Stagione 2018-2019  SEARCH     
Filtra:            Calendario Mensile   Calendario Settimanale
mer 22 mag 20:30
Palasport Palanguissola
Largo Anguissola, 1 - PIACENZA (PC)
Pall. Piacenza66
Legnano Basket Knights95
A2
sab 25 mag 18:00
Knights Palace
Via Parma, 77 - LEGNANO (MI)
ABA0
Petrarca Padova0
lun 27 mag 20:30
MC2 Sport Village
Via di Vittorio, 1 - ASSAGO (MI)
Olimpia EA7 Milano0
ABA0
EVENTI/DNB - A2
A2 Girone OVEST
FaseDataPartitaRis.Cr.
Giornata 1dom 07/10/2018 18:00Treviglio - Legnano Basket Knights68-78
PalaFacchetti - Via Del Bosco, snc - TREVIGLIO (BG)
Esordio in campionato dei Knights che sono ospiti della Remer Treviglio, nel classico derby lombardo che inaugura la stagione 2018/2019

La partenza è tutta biancoblu con la tripla di Caroti e 4 punti in fila per Pecchia del 7-0. Legnano ha poca fluidità e nessun ritmo offensivo, ma si sblocca con un canestro Bortolani
Roberts e London scaldano i motori con la tripla, Borra con la schiacciata e dopo il jumper di Raffa sul tabellone si legge 12-7.
Ora i Knights sembrano un po’ più sciolti e con i liberi di Olasewere e la schiacciata di Bozzetto si va sul 18-12
Gli ultimi punti per Bozzetto e una tripla impossibile dell’ex Matteo Frassineti fissano infine il 21-14 dopo 10’.

L’apertura del secondo periodo è tutta legnanese con Raffa e la tripla Ferri del 21-19 che costringe Vertemati al timeout.
Al rientro, Caroti scappa in contropiede e Borra segna da sotto, tuttavia la tripla e il contropiede solitario di Raffa tengono Legnano vicina sul 25-24.
Il primo vantaggio dei Knights nella partita è nell’aria ed è Ferri a siglarlo con il tiro pesante del 25-27.
La gara ora corre veloce e si susseguono il pareggio di Borra, la tripla di Serpilli e i canestri di Borra e Pecchia del 31-30. Il quarto poi si chiude sul 31-32 con i punti finale di Raffa.

Dopo l’intervallo si riprende da dove le due squadre avevano finito e arrivano subito i 3 punti per Serpilli e il gancio di Borra.
Legnano prova il break e, la tripla di Bozzetto, il floater di Raffa e la sua tripla siderale, mandano la Axpo al massimo vantaggio sul 33-43.
Vertemati deve chiamare minuto di sospensione ma, al rientro, va ancora a segno Legnano con Raffa e solo successivamente Caroti per il 36-45 a metà del terzo quarto.
London schiaccia, poi Olasewere ne mette due; con i liberi di Bortolani, però, i Knights si riportano in doppia cifra di vantaggio sul 38-49
Bozzetto va al ferro, come Olasewere, ma 5 punti in fila di London fanno volare la Axpo sul 40-56, massimo vantaggio dei biancorossi, anche se il finale è di Treviglio con Pecchia per il 46-56 del 30’.

Nell’ultimo periodo parte meglio Treviglio con Taflaj per i punti che accorciano le distanze sul 50-56. Il canestro di Bortolani vale il 50-58, poi la tripla di Raffa e un libero per il tecnico a Vertemati, porta il punteggio sul 50-62.
Treviglio si scuote e segna con Roberts e Palumbo dalla lunetta, anche se Raffa gela il PalaFacchetti con la tripla e il canestro del 54-67.
Ancora una bomba di Ferri segna il 57-70, ma Treviglio non ci sta e piazza un parziale di 11-0 con D’Almeyda, Pecchia e la tripla di Palumbo del 68-70.
Legnano non perde la testa e i liberi di Raffa sommati al contropiede di Bortolani portano al 68-74 a 1’33” dalla fine.
Legnano chiude tutto in difesa con la stoppata di London e, un suo bel assist per Serpilli in attacco e il libero di Bozzetto, chiudono la gara sul 68-78.

Una buona vittoria dei Knights che hanno preso fiducia minuto dopo minuto, dopo una partenza tentennante. La versione extra lusso di Raffa ha di certo agevolato le cose, ma tutti i Knights hanno giocato con ordine ed efficacia, raggiungendo un risultato di gruppo, più di quanto indichino i numeri.
Settimana tipo di allenamenti che porterà all'esordio casalingo di domenica con Scafati
Giornata 2dom 14/10/2018 18:00Legnano Basket Knights - Basket Scafati78-92
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Prima casalinga dei Knights introdotti dalla nuova presentazione che diverte i quasi 2000 del PalaBorsani, accorsi per la sfida contro Scafati.
Legnano sempre senza Benetti e con qualche acciacco, Scafati in campo con voglia di rivincita rispetto alla prima gara di campionato persa in casa con Bergamo.

Thomas apre subito le danze con un personalissimo 0-4, ribaltato dai Knights con i canestri di Bortolani, i liberi di London e Bozzetto per il 7-4
Thomas è incontenibile e London segna da 3, con poi due centri di Italiano che portano il tabellone sul 10-10
Rossato sorprende la Axpo con 5 in un amen, poi Raffa, la schiacciata di London e il canestro di Goodwin portano il punteggio sul 14-19
Scafati sembra più viva, ma un’altra schiacciata di London e un’entrata di Bortolani tengono i Knights a contatto sul 18-20, arrotondato al 24-26 della fine del primo quarto, con i punti di Tommasini, i liberi di Bortolani e la tripla di Ferri.

Prima Romeo, poi Bozzetto e il contropiede di Contento fanno avanzare i punti fino al 26-30, ma Scafati sfrutta un ottimo Sgobba che segna i punti del 26-34.
Raffa la infila da lontano, Contento e Bianchi fissano il 33-37, ma Legnano è poco fluida e Scafati ha molto più presenza in area.
Bozzetto mette la tripla del -1, Raffa il libero del pareggio e poi il backdoor e la penetrazione del nuovo del 41-39
Il finale di quarto è firmato dalla tripla di Italiano, i liberi di Goodwin e i punti di London per il 43-44 dell’intervallo.

La ripresa si apre con break scafatese di 0-9 con i punti di Italiano, Goodwin, Thomas e Rossato.
Raffa ci prova con il gioco da 3 punti, pareggiato subito da tiro di Rossato, che apre un altro break gialloblu del 48-61
Sacco deve fermare il gioco con il minuto di sospensione, al rientro però, Scafati sembra sempre più in palla e allarga il gap fino al 55-68.
Dopo i liberi di Bozzetto, Goodwin e il contropiede di Romeo, permettono a Scafati di prendere il largo fino al 58-72 del 30’.

L’ultimo periodo è ancora in favore di Scafati con la schiacciata di Goodwin del 62-76; Raffa mette la tripla del 67-76, poi Thomas va al ferro, ma Raffa ne mette un’altra davanti a Calvani che va su tutte le furie per il 70-78.
Questo rimane però l’ultimo tentativo dei Knights di rimane attaccati alla gara; infatti Scafati accelera e piazza un 0-9 che di fatto chiude la gara con i canestri di Ammannato, Thomas e Tommasini.
Il finale è 78-92 con gli ultimi punti di London, dopo la sfuriata finale dei campani.

Una gara difficile che i Knights hanno complicato con alcune ingenuità riconosciute anche in conferenza stampa da coach Sacco. Uno dei classici peccati di gioventù di una squadra che è ancora un cantiere, ma che non devono passare inosservati prima che diventino delle cattive abitudini.
Knights in campo da martedì per preparare due settimane fitte di impegni con la trasferta di Bergamo, l’infrasettimanale di Agrigento e la partita casalinga con Capo D’Orlando, tutto in meno di 14 giorni.
Giornata 3sab 20/10/2018 20:30Bergamo BK 2014 - Legnano Basket Knights79-62
PalaNorda - Via Alberto Pitentino - Bergamo (BG)
Terza giornata di campionato in cui i Knights giocano in anticipo sul campo di Bergamo, già avversaria nel prestagione due volte, con una vittoria a testa, ma entrambe avvenute per la squadra in trasferta.
Bergamo assolutamente lanciata dalle due vittorie nelle prime due gare di campionato, Knights sempre senza Benetti e con qualche acciacco per London e Bianchi, che infatti giocherà solo 2 minuti.

L’inizio gara è favorevole a Bergamo che, dopo l’entrata di Bortolani, va a segno con Taylor, Benvenuti, Sergio e Roderick per il 12-2 dopo 4’ di gioco.
Legnano è poco fluida in attacco, ma al rientro dopo il timeout di Sacco, London segna in semigancio sbloccando la Axpo.
Fattori segna dalla lunga distanza e Ferri fa lo stesso per il 15-7, ma Roderick trascina Bergamo sul 21-9, fino al gioco da tre punti di Bozzetto del 21-12, simile al 23-14 del 10', dopo i liberi di Raffa e l’entrata finale al ferro di Roderick.

London riapre con la tripla e l’appoggio da sotto del 23-19, poi Raffa segna il 25-21, ma Bergamo piazza un nuovo parziale di 8-0 con Roderick, Taylor e Casella che intontisce i Knights.
La risposta di Legnano passa dai liberi di Raffa, tuttavia Bergamo è più concreta in difesa e recupera i palloni che le permettono di andare sul 41-25, mentre i Knights si devono ancora affidare a Raffa dalla lunetta per il 41-27.
Nell’ultimo minuto e mezzo, il libero di Fattori, quelli di Bozzetto e Taylor, fissano il 44-29 della metà gara.

Dopo la pausa lunga, Legnano parte bene con Raffa, Bortolani e il terzo tempo in area di Bozzetto per il 47-35 che fa correre subito Dell’Agnello al minuto di sospensione.
Al rientro la tripla di Bozzetto viene pareggiata da Taylor 50-38 e lo sforzo iniziale legnanese perde di efficacia con i punti di Taylor e Zucca del 54-38
Corti e Bortolani lottano per il 58-44, poi i liberi di Raffa portano i Knights sul 60-47, con il quarto che si chiude sul 62-47, dopo i liberi Fattori.

