concentrazione, più 'cattiveria' sui particolari difensivi e scavano il solco (21-7 il parziale nel quarto).
Ora 2 partite con dirette rivali : ad Erba lunedì per prendere il 3zo posto, e l'ultima con Milano3 che di fatto sarà ininfluente alla luce del risultato di Erba.

"Obiettivo raggiunto, qualche rammarico per non avere avuto in campo la squadra completa e per un paio di partite buttate alle ortiche. di fatto abbiamo perso 4 gare, 3 sotto i 4 punti, 1 di 8; quindi a livello di competitività siamo a buon livello; cerchiamo di recuperare gli infortunati e proviamo a passare il barrage. vogliamo arrivare in fondo "
Giornata 17mar 17/02/2015 21:00Erba - Legnano Basket57-51
PalaErba - Via C. Battisti, 14 - ERBA (CO)
"Siamo crollati negli ultimi 6 minuti, la colpa è mia, avrei dovuto dosare meglio le energie nel momento di massimo vantaggio"

Si spegne alla distanza la rincorsa al terzo posto , dopo 2 quarti in equilibrio i nostri , solo con talento individuale , scavano un solco che sembra decisivo 36-43 a 2 dalla fine del terzo quarto. Sui giri dei cambi Erba ricuce 45-46 e supera in avvio di ultimo quarto. Tanti errori e tensione, non segna nessuno, ma Erba ha controllo e inerzia oltre ad un piccolo vantaggio 50-46.
I padroni di casa vanno a zona (attesa e preparata in settimana dai nostri) e tolgono ogni riferimento al nostro attacco .
Grazie ai gli astri si spegne sul ferro la bomba che avrebbe ribaltato la differenza canestri, unica nota positiva di una serata storta
Giornata 18mar 24/02/2015 20:00Legnano Basket - Milano 3 Basiglio64-71
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Ultima partita del girone, ghiotta occasione per i nostri ragazzi per provare a prendersi il terzo posto.
Per 32 minuti Legnano ha in pugno la gara, con gli ospiti che provano ampie rotazioni in vista dei play off.
Sul 53-43 inizia tutta un’altra partita, Milano3 prova una difesa adattata e funziona, Legnano va in ‘panne’ totale e fatica a trovare il pallino del gioco in attacco.
Dall’altra parte la difesa regge fino a quella che è una dimostrazione di precisione dall’arco con 5 bombe in fila che sanciscono il 60 pari a pochi secondi dalla fine.
In verità c’è da segnalare che nell’ultimo minuto 2 rimesse su 3 in zona di attacco vengono regalate alla difesa milanese e che sono almeno 5 i liberi sbagliati nell’ultimo quarto.
Ma questo oramai è il passato.
Ora l’ostacolo tra i nostri ragazzi e l’interzona si chiama Vittuone, gruppo storico a queste latitudini con l’ottimo Bagatti in panca e il talentuosissimo Tannoia in campo.