L’ultimo periodo da poche emozioni, con i Knights che provano a recuperare qualche punto, ma con la Azimut che controlla senza particolari sforzi fino al 69-54 del 35’.
Un sussulto biancorosso a pochi minuti dalla fine della gara potrebbe invertire l’inerzia: un antisportivo e un tecnico a Bergamo sul 73-56 permettono ai Knights i tre liberi di London del 73-59, ma sulle successive azioni Bergamo non da il classico “calcio al secchio di latte” di “Nikoliciana” memoria e chiude la partita vincendo per 79-62.

Una partita decisa più dalle difese che dagli attacchi: quella di Bergamo pronta a collassare in area con tre, quattro giocatori per chiudere ogni canestro facile a Legnano; quella dei Knights ancora troppo slegata e con poca comunicazione che ha lasciato di nuovo più di 70 punti agli avversari, nonostante il tentativo di cambiare ritmo con qualche minuto di zona.
Prossima settimana molto impegnativa con il turno infrasettimanale ad Agrigento e poi la gara casalinga contro l’Orlandina.
Giornata 4gio 25/10/2018 20:30Fortitudo Agrigento - Legnano Basket Knights81-66
PalaEmpedocle - Lungomare Pirandello - PORTO EMPEDOCLE (AG)
Turno infrasettimanale per i Knights che scendono in Sicilia per la gara contro Agrigento di coach Ciani, che ha avuto un positivo avvio di campionato.

Il match parte bene per i biancorossi con 7 punti creati da London, prima dell’alley-oop di Cannon che sblocca i padroni di casa.
Serpilli infila un gioco da 3 punti e Legnano sprinta sul 2-10, sorprendendo il PalaMoncada; Agrigento, però, non è passiva e inizia a macinare il suo gioco e con un parziale di 12-2 coronato dalla tripla di Sousa si porta per la prima volta in vantaggio sul 14-12 che Evangelisti amplifica al 17-12.
Serpilli confeziona un bell’assist per Raffa ma prima Bell e poi Sousa, tengono botta ai 4 punti in fila di un ispirato London per il 22-20 dopo i primi 10’ di gioco.

Corti e Raffa ridanno il vantaggio alla Axpo sul 22-24, tuttavia i tiri da lontano di Fontana e Guariglia mandano il tabellone sul 27-24, prima del 31-24 firmato da Cannon e Pepe.
Ferri infila la tripla, poi Bortolani ne metta 4 in fila per il punteggio che arriva sul 33-31, ma il finale è per la Fortitudo che allunga con Pepe e Bell sul 38-34 con e poi sul 43-34, grazie ad un tecnico un po’ fiscale fischiato alla panchina biancorossa.

Il secondo tempo si apre con Ambrosin e Cannon per il 48-36; Legnano cerca di rimanere a galla con Raffa e London, ma quando Evangelisti scodella il 54-40 e con 15’40” da giocare, la gara sembra già aver preso una piega decisa.
Il contropiede di Raffa del 54-44 tiene la debole fiammella legnanese ancora un po’ accesa, ma dopo il timeout di Ciani, Agrigento vola sul 63-51 con Ambrosin e Pepe che diventa 66-51 con la tripla finale di Sousa.

L’ultima frazione continua con un parziale siciliano di 6-0, poi Raffa e London segnano per i Knights, con il match che volge al termine
Due tiri di London per un antisportivo e l’appoggio di Corti del 72-60, riavvicinano i Knights, ma i 5 falli di Raffa, London, Bozzetto e proprio Corti tolgono ogni velleità della Axpo, con la gara che si chiude senza squilli sul 81-66.

Terza sconfitta in fila per i Knights che patiscono la panchina corta, anche se l’impiego per diversi minuti di Bianchi e l’ottimo apporto di Corti, danno qualche buono spunto nonostante il referto giallo.
Poche ore per resettare mente e idee e affrontare una lanciata Orlandina che, da retrocessa nella passata stagione, vuole subito riguadagnare la massima serie.
Giornata 5dom 28/10/2018 17:30Legnano Basket Knights - Orlandina Basket67-77
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Prima gara casalinga dei Knights dopo l’avvicendamento tra Sacco e Mazzetti e seconda gara contro una squadra siciliana dopo l’infrasettimanale contro Capo D’Orlando.
Knights senza Benetti e Capo senza Mobio, ma con Bellan al rientro dopo lo stop nelle prime partite.

Primo quarto con grande spinta dei Knights che, con Bortolani e London, vanno sul 8-4 e poi sul 16-6, con Capo D’Orlando a scegliere buoni tiri, ma poca percentuale e a trovare solo qualche canestro con Donda e Bruttini.
Legnano fa circolare bene la palla e, coinvolgendo da subito quasi tutti i giocatori, con i liberi finali di Ferri chiude avanti per 18-10.

Il secondo quarto è addirittura migliore per i Knights; infatti, dopo la schiacciata iniziale di Donda, Legnano infila un parziale positivo con il gioco da 3 punti di Raffa e le triple di Ferri per il 30-15 che permette alla Axpo di doppiare gli avversari.
L’Orlandina risponde solo con Parks, ma un nuovo strappo dei Knights con Berra, Serpilli e la tripla finale di Bianchi, portano al massimo vantaggio i legnanesi sul +19 del 47-28, praticamente uguale al 47-29 dell’intervallo.

Nel secondo tempo però la musica cambia e il duo americano dell’Orlandina, non ai propri livelli nei primi 20’, inizia a macinare il suo gioco e piazza un parziale di 1-19 che porta i siciliani sul 48-48.
Legnano non segna dal campo per più di 8’ minuti e i punti a tabellone dei biancorossi sono due stoppate irregolari di Parks che lasciano in Knights in vantaggio, fino ai punti finali del 0-5 di Laganà e Triche che danno a Capo D’Orlando il primo vantaggio alla terza sirena sul 54-55

L’ultima frazione è di proprietà di Triche e Parks che completano il loro “delitto perfetto” con l’aiuto di Bruttini e Mei, mettendo e referto il parziale iniziale del +11 fino al 57-68.
Legnano prova a destarsi, ma la difesa siciliana collassa sulle iniziative di Raffa e, in attacco, continua a segnare anche tiri non semplici, andando fino al +16 del 61-77.
Ferri e Bianchi dalla lunetta, e Bortolani dal campo segnano gli ultimi punti della gara che si chiude infine sul 67-77

Una partita dalle due facce per i Knights che approcciano con grande agonismo e buone giocate il primo tempo, ma vengono imbrigliati dalle giocate della coppia americana di Capo D’Orlando che segna 48 dei 77 punti finali per la squadra siciliana.
Inversamente proporzionale la gara dell’Orlandina che parte male, ma poi ritrova i propri automatismi e viene trascinata soprattutto da Triche che torna ad essere il giustiziere delle prime giornate di campionato.
Nuovo turno casalingo per i Knights che settimana prossima ospiteranno Biella per la sesta giornata di campionato.
Giornata 6dom 04/11/2018 18:00Legnano Basket Knights - Pall. Biella70-73
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Sfida diventata quasi un classico tra Legnano e Biella che si affrontano per la sesta giornata di campionato al PalaBorsani; Knights finalmente in formazione tipo con il rientro di Benetti e tutti gli effettivi in campo.

London apre subito da 3 la gara che prosegue con i centri di Sims, il gioco da tre punti ancora di London e il jumper di Harrel.
Sims, Raffa e Vildera fanno correre il tabellone sul 8-8, fino al contropiede di Harrel e la tripla di Sims per il primo vantaggio ospite sul 8-13.
L’alley-oop di London mette una pezza, ma sono le triple di Serpilli che tengono la Axpo in scia sul 16-19, con il quarto che si chiude con il libero di Wheatle del 16-20.

Vildera riapre la gara con il canestro da sotto, Harrel con i liberi, mentre Legnano segna con Bozzetto, ma poi per quasi 4’ non si vedono canestri, con il tabellone cristallizzato sul 18-24.
Raffa segna da 2, Sims in svitamento e poi ancora Raffa dalla lunetta per il 22-26, con la chiusura del quarto che vede ancora i centri di Harrel, Bortolani, Raffa e il gioco da 4 punti di London che ridà un momentaneo vantaggio ai Knights sul 30-28.
Il primo tempo va in archivio, infine, sul 32-30 dopo i punti di Sims e Raffa allo scadere.

Dopo la pausa, Bortolani e Bianchi segnano subito da 3, Vildera e Sims da 2, per il punteggio che corre sul 38-34.
Le percentuali si alzano con i centri di Bortolani, scatenato all’inizio del terzo periodo, e Sims, scatenato per tutta la partita, che intraprendono una personale lotta a colpi di canestro fino al 43-40.
Sims segna da 3 il pareggio, che dura fino al canestro di Bozzetto da sotto quando siamo a metà del terzo quarto.
Harrel, Wheatle e Vildera allungano fino al 45-51, poi però il gioco da 3 punti di London da un po’ di respiro ai Knights fino al 48-54 segnato da Chiarastella.
In chiusura del quarto, il primo canestro di Benetti in maglia Knights e Sims fissano il 50-56.

Benetti segna anche i liberi del -4, poi Raffa va in contropiede per il 54-57, tuttavia Saccaggi va fino in fondo prima della tripla di Serpilli del 57-59.
Raffa infila il pareggio in mezzo all’area e Carrea chiama timeout, dopo che la sua squadra aveva tenuto l’inerzia della gara negli ultimi minuti.
Wheatle pesca dalla spazzatura della gara un canestro al rientro in campo, mentre è molto più pulita la tripla di Sims del 59-63.
Harrel segna dai liberi, Raffa da 3, ma con il canestro di Sims, Biella mette una buona ipoteca sulla gara con il 62-68 a 2’ dalla fine del match.
Da qui la tattica del fallo sistematico caratterizza gli ultimi minuti di gara; Raffa e London mettono i liberi del 64-68 ma, sempre dalla lunetta, Sims segna il 64-70.
Bozzetto da sotto, Raffa e i liberi di London riportano la Axpo sul 70-71 con 8” secondi da giocare.
A questo punto però scorre il ghiaccio nelle vene di Harrel che segna gli ultimi liberi e la gara si chiude sul 70-73.

Una buona partita dei Knights che hanno dato segni di miglioramento sotto tutti i punti di vista, peccando solo in alcune fasi della gara che però sono risultate decisive alla fine.
La buona notizia ulteriore per i Knights è il rientro di Benetti che ha dato un buon contributo, considerando il lungo stop della scorsa stagione.
Prossimo impegno dei Knights, sabato sera a Ferentino nella casa provvisoria dell’Eurobasket Roma.
Giornata 7sab 10/11/2018 18:00Eurobasket Roma - Legnano Basket Knights90-73
Palazzetto dello Sport - Viale Aldo Moro - FERENTINO (FR)
Gara in anticipo per i Knights che scendono sabato pomeriggio a Ferentino, per il settimo turno del campionato di A2 Girone Ovest.
Situazione difficile per la Axpo che non trova la vittoria da diversi turni e di fronte si trova una squadra costruita per la promozione in A1.

Partenza a marce alte con le triple di Serpilli, Piazza, e i centri di Hollis e Bozzetto in tap-in.
Poi sono Bortolani e Raffa a mettere i tiri pesanti del 7-12, che inducono Corbani al primo timeout della gara.
Al rientro Zeisloft mette le triple del 10-12, Raffa i punti del 10-14 e London la bomba del 12-17, ma anche l’Eurobasket mette insieme un 5-0 con Hollis e Fall che riporta la gara in pareggio sul 17-17 e Mazzetti al primo timeout legnanese.
Loschi e Raffa portano il tabellone sul 20-19, con il quarto che si chiude 21-19 dopo il libero, ancora di Loschi.

Raffa ripristina dalla lunetta il pareggio ad inizio quarto, ed è ancora lui a segnare il 23-23 dopo il centro di Infante.
Lo stesso Infante infila anche un gioco da 3 punti per il primo vantaggio pieno per l’Eurobasket, ma un bel canestro di Benetti tiene Legnano in scia
Toure e Zeisloft provando a far scappare Roma; Bianchi da 3 e i liberi di Benetti contengono la fuga e il punteggio arriva sul 31-31 con Bortolani dalla lunetta.
La partita si rallenta con le due squadre in bonus e con il punteggio che cammina lentamente fino al 35-32 con i liberi di London.
Gli ultimi canestri prima dell’intervallo sono di Fall e Raffa in tap-in, per il 37-34 a metà gara.

Dopo la pausa lunga London apre le marcature con il jumper del 37-36, e Raffa con la penetrazione del 37-38.
Piazza infila la tripla del nuovo vantaggio casalingo, poi London e Serpilli intervallano la nuova tripla di Piazza e il canestro di Amici, che fanno andare il punteggio sul 45-42.
Hollis, Bortolani e Fall aumentano il loro bottino personale; poi Bozzetto da tre e Hollis in tap-in, Raffa da sotto in terzo tempo e i liberi di Hollis e Serpilli, mandano il tabellone sul 53-51 con poco più d 2,30” da giocare.
Sono ancora dei liberi, di Raffa in questo caso a tenere i Knights vicini nel punteggio, ma Hollis è immarcabile e segna tutti i punti della Leonis fino al 59-52, che poi chiude il quarto con un parziale di 6-2 per il 65-54

L’ultimo quarto ha poca storia: Amici e Infante vanno in lunetta con i liberi del 68-54, poi Bortolani mette la tripla, Ferri segna da sotto, ma le triple di Infante e Zeisloft tengono la Axpo a distanza.
Bortolani arriva al ferro per il 74-61, ma poi è buio totale con i canestri di Hollis, Zeisloft e il contropiede solitario di Amici del 80-61 che con 4’52” dalla fine è già il punto esclamativo della vittoria romana.
La gara poi si chiuderà sul 90-73 senza nessuna emozione particolare.

Sesta sconfitta in fila dei Knights che riescono sempre a competere nel primo tempo, ma trovano grandi difficoltà nella seconda parte di gara, quando affiora la stanchezza e la condizione fisica che ancora non è al top non aiuta.
Prossima settimana sfida delicatissima in chiave salvezza, quando al PalaBorsani arriverà Rieti degli ex Tomasini e Toscano.
Giornata 8dom 18/11/2018 18:00Legnano Basket Knights - NPC Rieti78-76
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Partita delicata per i Knights che affrontano Rieti degli ex Tomasini e Toscano, senza Benetti di nuovo out per un problema al ginocchio e con la disperata voglia di muovere la classifica.
Per Rieti dopo l’infortunio di Frazier, esordisce in campionato Adegboye, tesserato a fine settimana.

L’avvio del match è di grande equilibrio fino al 11-11 con Bortolani e Tomasini trascinatori delle rispettive squadre.
Poi Rieti accelera improvvisamente con un 0-14 firmato da Tomasini, Jones e Casini che portano il tabellone sul 11-25, incrinando qualche certezza biancorossa.
London e Raffa provano con 5 punti a sistemare un po’ le cose, ma uno scatenato Jones chiude il periodo con la bomba del 13-28

In apertura di secondo quarto Legnano ricuce con Ferri e London fino al -10 del 18-28 e, dopo un paio di canestri per parte, arriva anche al -9 del 24-33 con la tripla di Bianchi.
Rieti risponde con Nikolic, Legnano segna ancora da 3 con London, ma gli ospiti rimangono in doppia cifra di vantaggio con Tomasini e Nikolic, prima delle due triple di Bortolani e di uno strepitoso Tomasini che fissano il 33-43 di metà tempo.

Dopo la pausa lunga utile per la presentazione di tutto il settore minibasket dei Knights, Rieti mette 4 punti in fila e prova la fuga, ma Legnano risponde con i liberi di Bozzetto e il gioco da 4 punti di Bortolani del 39-49.
Nel momento migliore dei Knights, Raffa ruba e va in contropiede e Bozzetto schiaccia il 48-56.
London assiste Serpilli, poi segna da 3 e la Axpo arriva sul 53-56, che si trasforma in pareggio con la bomba di Ferri in transizione dell’angolo.
Raffa in reverse inframezza i liberi di Adegboye e Conti per il 58-59, con il quarto che si chiude 63-64 con gli ultimi centri di Bozzetto, Carenza, Serpilli e Toscano.

All’inizio dell’ultimo periodo non segna nessuno per quasi 3’ fino al libero di Jones e a quello di Raffa del 64-65, in un clima in cui la tensione è palpabile.
Raffa la infila in percussione, Bortolani mette la bomba del 69-65, con Toscano che con i liberi tiene ancora in bilico la gara.
Raffa, con 3’30” da giocare segna i liberi del 71-67, dopo 30 secondi Bozzetto quello del 72-68, ma anche con più di un possesso pieno di vantaggio la gara non è di certo scontata.
Infatti Jones mette la tripla centrale, poi i tre liberi del 72-74, ma la tripla di Ferri fa esplodere il PalaBorsani e il libero di Raffa tengono Legnano avanti sul 76-74 con 26” da giocare.
Toscano segna da sotto il pareggio e dopo il timeout Legnano ha in mano la palla della vittoria con circa 13” sul cronometro.
Raffa la tiene fino alla fine e ha ragione lui con l’uno contro uno e il tiro del 78-76 che vale la seconda vittoria in campionato dei Knights

Partita dai diversi volti con Rieti, più cinica in avvio, ma Legnano trascinata dall’entusiasmo nella seconda parte del match che si chiude con una magia di Raffa, che rimane però solo il simbolo di una vittoria di squadra con tutti i Knights a dare un sostanzioso contributo per il secondo referto rosa della stagione.
Settimana di lavoro classica in previsione della trasferta di Siena, sempre suggestiva e di grande tradizione di domenica prossima.
Giornata 9dom 25/11/2018 18:00Mens Sana Siena - Legnano Basket Knights87-72
Palaestra - Viale A. Sclavo, 12 - SIENA (SI)
Sfida di inevitabile fascino tra Siena e Legnano, città di Palio per eccellenza che si trovano al PalaEstra per la nona giornata di campionato della A2 girone Ovest.
Legnano sempre senza Benetti e con Bianchi al 60% della condizione; Siena senza Prandin ai box da ormai 3 settimane, ma con tutti gli altri in campo, compreso l’ex AJ Pacher.

I primi punti sono di Raffa, ma poi Marino, Morais e Poletti provano a far scappare subito la Mens Sana sul 8-2, prima dei canestri di Bortolani, London e Raffa del 11-8.
Siena prova con un secondo strappo e con le triple di Lupusor, i liberi di Sanguinetti e i punti di Ranuzzi si porta sul 21-15.
La tripla di Raffa e quella di Bianchi riavvicinano i Knights sul 23-21, ma la chiusura del periodo e tutta firmata da Radonjic con il 5-0 del 28-21

La ripartenza è con la schiacciata di Pacher, ma il quarto è un continuo elastico con le quattro bombe in fila di Bortolani, Sanguinetti e Raffa fino al 38-31.
Il 5-0 combinato di Sanguinetti e Lupusor, portano Siena la +12 che mette un solco netto tra le due squadre e risulta il momento decisivo della partita.
La zingarata di Bortolani in area e la tripla di Morais chiudono poi il primo tempo sul 46-33

Dopo l’intervallo Siena scappa ancora sul +18 con il tiro pesante di Poletti, Ranuzzi e ancora Poletti.
Bortolani ci mette una pezza da tre, ma Morais si prende il pallone e porta la Mens Sana al +19 del 57-38, massimo vantaggio della partita.
Da qui alla fine del quarto che si chiuderà 67-53, Legnano prova a rientrare con London, Bozzetto e Raffa, ma ad ogni tentativo biancorosso, Siena piazza un canestro “spacca gambe” che non lascia ai Knights nessuna speranza.