“Nelle ultime 3 settimane ci siamo allenati poco e male, tra gite , infortuni e turni allenamenti saltati; nello scontro con Vittuone conterà la testa, solo e soltanto la testa. Le energie le recuperiamo di sicuro questa settimana, il salto di qualità che dovranno fare i ragazzi è a livello di concentrazione.
Loro ci aggrediranno, e il loro campo è una roccaforte. Serve una prestazione sopra le righe, senza remore o paure.
Se siamo ‘veri’ è l’occasione giusta per dimostrarlo “
Playoff 1lun 02/03/2015 21:15Pall. Magenta - Legnano Basket62-64
Palestra - Liceo Scientifico - Via Pastrengo 34 - MAGENTA (MI)
Ci si aspettava una partita intensa e incerta, e così è stata, decisa negli ultimi due minuti.
Partenza alterata con l’inerzia per Vittuone ma di fatto in equilibrio.
I padroni di casa riempiono l’area in difesa limitando i lunghi e dall’altra parte del campo li ‘stanano’ dal pitturato attaccandoli in palleggio; Legnano cerca il controllo del ritmo con un ritmo compassato per tenere partecipi i lunghi e non far ‘correre’ Tannoia e compagni.
All’intervallo Vittuone avanti di 3, con la palestra che si riempie di pubblico e che diventerà un ‘fattore’ dopo l’intervallo.
Dopo la pausa lunga Legnano cerca ancora di imporre il proprio tonnellaggio, ma Vittuone difende alla morte.
Il pubblico si scalda e la palestra diventa una ‘polveriera’ (assolutamente in senso sportivo del termine, massima correttezza dagli spalti; è bello però , anche da avversario, sentire veri e propri boati per una stoppata o una bomba tipo stadio di calcio; ambiente super per un play off giovanile).
I padroni di casa dominano, trovano canestri e transizioni, i nostri si incaponiscono ma non ne vengono a capo.
Bagatti tiene il ritmo alto, tutti i suoi giocano con cuore e testa ed un'energia super. Legnano è in ‘bambola’ totale, nonostante 2 time out ( 50-36 a 2’ da fine 3zo quarto).
Ma non è finita.
Legnano abbassa i quintetti, trova finalmente 2 tiri da fuori e 3 appoggi facili in area e si avvicina pericolosamente (54-50).
Vittuone accusa il colpo, pronto time out ma sono ancora gli ospiti a trovare spunti e a superare (54-55).
Da li alla fine è partita nella partita, sfida nella sfida. I Knights si trovano meglio con i 5 piccoli e reggono l’urto a rimbalzo, gli ultimi secondi sono molto tattici e la spunta Legnano.
è solo il primo capitolo, mercoledì in via Parma sperando anche noi di avere un gran supporto dal pubblico.
PlayOff 2mer 04/03/2015 21:00Legnano Basket - Pall. Magenta62-49
Knights Palace - Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
Davanti a spalti finalmente gremiti e con grande partecipazione delle giovanili biancorosse i nostri Knights strappano la qualificazione dopo una gara di grande abnegazione difensiva.
Primi due quarti in assoluta parità con Legnano a togliere fiato a Vittuone con una difesa energica e fisica, e gli ospiti a gestire i ritmi. I ragazzi sbagliano almeno 10 tiri aperti da 3 e non sfruttano il lavoro fatto dietro.
Il terzo quarto e lo scenario dello strappo decisivo: Legnano difende anche meglio di prima e allunga a più 10 (30-20). Vittuone non si scompone, passa a zona, toglie ritmo all'attacco avversario e si affida a Tannoia. Strappo ricucito 39-36 ma Legnano ha più "gamba" e scardina la zona (Vignati 5/8 da 3, 19 alla fine per lui) 48-38. Ultimi giri di orologio ma in controllo, e alla fine si festeggia l'accesso alle finali.

"Complimenti ai ragazzi, hanno difeso oltre ogni aspettativa; onore agli avversari, sono state 2 gare apertissime e con tanta tensione sportiva in campo.
Noi sapevamo che con la formula di quest'anno il turno decisivo sarebbe stato questo. Abbiamo recuperato Guidi (fuori 8 gare), Turano (a mezzo sevizio da un mese) e Mariani. Non nascondo che Navarini ci ha dato qualità, ma era già programmata, come lo scorso anno, la sua presenza nel caso il ragazzo avesse avuto piacere e le circostanze con la serie A fossero state propizie. La società ha lavorato bene ed abbiamo raccolto un piccolo frutto. Ora dobbiamo crescere e migliorare per arrivare a disputare le finali nazionali, per una crescita corale e singola dei ragazzi"
Final4 1mar 24/03/2015 21:00Legnano Basket - Erba74-67
TWS Arena - Via per Legnano, 1 - CASTELLANZA (VA)
Nella seconda semifinale grande equilibrio per gli oltre 350 spettatori presenti, compresi i giocatori della prima squadra del Legnano Basket, che sono venuti tutti a sostenere i giovani ragazzi che insieme a loro faticano quotidianamente in allenamento.
L'avvio è piuttosto lento. Le due squadre si studiano, ma Legnano si appoggia subito sulla coppia Navarini-Guidi che risponde con ottime giocate e con il 90% dei punti dei biancorossi.
Erba distribuisce meglio il suo attacco ma il 14-14 del 5' e il 25-20 del 10' fanno capire che anche qui non c'è una squadra nettamente superiore all'altra.
Legnano vive un po' di alti e bassi e, dopo aver trovato il vantaggio alla fine del primo quarto, cede il comando a Erba che arriva anche sul +5 intorno al 15'. Il rush finale fino all'intervallo è però dei Knights che ritrovano il vantaggio con la bomba sulla sirena di Guidi per il 40-39 del 20'.
Terzo periodo in cui Legnano riesce a prendere 5 punti di vantaggio e mantenerli fino al 30' (58-53), ma che è costretta a perdere Navarini per la classica "scapigliata" sotto canestro. Da valutare oggi l'entità della storta.
I ragazzi di Mosti non si deprimo, ma all'inizio dell'ultimo periodo, Erba riesce a piazzare un paio di azioni veloci, che la portano prima a -1 e poi ad avere anche qualche punto di vantaggio.
Legnano si rimbocca le maniche e attaccando molto bene con pazienza la zona che Erba ha, di fatto, proposto per tutto il secondo tempo, trova punti importanti da Turano e Guidi che permetto di mettere in cascina il vantaggio, anche di 9 punti, che a pochi secondi dalla fine garantisco la vittoria.