Nel quarto periodo l’atteggiamento di Legnano è buono e infatti il parziale parla di 20-19, ma ormai Siena è sicura e in ritmo, per chiudere la partita senza grossi problemi, nonostante i Knights, riescano anche ad avvicinarsi nel finale fino al -9 del 81-72 con un 7-0 tutto firmato da Bortolani.
I liberi finali di Marino, Del Debbio e Lupusor, mandano poi in archivio l’incontro sul punteggio di 87-72.

Una gara pesantemente condizionata dalla percentuale da 3 di Siena (16/27 pari al 59%), che nei momenti migliori dei Knights ha dato una sonora spallata alla Axpo.
A questo vanno aggiunte ancora delle disattenzioni difensive, che sono state più evidenti nella prima parte di gara, che però poi ha condizionato tutto il match.
Settimana di lavoro standard per i Knights che domenica affronteranno Casale dell’ex Mattia Ferrari.
Giornata 10dom 02/12/2018 18:00Legnano Basket Knights - Junior Casale Monferrato84-88
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Partita di grandi emozioni per la prima da ex di Mattia Ferrari, capo allenatore dei Knights per 5 anni, ma anche gara importante per Legnano per provare a muovere la classifica, un po' latitante a quasi un terzo del campionato.

La gara inizia all’insegna di Pinkins con suo personale 0-4; Bortolani sblocca i Knights e, fino al 15-19, le squadre sono in sostanziale equilibrio con le prime rotazioni da parte delle panchine.
Verso la fine del primo quarto, arriva il primo strattone piemontese alla gara con Pinkins e la schiacciata di Musso del 15-23.
Bozzetto con la tripla e Raffa da vicino ricuciono fino al 18-23, ma il finale del quarto è ancora casalese con i liberi di Pinkins e 5 punti di Cesana del 22-30.

Nel secondo periodo l’abbrivio è ancora degli ospiti con il +11 del 24-35 firmato da Martinoni e Valentini.
Legnano riduce nuovamente l’elastico con la tripla di Raffa, quella di Ferri e l’appoggio di Serpilli del 30-35, ma ancora una volta la Novipiù sfrutta le amnesie difensive dei Knights, piazzando un parziale di 2-14 con Battistini, Musso, Cesana, Tinsley e una tripla ancora di Musso che manda le squadre in spogliatoio sul punteggio di 39-54.

All’inizio del terzo periodo i Knights stazionano tra il -15 e il -11, ma sempre in doppia cifra di svantaggio, fino al momento in cui si apre il baratro e Casale arriva al +19 con la tripla di Cesana e l’appoggio di Tinsley.
Quando sembra tutto finito, i Knights hanno una reazione d’orgoglio e partendo dalle triple di Bortolani, Raffa e London, iniziano a rosicchiare dei punti a Casale.
Serpilli firma il -9, Bortolani segna ancora da sotto e alla terza sirena i Knights hanno quasi del tutto riaperto la gara sul 65-72.

Nel quarto quarto, la Axpo completa la rimonta in 4’ con i centri di Serpilli e Raffa da 3, i liberi di London e la tripla del sorpasso di Raffa del 78-77.
Casale subisce il colpo ma non si scompone e Tinsley segna da sotto per una gara che torna ad essere vibrante.
Le due squadre, per l’ultima parte di gara, si scambiano vantaggi esigui per qualche minuto fino, in pratica, a 30 secondi dalla fine.
Sul punteggio di 84-84, Pinkins segna su rimbalzo offensivo, poi i Knights hanno due palloni per provare ad arrivare al pareggio o al vantaggio ma un paio di errori lasciano a Tinsley quattro tiri liberi che, anche con solo due centri, regalano a Casale la vittoria.

Una partita piuttosto complessa per entrambe le squadre che hanno alternato momenti di ottime percentuali da fuori, con momenti di grandi difficoltà difensive. Alla fine il pendolo ha decretato la vittoria di Casale più fredda nei possessi finali, decisivi per accaparrarsi i due punti in palio.
Settimana più corta del solito per i Knights che sabato sera giocheranno a Latina, nell’anticipo della undicesima giornata di campionato.
Giornata 11sab 08/12/2018 19:00Latina Basket - Legnano Basket Knights84-81
PalaBianchini - Via Dei Mille - LATINA (LT)
Anticipo della undicesima giornata di campionato per i Knights, che vanno a fare visita al Latina Basket in cui esordisce il nuovo acquisto Cucci, proveniente da Mantova.

La gara inizia con un grande equilibrio messo in discussione da Fabi, Carlson e i liberi di Allodi del 12-6.
Legnano però è presente e, con le triple di Bianchi e Raffa, impatta prima delle metà del quarto, andando in vantaggio con Serpilli sul 16-17.
Le due squadre si ribattono canestro su canestro e con due triple finali di Ferri, la Axpo chiude avanti il primo quarto sul 25-27.

All’inizio del secondo periodo Latina riprende il vantaggio con Lawrence e Cassese sul 33-31, tuttavia i Knights non si demoralizzano, nonostante i prematuri 3 falli di London diano l’idea di una partita difficile.
Le due squadre rimangono all’interno di un possesso pieno di vantaggio, fino alla bomba di Bianchi del 39-44 che costringe Gramenzi al timeout.
Al rientro in campo, però, i Knights giocano bene e, trascinati da Raffa, vanno progressivamente in vantaggio fino al +9 dell’intervallo sul 44-53.

Dopo la pausa lunga, la Axpo sprinta sul +10 del 46-56 con la tripla di Bianchi, ma piuttosto inevitabile, come le tasse, il rientro di Latina che, con Fabi, Baldassarre, Cucci e Carlson, costruisce un parziale di 10-0 per il recupero dei laziali.
Il vantaggio lo firma Tavernelli con la tripla, e Latina torna avanti di 5 punti con la tripla di Carlson del 64-59, con il periodo che si chiuderà sul 65-64 chiuso prima della sirena da Bozzetto.

Dopo un paio di minuti interlocutori, Legnano prende coraggio e Raffa mette un personale 0-8 che con i punti successivi di Bozzetto, permette ai Knights un nuovo interessante vantaggio sul 67-76.
Gramenzi ferma ancora la gara e al rientro Latina rosicchia, possesso dopo possesso, il vantaggio di Legnano; Cucci, Carlson e Fabi, finalizzano fino al nuovo vantaggio dei neroazzurri sul 80-78, sempre con Fabi.
Serpilli segna da 3 il 80-81, ma una magia di Fabi riporta davanti Latina sul 82-81 che sarà infine arrotondato da Tavernelli con i liberi sul 84-81 finale.

Una gara giocata a testa alta dai Knights che hanno sfiorato l’impresa al PalaBianchini, senza Benetti e, in pratica, senza London in campo solo 5’ limitato dai falli, contro una squadra che si presentava rinforzata proprio alla vigilia del match.
Un altro passo in avanti sul miglioramento del gioco e dell’amalgama, anche se ora la Axpo deve iniziare a muove un po’ la classifica con qualche vittoria, prima di accumulare un gap troppo ampio sulle squadre che la precedono in classifica.
Giornata 12dom 16/12/2018 12:00Legnano Basket Knights - Tortona Basket57-77
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Legnano prova a sfatare il tabù Tortona che ha vinto le ultime 8 gare su 9 scontri diretti.
Tortona è senza i due americani, ma con in pacchetto italiani da prime quattro del girone, mentre Legnano ha solo out Benetti.

Il match parte in discreto equilibrio con i canestri di Alibegovic, Ndoja e Garri, mentre la Axpo va a segno con Bianchi e London da 3 per il 6-9 dopo pochi minuti.
Spizzichini con il libero e Ndoja da tre allungano sul 6-13, ma i centri di Bianchi, Raffa e Serpilli, costruiscono un buon parziale per i biancorossi fino al 14-16 della fine del primo quarto.

All’inizio del secondo periodo Gergati prova da tre l’allungo, ma Raffa e Serpilli mettono insieme i punti per il primo vantaggio dei Knights sul 24-23.
Legnano riesce a tenere il comando della gara fino al 32-30, Viglianisi sigla il 32-35 e, prima della fine del quarto, Blizzard e Ndoja fermano il tabellone sul 36-39 dell’intervallo.

Il secondo tempo, è subito in favore di Tortona con i canestri di Spizzichini e Alibegovic per il +7 Bertram; Legnano ci prova ma, dopo il sussulto di Raffa scivola fino al -9 del 39-48 sotto i colpi di Garri e Alibegovic.
Un canestro dall’area di Bozzetto interrompe momentaneamente l’emorragia, ma Ndoja, Garri, Viglianisi, Blizzard, Gergati e Alibegovic allungano per i piemontesi fino al 44-61.

Legnano prova a reagire in apertura dell’ultima frazione con il 4-0 di Bianchi e Serpilli, tuttavia Tortona non si scompone più di tanto e ritorna a +19 con Blizzard e Viglianisi.
Serpilli segna da vicino, ma la chiusura è ancora per i liberi di Spizzichini, Blizzard e Garri che portano il punteggio sul definitivo 57-77

Punizione pesante per i Knights che avrebbero potuto sfruttare meglio un match casalingo in cui, una vittoria, avrebbe dato un po’ di morale.
Tortona che si conferma bestia nera del Legnano Basket, centrando la nona vittoria negli ultimi 10 scontri diretti.
Settimana di passione che porterà i Knights alla sfida delicatissima in trasferta a Cassino in cui sarà vietato sbagliare in ottica salvezza.
Giornata 13dom 23/12/2018 18:00Virtus Cassino - Legnano Basket Knights70-83
Palasport Citta' Di Frosinone - Via Casaleno - FROSINONE (FR)
Sfida salvezza molto delicata a Cassino tra i Knights e la Virtus, che inizia con un’ora di ritardo per via di un cristallo rotto durante il riscaldamento.

La partita si mette subito bene per la Axpo che va 0-6 con Bianchi, Bortolani e London; Cassino si sblocca con Pepper da 3, ma ancora London e Raffa dalla lunga distanza, portano i Knight sul 7-15.
Cassino ci prova, ma Legnano chiude bene in difesa e, in attacco, ha ottime percentuali con Bortolani, London e Raffa per il +17 sul 12-29.
Sorrentino e Ingrosso edulcorano la pillola per Cassino con i canestri del 15-29, punteggio dopo 10’ di gioco.

All’inizio del secondo periodo, Bortolani e Pepper segnano quasi subito, ma è la Virtus a mettere insieme un parziale di 7-0 con Pepper e Raucci fino al 22-32.
I Knights tornano a +11 con Raffa, anche se Cassino inizia ad impensierire i biancorossi arrivando al -9 del 26-35 ancora con Pepper e Raucci.
Legnano tiene botta con Serpilli e Raffa, ma gli ultimi minuti del quarto sono per i padroni di casa che accorciano con Ingrosso, Jackson e Raucci fino al 33-40 dell’intervallo.

Dopo la pausa, Legnano mette in campo una grande energia e i canestri di Raffa, Serpilli e Bortolani, lanciano i Knights sul 33-48.
Cassino è ancora in difficoltà, e sono ancora Serpilli e Raffa a dare un consistente vantaggio alla Axpo portando il tabellone sul 37-57.
Bozzetto allunga con il gioco da 3 punti fino al +23 del 39-62, con la Virtus che riesce a mettere un paio di canestri prima della fine del tempo per il 44-64 del 30’.

Ultimo periodo che sembra privo di insidie per i Knights, ma alcune disattenzioni, permettono a Cassino di rientrare con Ingrosso, Pepper e Paolin sul -11 del 59-70.
Dopo il timeout obbligato di Mazzetti, Bortolani segna da 3, Raffa i liberi e nonostante una nuova fiammata di Cassino, ancora Bortolani e Raffa trascinano Legnano al +21 con circa 2’ alla fine della gara.
Gli ultimi assalti di Cassino limano un po’ il gap che comunque rimane in doppia cifra fino al 70-83 finale.

Una buona prova collettiva dei Knights che vincono una partita non semplice, affrontata con un viaggio di andata molto complesso (13 ore di pullman a causa di diversi incidenti), le condizioni febbricitanti di Raffa nella mattina di domenica (che comunque ha giocato una grande gara) e il ritardo di un’ora sull’inizio della gara per via del tabellone rotto.
Una vittoria che fa passare ai Knights un buon Natale, anche se dal 26 sarà già ora di pensare all’ultima gara casalinga del 2018 contro Trapani il 30/12 al PalaBorsani
Giornata 14dom 30/12/2018 17:00Legnano Basket Knights - Pall. Trapani80-90
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Ultima partita del 2018 per Legnano e Trapani che si incontrano al PalaBorsani per la quattordicesima giornata di andata.
Entrambe reduci da una vittoria nell’ultima partita prenatalizia, Trapani è al completo, mentre Legnano deve fare sempre a meno di Benetti che si opererà a gennaio

Nonostante il canestro iniziale di Bortolani, la partenza è subito granata che con Clarke, Renzi e Miaschi si porta sul 4-18; Legnano reagisce con i canestri di Bortolani e la tripla di Raffa, riavvicinandosi sul 11-18.
La situazione per i Knights migliora ulteriormente grazie ancora a Raffa, Bozzetto e Ferri che spingono Legnano sul 18-21 sulla sirena dei primi 10 minuti di gioco.

Alla ripresa del gioco, Trapani imprime una nuova accelerata al match con Marulli e Mollura e, con il canestro di Czumbel, arriva di nuovo alla doppia cifra di vantaggio sul 21-32.
Legnano risponde con la tripla di London e le due di Bortolani che accorciano sul 30-35 dando morale ai biancorossi.
La tremenda schiacciata di London impatta sul 38-38, ma l’ultimo sussulto prima della sirena è di Ayers che manda tutti negli spogliatoi sul 38-40.

Il secondo tempo rimane in equilibrio nei primi minuti con canestri (pochi) su entrambe le metà campo, ma dopo la metà del quarto, Ayers e 8 punti in fila di Renzi trascinano Trapani sul 54-65, parziale che risulterà poi incolmabile per la Axpo.
Legnano va a segno con Raffa e Bortolani, ma Clarke e Marulli allungano nuovamente sul 58-73 che sarà anche il punteggio al 30’.

Nell’ultima frazione i Knights ci provano sempre con i tiri pesanti di Raffa che limano lo svantaggio portando il tabellone sul 72-77, ma con ancora 5’ da giocare, le energie legnanesi sono al lumicino e Trapani ne approfitta con Mollura.
Legnano ha un ultimo sussulto portandosi sul 76-81 con i punti di Serpilli e i liberi di Bozzetto, ma Trapani non tentenna e il finale è a suo favore per 80-90.

Una gara a corrente alternata per i Knights che partono male, ma riescono a raddrizzare una gara che poteva finire molto prima del 40’ minuto.
Un’occasione però persa per festeggiare una buona fine d’anno, ma che ha dato, come spesso accade nelle ultime uscite biancorosse, alcuni spunti positivi per pensare ad un girone di ritorno ben diverso da quello di andata.
Prossimo appuntamento nel 2019 con la trasferta della befana a casa della Virtus Roma nell’ultima giornata del girone d’andata.

Giornata 15dom 06/01/2019 18:00Virtus Roma - Legnano Basket Knights100-81
Palalottomatica - Viale Dell'Umanesimo - ROMA (RM)
Ultima del girone di andata e prima del 2019 che vede i Knights ospiti della capolista Virtus Roma, in una gara importante per entrambe: in chiave Coppa Italia per Roma, in chiave salvezza per i Knights.

La partenza è in equilibrio con i canestri Sims, London e Saccaggi, fino al primo “mini allungo” di Roma sul 10-6 con la bomba di Moore.
Raffa prova a giocare la gara dell’ex e con i liberi di Bortolani, l’Axpo pareggia sul 12-12, ma la Virtus mette insieme un parziale di 8-0 con Moore e Sims per il 20-12, che i Knights riescono a smussare fino al 22-17 del 10’ con i canestri di Bozzetto, London e Raffa.

Serpilli infila la tripla del -2 e con i liberi di Raffa, Legnano trova il primo vantaggio della gara che arriva ai 6 punti sul 32-38 con Ferri dalla lunetta, Bozzetto da vicino e Raffa.
Dalla seconda metà del quarto, però, il pallino è in mano ai giallorossi che con Alibegovic, Landi, Saccaggi e Moore chiudono avanti il primo tempo sul 47-44

Seconda metà di gara che si fa subito difficile per Legnano, infatti Roma segna a ripetizione con Saccaggi e Sims per un primo strappo sul 54-47.
Raffa la mette da vicino, Sandri da 3, ma Roma ha in mano l’inerzia della gara e arriva con Sims alla doppia cifra di vantaggio sul 61-51.
Legnano tampona con i liberi di Bortolani, sfruttando spesso in difesa la zona per provare a spezzare il ritmo, ma Roma continua a rimanere avanti con Alibegovic, fino al 69-62 del 30’.

Legnano accorcia ad inizio quarto quarto con 4 punti in fila di London, Roma segna da 3 con Baldasso, Legnano risponde con Bozzetto e il tabellone corre sul 74-69.
La Virtus piazza un nuovo parziale, aperto e chiuso da Sandri, con in mezzo i punti di Chessa e Baldasso per il 82-69 del 34’.
Legnano prova ancora a rientrare, ma non riesce più ad andare sotto la doppia cifra di svantaggio, lasciando a Roma il finale che regala la tripla cifra ai padroni di casa con il libero di Sandri.

Una gara a testa alta per i Knights che hanno combattuto, rispondendo colpo su colpo alla capolista che, alla fine, ha fatto valere la panchina più lunga e la coppia di americani che fino ad oggi, si è rivelata la migliore del campionato.
Prossimo appuntamento per i Knights, l’atteso derby lombardo contro Treviglio, domenica prossima al PalaBorsani.
Giornata 16dom 13/01/2019 18:00Legnano Basket Knights - Treviglio75-87
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Derby per i Knights che ospitano la Remer Treviglio per la prima giornata del girone di ritorno. Legnano fa esordire Charles Thomas, mentre Treviglio ha tutti gli effettivi compreso l’ex Matteo Frassineti.

La gara inizia con un primo sprint trevigliese, che si affida a Roberts per il 4-9 dei primi minuti.
Legnano prova a inserire da subito Thomas, ma sono soprattutto Raffa e Bortolani ad avvicinare i Knights sul 9-11 e poi impattare sul 13-13, cosa che costringe Vertemati al primo timeout della gara.
Al rientro la gara rimane in equilibrio fino al 18-20 della fine del primo quarto, con Treviglio a coinvolgere diversi giocatori in attacco e i Knights ad appoggiarsi sempre a Raffa e Bortolani.

Nel secondo quarto Legnano pareggia subito e poi, con Ferri e Bortolani, prende il primo vantaggio pieno sul 24-20.
Il buon momento biancorosso continua fino al 27-22 firmato da Thomas e al 29-22 firmato da Raffa in uscita dal timeout di Vertemati.
Il vantaggio della Axpo però si riduce velocemente negli ultimi 5’ del secondo quarto, dove i canestri di Roberts, Pecchia e Nikolic portano al pareggio sul 31-31; poi una serie di canestri da una parte e dell’altra, non lascia, di fatto, nessun vantaggio significativo a una delle due squadre, che vanno al riposo sul 44-46.

All’inizio del secondo tempo Legnano rimane a contatto per un paio di minuti, poi Treviglio piazza un parziale di 0-12 con i canestri di Pecchia, Borra, la tripla di Nikolic e Roberts che spacca la partita in due con la Remer che vola sul 49-63.
Legnano prova a recuperare con un “contro parziale” del duo USA Raffa-Thomas di 2-10 e porta il tabellone sul 64-70, che è anche il punteggio alla terza sirena.