Per Legnano: Guidi 35 (11 rimbalzi, 2 recuperi 32 di valutazione), Navarini 16 (4 assist), Turano 6 (5 rimbalzi), Tiengo 7, Gastoldi (7 rimbalzi, 1 recupero, 1 stoppata)

Per Erba: Rigamonti 19 (4 rimbalzi, 20 di valutazione), Ceppi 15 (5 rimbalzi), Valsecchi 8 (5 rimbalzi), Bloise 6 (6 rimbalzi), Romano' 6 (9 rimbalzi)
Final4 2mer 25/03/2015 21:00Legnano Basket - Milano 3 Basiglio74-76
TWS Arena - Via per Legnano, 1 - CASTELLANZA (VA)
Finalissima che è anche un "derby" milanese tra Basiglio e i Knights, già protagoniste in campionato di sfide molto tirate.
la partenza è tutta per i Knights che vanno 9-0 sulla spinta di Guidi e Rinke.
Milano3 segna come primo canestro una tripla e questo è un segnale di quello che sarà un leitmotiv di quasi tutta la partita.
Infatti Legnano conduce bene alla fine dei primi 10' sul 19-7 e anche all'intervallo è avanti 36-30, ma Milano3 riesce a stare in partita grazie all'ottima percentuale dall'arco: 6/14 all'intervallo.
Nel secondo tempo la gara è più equilibrata nel punteggio, visto che le due squadre sono divise normalmente da, al massimo 3-4 punti di scarto, ma il copione della gara non è molto diverso: Legnano piazza buone giocate per scavare un solco; Milano3 recupera con i tiri pesanti.
Per dare un'idea dell'equilibrio della gara basta vedere i punteggi progressivi: 25' 42-41; 30' 47-46; 35' 56-55
Si entra così negli ultimi 5' di gioco con Basiglio che a pochi secondi dalla fine ha anche il vantaggio di 2 punti.
I Knights recuperano e impattano sul 65-65. Una banale infrazione di campo dei milanesi, lascia a Legnano la palla della vittoria, ma pur costruendo un buon tiro, Legnano non trova il fondo ella retina e si deve andare al supplementare, terzo in quattro gare totali di queste finali.
Segna prima Milano3, manco a dirlo da 3 punti, ma i Knights riescono a recuperare subito portandosi avanti anche di 2 punti.
Dopo il pareggio Milano3 segna due punti decisivi e, sull'ultimo possesso, Legnano non riesce ad arrivare ad un tiro pulito, finendo seconda.
Una gara bella ed emozionante giocata con buon agonismo da entrambe le squadre, su cui , però, ha inciso il 14/30 da 3 punti dei milanesi, che spesso hanno risolto situazioni complicate con una raffica di triple che hanno riportato in pareggio una gara che poteva chiudersi molto prima del 40'.
Un po' di rammarico per i legnanesi che, anche durante la finale, hanno giocato davanti ad un folto (anche ieri oltre 300 presenti) e corretto pubblico che ha fatto da cornice a delle finali che danno speranza a tutte le rappresentate lombarde di arrivare alle finali nazionali.

Per Legnano: Turano 6 (0/3 da 2, 6/8 ai liberi, 6 rimbalzi, 2 assist), Mariani, Tiengo 3 (1/4 da 3, 4 rimbalzi), Copellotti, Frattini (0/1 da 2, 1 rimbalzo), Ceriani, Arrigoni 6 (3/4 da 2, 7 rimbalzi, 2 assist), Gastoldi 2 (1/1 da 2, 7 rimbalzi, 2 assist), Vignati 5 (1/5 da 2, 1/4 da 3, 8 rimbalzi), Rinke 28 (10/18 da 2, 2/7 da 3, 1 rimbalzi, 5 recuperi), Guidi 24 (4/13 da 2, 4/8 da 3, 8 rimbalzi, 3 assist) Montagner (0/1 da 3)