La schiacciata iniziale di Bozzetto porta i Knights al -4 del 66-70, ma è un po’ come il canto del cigno biancorosso.
Infatti nei possessi successivi, Treviglio allunga di nuovo tornando in doppia cifra di vantaggio con Borra da sotto, Pecchia e Palumbo da tre per il 66-78 del 33’.
Da lì in avanti i Knights tentano di salvare almeno la differenza canestri, ma Treviglio conduce gli ultimi minuti con autorità e finisce 75-87.

Un derby molto equilibrato all’inizio e in netto favore ospite nella seconda metà. Se l’innesto di Thomas ha fatto vedere le potenzialità del giocatore e un possibile miglioramento dei Knights nel prossimo futuro, è vero anche che alcune ingenuità hanno condannato i Knights nella seconda parte di gara e alla sconfitta finale.
Prossimo appuntamento la difficilissima trasferta a Scafati contro la Givova domenica prossima al PalaMangano.
Giornata 17dom 20/01/2019 18:00Basket Scafati - Legnano Basket Knights95-87
PalaMangano - Via Della Gloria - SCAFATI - (SA)
Knights che cercano di ritornare alla vittoria sul difficile campo di Scafati, su cui Legnano non ha mai vinto nelle gare precedenti.

La partita viene subito sbloccata da Thomas e Rossato per il 5-0 iniziale; Thomas (quello legnanese) gioca bene da sotto e porta a casa i primi punti dei Knights, poi ancora lui e Bortolani portano al primo vantaggio sul 7-9.
Il primo vero strappo i Knights lo piazzano a cavallo della metà del quarto con Charles Thomas, Bortolani e Raffa per il 10-16 che fa correre Lardo al primo timeout della gara.
Al rientro Scafati mette a segno un 6-0 che pareggia i conti, e l’equilibrio arriva fino alla fine del primo quarto con i canestri di Ammanato, Charles Thomas, Goodwin, Bortolani e la tripla di Serpilli del 27-26.

L’equilibrio si trascina per tutta la prima parte del secondo periodo, fino a quando la Axpo prova un allungo sul 45-50 con la bomba di Bortolani.
Goodwin e Aaron Thomas ricuciono, anche se il finale del tempo è favorevole ai Knights che tornano a +4 con i liberi di Charles Thomas, smussato in 51-53 dal canestro finale di Aaron Thomas.

All’inizio della ripresa, Legnano prova ancora a sprintare sul 51-56 con la tripla di Charles Thomas, ma poi subisce subito dopo, un parziale di 6-0 con Rossato e Aaron Thomas che riporta avanti Scafati sul 57-56.
Raffa e la doppia tripla di Contento fanno correre il tabellone sul 63-59, con i Knights che vanno a segno con il tap-in di Bozzetto e il contropiede di Raffa del 63-63.
Le due squadre vanno avanti di pari passo fino al 68-68, fino ad un fallo antisportivo di Serpilli che permette a Rossato i liberi del +2 e a Goodwin successivamente la schiacciata del 72-68, con il quarto che si chiude 74-71, grazie al tiro pesante di Ferri.

L’inizio dell’ultima frazione sorride a Scafati con la tripla di Contento e il libero di Goodwin del 78-71; Rafa ci mette la pezza con la tripla del 78-74, ma Goodwin continua a massacrare i ferri del PalaMangano con la schiacciata del nuovo +6.
I liberi di Thomas e Ferri tengono Legnano in scia sul 87-80, tuttavia la tripla di Contento a poco meno di 4’ dalla fine sembra chiudere del tutto i giochi.
Bozzetto corregge ancora in tap-in, Raffa mette il libero del 90-83, ma 1,50” da giocare sembra troppo poco per una rimonta biancorossa; infatti Scafati raggiunge in due occasioni il +10 chiudendo alla fine per 95-87

Una buona Legnano ha retto tre quarti della gara, lasciando scappare lentamente Scafati solo nel finale della gara. Qualche ingenuità in momenti favorevoli per i biancorossi, hanno tolto un po’ di inerzia alla Axpo che avrebbe potuto condurre diversamente la gara, condotta con buona autorità in alcuni frangenti. Evidenti segni di miglioramento, ma che ancora non bastano a raggiungere la vittoria. Domenica prossima al PalaBorsani, incontro difficilissimo contro la sorpresa Bergamo alle 18.00
Giornata 18dom 27/01/2019 18:00Legnano Basket Knights - Bergamo BK 201492-87
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Gara quasi da testa-coda per Legnano che affronta Bergamo, costantemente nei primi due posti della classifica dall’inizio della stagione. Due squadre al completo e con tifo gemellato, cosa che fa presuppore la gara come delle più piacevoli del campionato.

Primi minuti tutti di marca giallonera con l’ex Fattori a segnare 13 dei 15 punti con cui Bergamo fissa il primo vantaggio in doppia cifra sul 5-15.
Legnano fatica moltissimo e sprofonda fino al 7-21 con i canestri di Roderick e la schiacciata di Benvenuti, ma la bomba di Ferri sveglia i Knights che iniziano a rimontare poco alla volta con Raffa, Bozzetto, Ferri e Thomas e chiudono il primo quarto sul 20-27 con un parziale aperto di 7-0.

Nei primi 4 minuti del secondo periodo, il distacco è invariato con Roderick, Raffa, Serpilli e Zugno a scambiarsi canestri da vicino e da lontano.
La difesa Legnanese però cresce di intensità e Serpilli, Bortolani e Thomas mettono insieme l’8-0 che da il primo vantaggio a Legnano sul 35-34.
La Axpo raggiunge anche i 6 punti di vantaggio con la tripla di Serpilli del 40-34, ma poi subisce il rientro bergamasco capitanato da Roderick e Casella, che porta il tabellone sul 43-43 dell’intervallo.

Al rientro in campo, l’equilibrio è spezzato da Raffa e Bortolani per il +4 Legnano; Taylor e Casella tengono in scia Bergamo, ma uno strappo legnanese con la tripla di Thomas, e il gioco da 3 punti di Raffa porta Legnano al 61-54.
Sono 7 i punti di vantaggio biancorosso, anche al termine del terzo periodo sul 66-59, dopo i canestri di Fattori e Roderick e la tripla di uno strepitoso Serpilli.

Ultima frazione che sembra sorridere alla Axpo con il +8 firmato dalla tripla di Raffa del 69-61, ma il rientro di Bergamo è scontato con il solito Roderick, Benvenuti e la tripla di Sergio del 71-70.
Thomas mette una pezza, ma con il gioco da 3 punti di Taylor, Bergamo ritrova il vantaggio sul 73-75.
Ultimi minuti di alta tensione. Bergamo va sul +3 con Casella; Raffa pareggia da 3, Roderick allunga da 2 e la nuova tripla di Raffa fa esplodere il PalaBorsani per il 82-81.
Un gesto di grande sportività di Casella, sottolineato anche da Alberto Mazzetti in sala stampa e da oltre 2’ di applausi del PalaBorsani, lascia ai Knights un possesso importante, che poi la Axpo non spreca.
Legnano con la schiacciata di Thomas e la tripla di Serpilli va sul 87-81, ma non basta ancora. Casella e Sergio danno l’ultima speranza a Bergamo che, però, perde un pallone con Roderick nell'azione decisiva e lascia a Thomas e Raffa i liberi del definitivo 92-87

Grande prestazione di Legnano che affronta con un buon piglio una sfida che alla vigilia sembrava proibitiva. Merito della vittoria va di sicuro alla crescente presenza della difesa dei Knights che hanno fornito una prestazione difensiva decisamente positiva, anche se gli 87 punti subiti potrebbero dire il contrario. Da sottolineare la difesa di Ferri su Roderick che ha fatto registrare numeri da altri palcoscenici, ma solo per il suo immenso talento.
Ora i Knights sono attesi dal turno infrasettimanale contro Agrigento di giovedì sera al PalaBorsani, per provare a sfruttare al meglio il doppio turno casalingo.
Giornata 19gio 31/01/2019 20:00Legnano Basket Knights - Fortitudo Agrigento71-74
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Turno infrasettimanale che vede di fronte i Knights e Agrigento, squadre con situazioni di classifica diverse, ma entrambe con fame di punti.

L’avvio è tutto di marca legnanese che con Thomas, Raffa e Bortolani si porta sul 15-4; poi Agrigento risorge con Cannon, Zilli e Pepe che riportano a contatto gli ospiti, prima sul 17-14, e poi sul 19-18, arrotondato al 10’ sul 21-18 dal jumper di Ferri.

All’inizio del secondo periodo, Pepe trova subito la bomba del pareggio e, con Evangelisti, Agrigento si porta anche al +3 del 21-24.
Legnano si ridesta e piazza un 6-0 con Thomas, Serpilli e Bozzetto che però viene subito ridimensionato da Cannon, Evangelisti e Sousa.
Negli ultimi 2 minuti del quarto la Fortitudo è più pimpante e prende l’abbrivio, chiudendo in testa il primo tempo per 37-42 con i canestri di Zilli e Cannon.

Dopo la pausa lunga, Legnano recupera lentamente Passando dal -8 del 39-47 al pareggio sul 53-53 con il tiro da fuori di Bortolani del 27’.
La Axpo prova una nuova fuga con Thomas e la tripla di Raffa del 58-54, ma un paio di disattenzioni biancorosse vengono sfruttate da Evangelisti e Pepe per il 58-59 del 30’.

Ultima frazione che inizia con il sussulto di Legnano del 62-59 con quattro punti in fila di Thomas, ma da lì Agrigento piazza un parziale che sembra definitivo di 4-13 con un canestro a testa dei suoi giocatori in campo che porta il tabellone sul 66-74.
Legnano prova il tutto per tutto e con il canestro di Thomas e la tripla di Bortolani si riporta al -3.
Convulse fasi finali, portano Legnano ad avere anche il tiro del pareggio, ma il tempo è troppo poco e la rimessa non frutta uno spazio sufficiente a Raffa per scoccare un tiro vincente, con la partita che finisce 71-74

Alti e bassi per i Knights in una partita che però ha dimostrato di nuovo che i biancorossi possono davvero giocarsela con tutti. Limando ancora alcune ingenuità si può pensare seriamente a qualche colpo con una big, anche se la trasferta di domenica a Capo D’Orlando non sembra delle più agevoli.
Giornata 20dom 03/02/2019 17:00Orlandina Basket - Legnano Basket Knights88-79
PalaFantozzi - Piazza Peppino Bontempo - CAPO D'ORLANDO (ME)
La terza gara settimanale dei Knights inizia già ad handicap con l’assenza di Charles Thomas, rimasto a Legnano per curare un versamento al ginocchio che non lo ha reso disponibile per il match siciliano.