Per Milano3: Manzoni 3 (0/3 da 2, 1/4 da 3, 3 rimbalzi), Rescia 6 (2/4 da 2, 0/2 da 3, 2 assist), Pezzo 19 (2/5 da 2, 5/7 da 3, 2 assist), Guerci 6 (0/1 da 2,
2/3 da 3), Mullishi (0/1 da 3), Degiorgio 23 (2/6 da 2, 6/9 da 3, 3 rimbalzi), Saino 3 (1/1 da 2, 0/1 da 3, 2 rimbalzi), Fedele, Abante (02 da 2, 0/1 da 3), Mori 10 (3/9 da 2, 0/1 da 3, 10 rimbalzi, 2 assist), Bonara 4 (2/5 da 2, 0/1 da 3, 5 rimbalzi), Bristot 2 (1/1 da2, 1 rimbalzo, 3 assist)
Interzona 1lun 13/04/2015 20:30Legnano Basket - Pall. Ferrara66-55
Palazzetto - Via Toscana snc - CECINA (LI)
Buona la prima.
Partenza determinata (8-0) e poi chiusura del primo quarto sul 22-7. Nel secondo quarto si riavvicina Ferrara con la zona e il pressing, ma Legnano reagisce fino al 34-26 dell'intervallo.
Legnano parte fortissimo nel terzo quarto e, come in avvio, scava il solco per il 44-26 che è il massimo vantaggio della gara. Sul più 18 i nostri non abbassano la guardia e tengono sempre l'intensità e l'attenzione, lasciando a debita distanza (minimo 14 punti) gli avversari.
Ampie rotazioni per gestore le energie, importantissime in questa 3 giorni, e gestione della partita fino al 66-55 finale. Oggi contro Tortona, cercando di recuperare Guidi e Navarini leggermente acciaccati durante la prima gara
Interzona 2mar 14/04/2015 18:30Legnano Basket - Tortona Basket75-71
Palazzetto - Via Toscana snc - CECINA (LI)
Buona anche la seconda, sofferta vittoria.
Primo quarto a favore di Legnano che rompe gli argini e guida la partita anche di 15 punti. Massimo vantaggio nel terzo quarto sul 38-21, ma qui Tortona si mette a zona; la mossa tattica risulta indigesta ai Knights che faticano e perdono progressivamente il loro vantaggio.
Nel quarto quarto l'inerzia è tutta a favore di Tortona che, a suon di bombe, allunga fino al 55-59, massimo svantaggio per i piemontesi.
Legnano non si scompone e piazza diverse giocate determinanti: subito assist di Guidi per Gastoldi, poi Turano da 4 tattico (21 pti 12 rimbalzi), bomba di Vignati e Mariani, così i Knights tornano avanti 71-63. Nel finale il pressing di Tortona non agita Legnano, che ha sangue freddo e vince
Interzona 3mer 15/04/2015 11:00Legnano Basket - Gualdo Tadino87-50
Palazzetto - Via Toscana snc - CECINA (LI)
Tre su tre!!!
Si chiude senza sconfitte la "campagna di Cecina" in cui i nostri U19 hanno conquistato le finali nazionali di Vasto.
La partita odierna è poco più che una formalità con i Knights gasati dalla qualificazione e Gualdo esclusa dai giochi.
Si capisce subito come finirà e la gara è un continuo aumento del gap fino all'ultima sirena.

Parole di soddisfazione da parte di Tamborini: "Forse nessuno si aspettava di poter arrivare così avanti, ma la squadra è stata amalgamata bene e ha trovato, via via, un ottimo affiatamento.
Anche Navarini e Guidi che, per ovvie ragioni, si allenano meno con il gruppo, sono parte integrante della squadra e il clima che abbiamo respirato in questi giorni a Cecina è stata la conferma.
Sono contento perchè tutti, ma veramente tutti, i ragazzi hanno contribuito alla vittoria e hanno trovato il loro spazio durante le partite.
Qualche infortunio ci ha preoccupato, ma alla fine la risposta del gruppo è stata eccellente.
Ora abbiamo circa un mese per preparare le finali. E' una soddisfazione ma anche un impegno che onoreremo al massimo."
Finali Nazionali 1lun 11/05/2015 14:00Legnano Basket - Sam Basket Roma80-78
PalaSabetta - Via Ischia - TERMOLI (CB)
Prima gara dei Knights U19 alle finali di Vasto contro al Sam Roma.
Dopo il viaggio e la presentazione della domenica, finalmente si scende in campo per inaugurare le finali nazionali.