Anche se i primi canestri della gara sono di Bortolani, l’inizio è tutto in favore dei siciliani che vanno prima sul 7-6 con un ispiratissimo Bellan, e poi sul 15-10.
Il canestro da 3 di Triche da il primo vantaggio in doppia cifra ai padroni di casa sul 21-10, con Capo D’Orlando che ingrana marce alte per arrivare al +17 con il canestro di Mei del 33-16, nonostante l’opposizione di Serpilli e Bozzetto, con il primo quarto che si chiude sul 33-17.

Secondo periodo piuttosto equilibrato con i Knights che non riescono ad impensierire più di tanto l’Orlandina, anche se Bianchi, Raffa e Berra trascinano la Axpo sul 35-24.
Parks si mette in proprio per l’allungo fino al 43-26, ma la tripla di Bortolani e quella di Raffa tengono i Knights in linea di galleggiamento, con Bozzetto a segnare i liberi che chiudono la prima metà di gara sul 51-40.

I primi minuti della terza frazione sono favorevoli ai Knights che con Raffa e Bozzetto ricuciono fino al 55-47, ridando un po’ di speranza ai biancorossi.
Bortolani schiaccia di forza il 59-51, anche se Triche è implacabile nel respingere le avanzate bellicose dei Knights; i liberi di Ferri e l’ennesima giocata di Parks chiudono poi la frazione sul 69-58.

Ultimo tempo in cui Legnano va a -15 sempre a causa dell’asse Parks-Triche, ma è in grado di piazzare un parziale di 0-10 con Raffa e Bortolani che da vigore ai Knights fino al 73-68.
Mei e Parks mettono subito però 5 punti in coppia che di fatto chiudono la partita, visto che, è vero che i Knights torneranno ancora a -6 con i liberi di Bozzetto, ma le scarse rotazioni, lasceranno le idee più chiare nel finale alla Orlandina che gestisce tutti gli ultimi possessi con Triche e Parks fino al 88-79 finale.

Gara ampiamente condizionata del primo quarto, in cui i Knights hanno concesso troppo in attacco alla Benfapp, squadra che già ha nel DNA punteggi alti.
Bene invece per atteggiamento e costanza il resto della gara che, senza Thomas, era obbiettivamente proibitiva per i Knights.
Settimana tipo che porterà alla seconda trasferta consecutiva i biancorossi, domenica prossima al Biella Forum
Giornata 21dom 10/02/2019 18:00Pall. Biella - Legnano Basket Knights78-74
Biella Forum - Via Fred Buscaglione, 2 - BIELLA (BI)
Legnano che arriva a Biella dopo una settimana di allenamento molto difficile per via della febbre che ha colpito Serpilli e Berra e degli infortuni muscolari di Thomas e Raffa, ma con lo spirito di non mollare nemmeno un centimetro.

E infatti l’inizio è tutto per Legnano che rimane a +3, sul 4-7 e poi sul 6-9, con Bortolani da fuori e Raffa da vicino e, dopo il rientro di Biella con il canestro del 12-9 di Sims, piazza un parziale positivo di 0-9 con Thomas, Bozzetto e Raffa per il 12-18, simile al 14-20 della fine del primo quarto che si chiude con la schiacciata di Wheatle e i liberi di Thomas.

Secondo periodo ancora più favorevole alla Axpo, infatti Legnano scappa subito sul +12 del 19-31 con i canestri di Thomas, Raffa e Bortolani.
Biella non ci sta e dopo lo sbandamento, riprende il suo gioco quadrato e preciso.
Stefanelli apre il parziale piemontese segnando da 3, poi Sims, Harrell e Wheatle accorciano, fino al canestro in tap-in di Harrell che chiude il primo tempo sul 34-35.

Il terzo periodo vede ancora i Knights pronti a respingere gli assalti della Edilnol; Sims riporta in vantaggio i suoi, ma 6 punti in fila di Thomas riportano i Knights al +5 del 38-43.
Una delle svolte della gara al 25’ quando un tecnico a Thomas, sommato ad un precedente antisportivo, toglie dalla gara l’americano dei Knights.
Legnano rimane con un possesso pieno di vantaggio fino al 50-50 firmato dalla tripla di Stefanelli, che spinge Harrel e Sims a firmare gli ultimi punti del quarto per il vantaggio dei padroni di casa al 30' sul 59-55.

Ultima frazione che parte all’insegna di Biella con l’allungo fino al 68-59 con i centri di Harrell e Stefanelli, ma Legnano si rimbocca le maniche e costruisce il 0-9 del pareggio con il libero di Bortolani, Raffa, Serpilli e la tripla di Bortolani del 70-70 a poco più di 3’ dalla fine.
Sims e Bortolani portano il tabellone sul 72-72; poi ancora Sims mette il +2 per Biella e Saccaggi i liberi del 76-72.
Legnano ha ancora qualche speranza dopo i liberi di Raffa, ma Vildera la chiude dalla lunetta sul 78-74.

Una gara tosta per i Knights che hanno messo paura a Biella, ma ancora una volta sembra un’occasione sprecata dai biancorossi, che sbagliano per gioventù ed inesperienza i palloni decisivi nel finale.
Una nuova settimana per recuperare da acciacchi e mali di stagione, prima della sfida di domenica prossima contro l’Eurobasket Roma.
Giornata 22dom 17/02/2019 17:00Legnano Basket Knights - Eurobasket Roma60-88
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Gara casalinga dei Knights contro un Eurobasket in cerca di punti, dopo due trasferte a Capo D’Orlando e Biella, in cui non è arrivato il risultato ma prestazioni confortanti.

La gara non parte con grandi percentuali ma con un grande equilibrio in cui Fall e Jones segnano per Roma, Bortolani e Thomas per Legnano.
Il primo possesso pieno di vantaggio è per Roma sul 8-11 dopo la bomba di Hollis, ma Legnano inverte il trend e con la bomba di Thomas si porta sul 16-12, che diventa 16-15 alla fine del primo quarto dopo la tripla di Hollis.

Legnano regge con Raffa e i liberi di Bozzetto fino al 20-20 del 14’, poi il parziale di Roma di 0-10 porta alla prima spaccatura nella partita; i centri di Infante, Jones e Loschi stordiscono Legnano che all’intervallo si trova sotto per 26-38

Nella ripresa la musica non cambia.
Roma allunga subito al +15 del del 26-41 con i liberi di Hollis, poi Bortolani con la tripla riporta i Knights sotto la doppia cifra di svantaggio sul 36-45, ma Roma apre un nuovo parziale di 0-10, soprattutto con Loschi, che porta il tabellone sul 42-62.
La Axpo lima qualche punticino prima della fine del terzo quarto che comunque si chiude sul 50-66.

Ultima frazione in cui non ci sono grandi emozioni; Roma ormai gestisce un largo vantaggio, toccando ancora il +20 sul 57-77 e poi dilagando nel finale con un altro 0-8 che porta al risultato finale di 66-80, contro una spenta Legnano.

Brutta prestazione della Axpo da cui ci si attendeva di più, dopo l’ultimo periodo di gare, se non tanto nel risultato, che sembrava comunque accessibile prima della gara, almeno per quanto riguardava l’atteggiamento, risultato rinunciatario e non aggressivo, come sottolineato in conferenza stampa sia da Mazzetti sia da Capitan Ferri.
Ora una settimana senza gare per riordinare le idee prima della trasferta a Rieti del 03/03.
Giornata 23dom 03/03/2019 16:30NPC Rieti - Legnano Basket Knights77-82
PalaSojourner - Via Campoloniano - RIETI (RI)
Posticipo della 23esima giornata per i Knights che fanno visita alla rinnovata Rieti che inserisce gli ultimi arrivati, Jackson e Vildera anche se Gigli viene precauzionalmente fermato, mentre Legnano fa esordire Laganà in un roster che ora ha le rotazioni al completo.

La gara inizia con i centri di Thomas e Jones, poi Legnano si infiamma con la tripla di Raffa e il canestro in contropiede di Thomas e Bortolani del 4-11.
Dopo l’ennesimo canestro di Jones, Legnano sprinta ancora con Raffa e Thomas sul +13 del 9-22, ma qui Rieti ha un moto di orgoglio e piazza un parziale positivo con Tomasini e Casini fino al 20-26 che chiude il primo periodo.

Dopo il tiro da tre di Ferri in apertura del secondo quarto, Rieti si avvicina minacciosamente ai Knights sul 29-31 grazie a Toscano e Conti.
La Axpo reagisce e scappa di nuovo sul +12 del 33-45 con i canestri di Thomas, Bozzetto e Laganà che, alla prima in maglia biancorossa, sembra già essere in ottima sintonia con i compagni.
Rieti dopo lo schiaffo prende a difendere più intensamente e questo da ritmo all’attacco che va a segno con Jackson e Tomasini, che trascinano i reatini fino al 44-48 dell’intervallo.

Dopo la pausa lunga, i Knights faticano a ritrovare il ritmo (solo 8 punti nel quarto) e Rieti ne approfitta per piazzare un parziale positivo che passa dal canestro da tre del sorpasso di Tomasini fino al tiro libero di Jones del +7 per il 60-53 del 29’.
Gli ultimi canestri del tempo sono però di Ferri e Raffa che avvicinano i Knights al 60-56 del 30’ alla fine di un quarto di passione.