La partita inizia con un gioco da tre punti di Franceschina, ma Turano mette un 4-0 di energia che da il primo vantaggio ai biancorossi.
Cianci e Franceschina allungano fino al 12-7; Vignati infila la tripla del -2, poi Turano va in contropiede e il 12-12 è servito.
Legnano fatica a difendere, e infatti, va in bonus quasi subito (lo farà in pratica per tutta la partita tranne quando a zona), tanto da lasciare più della metà del primo quarto i possibili liberi ai romani, ma Turano è ispiratissimo e una sua intuizione a rimbalzo vale il nuovo pareggio sul 16-16
Legnini mette due triple in fila, Franceschina segna i liberi e Campogrande va in contropiede per il 16-22 romano, ma è sull’ennesima tripla del Sam a 2’07”, che Mosti chiama il primo timeout della gara con il punteggio sul 16-25.
Al rientro però Roma allunga ancora di 4 punti, fino alla bomba di Guidi che da fiducia a Legnano. Il quarto si chiude ancora con i liberi del Sam per il 19-31

Il -12 si scontra con la caldissima giornata di Vasto, ma Legnano ha grossi problemi sul lato debole che riempie poco l’area, e lascia spesso appoggi facili da sotto.
Roma però riparte fortissimo e allunga nuovamente sul 19-35, con i Knights che non riescono proprio a trovare il fondo del secchiello, puniti spesso anche in difesa dal metro arbitrale.
Mosti allunga la difesa che fa ragionare Roma, Rinke segna, ma il disavanzo legnanese è sempre oltre la doppia cifra.
La zona, in effetti, mette qualche granello nel meccanismo romano e, con le triple di Tiengo e Guidi, Legnano torna a -11.
I liberi in successione di Rinke, un suo appoggio da sotto, uno di Frattini e ancora uno di Rinke, concretizzano il recupero dei Knights che piazzano un parziale di 9-0 che riporta in gara i biancorossi sul 37-41.
A 2’ dalla fine il timeout romano, serve a Legnano per perfezionare il recupero di Vignati che si trasforma nel -2.
Sul finire del quarto Roma riesce a mettere un paio di canestri per il 41-46 dell’intervallo.

Dopo la pausa lunga, Legnano rientra a zona e la partita rimane nell’ordine di un possesso di vantaggio.
Legnano, dopo una lunga rincorsa, a metà quarto circa, ritrova il pareggio sul 55-55 e poi il vantaggio, da tempo immemore, con la tripla di Rinke del 58-55.
E’ ancora Rinke a maramaldeggiare in area, ma Camporande segna la bomba che riporta -1 i romani, in una partita condita da belle azioni e grande agonismo.
Rinke conclude il suo maestoso terzo quarto con il jumper dall’angolo del 62-59.

Ultimo quarto che si riapre con la zona legnanese a mettere sempre più in difficoltà l’attacco del Sam che, a sua volta, si mette 3-2, ma viene subito bucata dalla tripla di Tiengo per il +5 Knights.
Guidi vola in contropiede per il +7, massimo vantaggio dei Knights, che diventa però di nuovo +5 per il terzo tempo di Cianci.
Guidi segna la tripla in transizione e costringe Roma al timeout per non lasciare andare via la gara, quando il tabellone segna 70-62
Al rientro ancora la tripla di Guidi da fiducia a Legnano, ma un mini parziale romano di 0-5 rimette tutto in discussione.
Guidi arriva al ferro facilmente per il +8 a 5’ dalla fine della gara.
Roma si prova ad allungare con una 1-3-1, che rallenta i Knights, ma non li mette in difficoltà.
Roma prova ad alternare freneticamente le difese, ma i biancorossi hanno quasi sempre una buona lettura.
Misino mette la tripla del -2 romano, Guidi il canestro del +4, in un’altalena di emozioni.
Campogrande si guadagna 3 liberi, ne mette solo 2, ma poi si fa perdonare con il canestro del pareggio.
A 25” dalla fine Turano recupera un pallone e subisce fallo, ma il Sam è senza bonus e Legnano ha in mano la palla della vittoria.
Gastoldi segna da sotto quasi subito, ma con 12” da giocare, ora è Roma ad avere la palla decisiva.
Dopo il timeout Legnano fa subito fallo su Campogrande che fa 1/2, ma su una dubbia infrazione di passi, la palla rimane a Roma che sbaglia con Misino.
Il rimbalzo e di Legnano che subisce fallo e, con il timeout, porta la palla a metà campo con soli 3” da giocare e il +1 sul tabellone.
Dalla rimessa la palla va nelle mani di Rinke che subisce fallo e chiude la gara con un 1/2 dalla lunetta, sbagliando il secondo libero e non lasciando lo spazio a Roma per il tiro della disperazione.

Per Legnano: Rinke 19, Guidi 25, Vignati 7, Mariani, Tiengo 9, Frattini2, Turano 14, Montagner, Ciapparelli, Gatsoldi 4, Ceriani, Arrigoni
Finali Nazionali 2mar 12/05/2015 14:00Legnano Basket - Conegliano58-41
PalaBCC - Via dei Conti Ricci - VASTO (CH)
A 24 ore esatte dall’esordio vincente con Roma, i giovani Knights di Maurizio Mosti sono di nuovo in campo contro Conegliano, squadra perdente nella prima giornata di gare con Firenze.

La partenza è buona per i Knights che vanno subito 4-1, anche se poi il tabellone rimane fermo per oltre 3’ su questo punteggio, fino al libero di Turano e all’appoggio di Guidi che allungano sul 7-1.
Coach Tomei chiama timeout per i veneti e Ricciardi rientra con la bomba del 7-4; Turano, però, segna due liberi e un appoggio del 11-4, in una partita che ha difficoltà a trovare fluidità e buone percentuali da parte delle squadre.
Perin vola in contropiede per il 11-8, ma in meno di 15” Montagner e Rinke mettono 4 punti che chiudono il quarto sul 15-8

L’inizio della seconda frazione è molto lento e i primi punti sono quelli di Ricciardi dalla lunetta, quando è già passato un’abbondante minuto di gioco.
Dopo qualche giro di zona, entrambe le squadre rimangono prevalentemente a uomo, soluzione che ha abbastanza efficacia per entrambe le formazioni, visto le scarse realizzazioni della gara.
Vignati ruba e va in contropiede, per il 17-10; Montagner appoggia il 19-10 e poi Vignati infila la tripla del 22-10, che costringe Conegliano al timeout per arginare a fiammata biancorossa.
Al rientro le squadre si scambiano un paio di canestri, con la gara che riprende il ritmo dei primi minuti.
Mosti prova a cambiare gli equilibri con la 2-3 che tanto ha reso nella gara con Roma, ma in questo caso le distanze non cambiano, con Legnano sempre avanti di buona misura e senza mai rischiare.
Perin mette un gioco da 3 punti, ma Legnano è sempre a+ 7 sul 30-23, con Mariani che risponde subito in contropiede.
Conegliano ha una fiammata e segna 5 punti in pochi secondi, tanto da suggerire a Mosti il timeout visto che il tabellone segna 32-27
Al rientro Rinke inventa un canestro impossibile, con le squadre che vanno all’intervallo sul 34-27.

Guidi riapre le ostilità con la tripla del +10 e con la penetrazione del +12; poi Frattini dalla lunetta, Rinke in contropiede e ancora Guidi dall’arco, ampliano il gap che inizia a diventare importante sul 45-27 intorno al 25’.
Dopo il timeout obbligato, Guidi si rimette in moto con la partita che prosegue per alcuni minuti senza sussulti, ma a circa 2’ dalla fine, Conegliano mette uno 0-6 che riapre un po’ i giochi; il quarto poi si chiude con Legnano avanti 47-33

All’inizio dell’ultimo periodo la tensione è alta e i canestri sono pochi. Dopo un paio di centri a testa, il punteggio si cristallizza sul 47-38 che viene sbloccato solo dal canestro di Rinke del 49-38.
Il tempo scorre e si arriva in fretta agli ultimi 3’ minuti, che sono caratterizzati dal bonus con cui Legnano segna con Guidi dalla lunetta.
Turano assisteggia Gastoldi, Guidi segna da sotto e sul 55-41 la gara, in pratica, finisce con ancora un minuto da giocare.

Vittoria che assicura il passaggio del turno ai Knights. Domani la gara con Firenze sarà decisiva per determinare la classifica del girone. La prima passerà il turno, guadagnanandosi un giorno di riposo, mentre la seconda e la terza dovranno giocare una partita di spareggio.

Per Legnano: Vignati 7, Guidi 20, Mariani 2, Tiengo 0, Rinke 8, Verità, Frattini 5, Turano 12, Montagner 4, Ceriani, Arrigoni, Gastoldi 4
Finali Nazionali 3mer 13/05/2015 18:00Legnano Basket - Firenze42-54
PalaBCC - Via dei Conti Ricci - VASTO (CH)
Partita tattica e difficile, Firenze gioca accorta e fisica, perde meno palloni e lucra gli errori al tiro dall'arco di Legnano. I nostri ragazzi dopo un buon inizio non riescono a mettere più avanti la testa e all'inizio del quarto quarto lo scoramento si fa largo.
Al di là di qualche episodio, dopo la pausa lunga Firenze ha sempre il controllo della gara, le varie difese alternate mandano in tilt i nostri esterni.
E’ ancora la zona l’arma vincente dell’Enic, che nell’ultimo tempino ha allungato le mani sulla partita. Pezzati e Nardi danno la prima scossa in avvio di ultimo quarto (31-37 al 31’). Legnano ha Guidi incastrato nella difesa a zona gigliata e non trova alternative sul perimetro. L’allungo “chiave” è firmato dalle triple di Pezzati e Nardi (33-43 al 36’). Legnano ha un sussulto per rientrare fino a -6 (42-48), ma Nardi spegne i sogni di rimonta lombardi con una penetrazione.

La sconfitta fa passare, per la classifica avulsa, Firenze come prima, mentre Legnano e Roma dovranno giocare le partite di spareggio del giovedì.
Domani sera alle 20, partita contro Pordonone, dentro o fuori; bisogna assolutamente giocare pensando di vincere e non con la paura di vincere. Bisogna fare un salto di qualità che a parole sembra semplice, ma divide l'adolescenza dall'età adulta.
Guidi: "C'è molto rammarico, abbiamo sprecato un occasione. Andare avanti sarà più dura ma dobbiamo fare tesoro del lavoro con Mattia durante l'anno e della forza del gruppo. Nessuno di noi ha il diritto di tirarsi indietro. Ora o mai più"

Per Legnano: Guidi 8, Turano 14, Gastoldi 3, Vignati 3, Rinke 4, Ceriani 2, Tiengo 6, Montagner 2, Frattini, Arrigoni, Mariani, Ciapparelli
Finali Nazionali 4gio 14/05/2015 20:00Legnano Basket - Pienne Pordenone61-43
PalaBCC - Via dei Conti Ricci - VASTO (CH)
Conquista l'accesso alle final 8 una Legnano determinata e volitiva.
I nostri ragazzi partono in formazione inedita ma sempre sul "pezzo". Finalmente la palla circola non solo tra le mani, ma anche nel naylon della retina. Le bombe di Tiengo e la "catechesi" difensiva del cardinal Mazzetti, recepita ed eseguita dai boys biancorossi, scavano subito il solco.
Dopo l'intervallo subito un allungo dei nostri con Pordenone in affanno e confusa in attacco.
A metà del quarto quarto il più 21 fa finalmente sorridere il "deus ex machina" dell'operazione Élite, Paolo Tamborini, legnanese doc che a caldo commenta "Ragazzi meravigliosi, stiamo vivendo un sogno ad occhi aperti"

Domani ore 20 contro l'imbattuta San Lazzaro, prima in Emilia e candidata con Livorno alla vittoria finale, si dovrà buttare il cuore oltre l'ostacolo.
In panchina per gli emiliani Davide Pulvirenti, classe 82 , cresciuto in Virtus, sparring partner in allenamento dei grandi Danilovic, Rigadeu e compagni, che da energia ad un gruppo di ragazzi di grande talento

Per Legnano: Vignati 2, Guidi 18, Mariani, Tiengo 19, Rinke 10, Verità, Frattini, Turano 8, Montagner 4, Ceriani, Arrigoni, Gastoldi
Finali Nazionali 5ven 15/05/2015 20:00Legnano Basket - San Lazzaro60-71
PalaBCC - Via dei Conti Ricci - VASTO (CH)
Dopo lo spareggio di ieri, Legnano arriva al quarto finale contro la quotatissima San Lazzaro Bologna, prima pretendente al titolo, e squadra imbattuta in stagione.
La partita è da “dentro fuori” e vale la semifinale nazionale.

L’apertura è per San Lazzaro ma Rinke pareggia in arresto, con la gara che si ferma nel punteggio e in campo per qualche minuto, per via di un nfortunio all’arbitro che verrà sostituito.
Mellara firma l’allungo sul 2-6; Rinke segna dalla lunetta e in penetrazione, ma San Lazzaro punisce dall’arco per il 9-6 che caratterizza la metà del primo quarto.
Lo splendido assist di Guidi per Gastoldi e il suo gioco da tre punti fissa il pareggio sul 9-9, ma la seconda tripla in pochi minuti per i bolognesi regala il nuovo allungo sul +3.
Rinke è caldissimo e segna dal gomito il jumper del 11-12, ma per il pareggio serve il libero di Frattini.
Puzzo segna due triple consecutive e costringe Mosti al timeout per arginare lo slancio dei bolognesi.
Al rientro Woldetensae segna ancora da tre, ma il canestro di Rinke mitiga il disavanzo che si fissa sul 14-22 del 10’.

Nel secondo periodo, i primi minuti sono senza emozioni e senza canestri, fino alla penetrazione di Rinke che porta i Knights sul -6. Il libero di Gastoldi è il -5 e con il canestro di Turano da sotto, Legnano arriva sul 19-22 mettendo insieme un ottimo parziale di 7-0.
Pulvirenti chiama timeout e, al rientro, Masrè blocca l’inerzia legnanese con due centri da sotto.
Rinke arriva al capolinea mentre i Knights passano a zona, la mossa tattica ha ottimo effetto con Bologna che non riesce a tirare per diverse azioni, ma i legnanesi non sono cinici e qualche palla persa non permette il riaggancio.
Tiengo infila la bomba del 27-24, ma Puzzo mette un gioco da 4 punti che permette l’allungo felsineo sul nuovo +9 sul 24-33.
Il finale del quarto è caratterizzato da un tecnico alla panchina legnanese, ma con Bologna che non concretizza e il quarto si chiude sul 27-35

San Lazzaro parte subito forte e il parziale di 0-7 porta i bolognesi ad arrivare al +13. Turano spezza il parziale, ma è la difesa legnanese a non chiudere più come il secondo quarto, lasciando a Campagna il nuovo +13.
L’assist di Guidi per Gastoldi si trasforma in due punti, poi la bomba di Guidi vale il -10 e i suoi liberi per un antisportivo il -8.
Campagna rimette 10 lunghezze di distacco con il jumper in mezzo all’area e Mosti chiama timeout per riorganizzare le idee.
Al rientro Vignati infila la tripla del -7 e Legnano alza la difesa a tre quarti campo, per poi mantenere la zona a metà campo.
Legnano fa fatica a segnare con continuità, Woldetensae segna i liberi del +11 e il quarto finisce 43-55

Guidi riapre la contesa con il canestro del -10, Vignati con quello del -8 e, dopo un canestro Bolognese, Rinke mette il tiro pesante del -7.
Legnano tiene aperto il parziale con i liberi di Turano e con 7’05” da giocare Legnano è sul 51-57.
La difesa tutto campo dei biancorossi, fa perdere un po’ di tempo a San Lazzaro, ma Woldetensae mette l’arresto e tiro che da ossigeno ai bolognesi.
Vignati è mortifero dall’angolo e infila la tripla del nuovo -5, anche se è il suo contropiede a dare il -4 ai Knights.
A 5’ dalla fine della gara, Legnano è sotto di 6, ma con la gara ancora del tutto aperta. Un fischio generoso regala due liberi a Masrè, ma li sbaglia entrambi.
Forni segna nel cuore dell’area, ma fa lo stesso Rinke quando manca 1’15” alla fine della gara.
il finale però è per San Lazzaro che con Woldetensae segna da due e assisteggia Fornasari per il +10 che chiude la gara.

Complimenti a tutti per la splendida stagione e peccato per una semifinale che è stata più combattuta di quello che dice il punteggio finale.
Bravi a tutti

Per Legnano:
-
ROSTER
Num.Nome
5Turano Federico
9Mariani Alessandro
10Tiengo Filippo
13Copellotti Michele
16Frattini Davide
18Ceriani Federico
19Arrigoni Simone
20Gastoldi Francesco
25Vignati Riccardo
50Rinke Andreas
52Guidi Alessandro
53Montagner Giacomo
Allenatore: Mosti Maurizio
Assistente: Tamborini Paolo
Accompagnatore: Mascara Silvio
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
1Milano 3 Basiglio320.88818
2Leonessa Brescia280.77718
3Erba260.72218
4Legnano Basket240.66618
5Libertas Cernusco220.61118
6Vanoli Cremona180.50018
7Argentia Gorgonzola120.33318
8Basket Lecco100.27718
9ABC Bk Crema80.22218
10Eureka Monza00.00018
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
Copyright 2012 - Legnano Basket