Ultima frazione che parte bene per la Axpo con i centri di Bianchi e Raffa del pareggio.
Poi ancora Ferri da 3, Bozzetto e Laganà lanciano i Knights sul 67-74 che mette paura alla Zeus.
Vildera con 4 punti in fila rimette in gara Rieti sul 71-74.
Raffa segna due liberi per il 71-76, Jackson la mette da 2 e Laganà da 3 per il 73-79 che fa entrare la partita nell’ultimo minuto e mezzo.
Jackson infila la bomba del -3 per Rieti e, dopo un errore offensivo, Laganà commette fallo su Tomasini, che stava tentando il pareggio dall’arco.
L’ex Legnano però fa solo 1/3 dalla lunetta e con i liberi finali, i Knights colgono la vittoria per 77-82

Cercata, sudata ed ottenuta! Una vittoria di gruppo che da coraggio alla banda di Mazzetti, capace di essere molto produttiva (66-102 la valutazione di squadra), ma anche concreta, nonostante un Thomas stellare nel primo tempo (19 punti) ma subito out all’inizio del terzo quarto quando un antisportivo, sommato ad un tecnico del primo tempo, ha portato all’allontanamento dello straniero dei Knights.
Settimana tipo per la Axpo che settimana ospiterà al Palaborsani la Mens Sana Siena.
Giornata 24dom 10/03/2019 18:00Legnano Basket Knights - Mens Sana Siena20-0
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Giornata 25dom 17/03/2019 18:00Junior Casale Monferrato - Legnano Basket Knights88-81
PalaFerraris - Via Visconti, 16 - CASALE MONFERRATO (AL)
Knights che tornano in campo dopo il turno di riposo forzato per la mancata presenza di Siena la scorsa domenica, al PalaFerraris di Casale contro l’ex Mattia Ferrari.

La partita è da subito in equilibrio con i centri di Martinoni, Raffa e Bortolani, anche se Casale prova un primo allungo sul +5 con Pinkins fino al 11-6.
Legnano arriva al pareggio dopo il gioco da tre punti di Thomas e coglie il primo vantaggio sul 13-15 con i liberi di Bozzetto; Il finale del quarto però è di Casale che piazza il parziale conclusivo che porta il punteggio sul 22-17 con i centri di Battistini e Martinoni.

Secondo quarto da incubo per i Knights che non segnano più dal campo, lasciando a Casale la via spianata fino al +18 del 39-21 e poi del 44-26.
Laganà e Raffa suonano la carica e i Knights riescono a recuperare con un contro parziale di 0-12, fino al 44-38, "rovinato" sul 47-38 dalla tripla di Pepper prima del suono della seconda sirena.

Se il secondo quarto ha visto dominare Casale, il terzo quarto inizia con il parziale di 0-13 dei Knights che porta il punteggio sul 51-55, riaprendo così la gara e dando alla Axpo grande speranza.
Martinoni e Pinkins riportano avanti Casale, ma la tripla di Ferri e il centro di Serpilli tengono i Knights in scia, fino al canestro di Raffa che chiude il quarto sul 61-64, per certi versi inaspettato a vedere i numeri del secondo quarto.

Ultimo periodo che parte bene per Casale con i canestri di Martinoni e Musso per il 69-64; Bozzetto ricuce fino al 69-68, e i liberi di Laganà tengono la partita viva sul 72-71, dopo che Casale prova a sprintare negli ultimi 5 minuti.
Martinoni segna da sotto, Bozzetto lo imita a canestri opposti e il jumper di Laganà pareggia sul 77-77 con 3’ da giocare.
Casale amministra bene gli ultimi palloni e i canestri di Cesana, Pinkins e Denegri permettono di realizzare il parziale rossoblu fino al 85-77.
Sembra finita, ma il gioco da 4 punti di Bortolani lascia un minimo di speranza a Legnano, speranza che si infrange sui liberi di Pinkins e Denegri che chiudono la gara sul 88-81.

Gara caparbia dei Knights che senza lo scivolone nel secondo quarto avrebbero potuto pensare ad un finale diverso.
Incoraggiante il rientro in gara dei Knights e il gioco che continua a migliorare in vista dei prossimi playout.
Giornata 26dom 24/03/2019 18:00Legnano Basket Knights - Latina Basket80-105
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Rientro dei Knights al PalaBorsani dopo 45 giorni di assenza, contro Latina storica avversaria degli ultimi anni tra Serie B e A2.
Squadre rimaneggiate con Legnano senza Bozzetto e con Raffa a mezzo servizio; Latina senza Fabi e con diversi acciacchi per Tavernelli e Baldassarre.

La partenza è incoraggiante per i Knights con i centri di Thomas e Laganà; i due saranno i terminali offensivi più cavalcati dei Knights nei primi minuti, in cui Lawrence, Allodi e Jovivic segnano invece per Latina.
La gara rimane in pareggio fino alla tripla di Bortolani del 18-13, ma uno scatenato Baldassarre trascina Latina al pareggio che arriva al 25-25 del 10’ dopo la tripla di Serpilli e i liberi di Cucci.

Secondo periodo in cui Latina piazza subito un parziale di 2-12 con Martini, Baldassarre e Lawrence. Legnano è tramortita ma non stesa e, dopo la metà del quarto rimonta punto su punto con Thomas e Serpilli, fino al 43-49 dell’intervallo.

Un punteggio molto alto che da l’idea di attacchi in salute e difese non proprio impermeabili, è confermato anche dai primi minuti del terzo quarto con le incursioni in area di Martini e Thomas.
Legnano produce il massimo sforzo con Bianchi e Bortolani per il 51-51 e poi per il 53-53 del 22’, ma di lì in avanti è buio pesto per i Knights.
Latina infila un 3-12 che porta il tabellone del PalaBorsani sul 56-65 e, dopo aver scavallato la doppia cifra di vantaggio, sul 63-77 del 30’.

Ultimo quarto senza mordente per i Knights che subiscono le triple in successione di Carlson e le buone percentuali dal campo di Latina che chiude, non a caso, con 6 uomini in doppia cifra con il punteggio di 80-105, che lascia poco spazio alle interpretazioni.

Una sconfitta amara per Legnano che si aspettava una gara dura senza Bozzetto, ma che si è trovata dopo la metà della gara a sciogliersi al primo sole primaverile, che ha reso il PalaBorsani un forno, in cui le mani calde sono state solo quelle di Latina.
Sicuri ormai i playout, solo un miracolo può lasciare ancora qualche speranza ai Knights, ossia vincere di 21 punti settimana prossima a Tortona.
Giornata 27dom 31/03/2019 18:30Tortona Basket - Legnano Basket Knights104-85
PalaOltrePo - Via I°Maggio ang. Mart.Libertà - VOGHERA - (PV)
Knights in trasferta a Voghera contro Tortona, reale bestia nera della Axpo.
Laganà fermo e Ferri con la schiena bloccata, non sono il miglior biglietto da visita per i biancorossi che dovrebbe vincere di 21 punti, per avere ancora una minima speranza di salvezza senza playout.

La gara inizia con grandi percentuali da fuori, ma Tortona sprinta subito sul 15-7 con le triple in successione di Viglianisi e Bertone.
Legnano incassa, ma con 6 punti in fila di Thomas si riavvicina sul 18-13, prima di un nuovo allungo bianconero sul 24-13 con Ndoja e Alibegovic.
Il finale di quarto però è di proprietà di Raffa e Bianchi che tengono i Knights in partita sul 24-19.

Secondo periodo molto più combattuto con Tortona sempre a colpire da fuori, ma Legnano a rispondere con Bozzetto e soprattutto Thomas fino al 42-40 del 18’.
L’ultimo minuto e mezzo del quarto però è fatale per i Knights.
Tortona piazza in chiusura un parziale di 10-0 (grazie anche ad un dubbio antisportivo), che porta la Bertram al riposo sul 52-40, dando così una spallata molto decisa alla gara.

L’apertura del terzo parziale è favorevole ai Knights che mettono un 2-9 con Raffa e Thomas per il 54-49 che da ancora un po' di speranza alla Axpo.
Da lì poi il buio.
Tortona infila di nuovo un parziale positivo di 14-2 che chiude la gara molto prima della terza sirena, con i Knights a limare qualcosa prima del 30’ che vede il punteggio di 76-63.

Ultimo quarto piuttosto accademico con Tortona che arriva con Garri e Bertone fino al +22 del 87-65.
Legnano sul finale sfrutta i centri di Raffa e Bortolani per avvicinarsi, ma ormai il gap è troppo ampio per qualsiasi sogno di riaggancio.

Partita fortemente condizionata dalla percentuale nel tiro da tre (16/33 per Tortona pari al 48%), con Legnano in difficoltà senza le solite rotazioni e una forma fisica non brillante.
La sconfitta rende ormai matematica la partecipazione ai playout da parte dei Knights che, settimana prossima, giocheranno con Cassino una sorta di spareggio per la posizione di partenza nella griglia.
Giornata 28dom 07/04/2019 18:00Legnano Basket Knights - Virtus Cassino90-69
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Knights che tornano alla vittoria casalinga dopo la gara contro Bergamo del 27/01 scorso e blindano il fattore campo nel primo turno di playout.
Cassino senza Hall, Castelluccia e Sorrentino, mentre i Knights sono ancora senza Laganà e con Ferri e Bozzetto ancora sulla via del recupero totale.

La gara inizia all’insegna del pareggio, ma Cassino prova una prima fuga piazzando uno 0-8 con Ingrosso e Ojo per il 7-14 che fa tremare il PalaBorsani.
Legnano rimane distaccata fino al 13-20, ma negli ultimi minuti del quarto Thomas, Bortolani e Bianchi, fissano il pareggio sul 22-22.

Seconda frazione che rimane in equilibrio per i primi minuti di gioco ma in cui, i tiri pesanti di Ingrosso, allontanano ancora Cassino fino al 30-35 del 14’.
La verve di Bianchi, Serpilli e Raffa però caratterizza la seconda metà del quarto e permette alla Axpo il recupero e un mini allungo prima della seconda sirena sul 44-40.

Terzo periodo che sembra essere favorevole ai Knights, infatti il 7-0 con Bianchi e Bortolani porta il vantaggio biancorosso sul 51-40.
Tuttavia, dopo qualche minuto in doppia cifra di vantaggio, le triple di Ojo, Paolin e i punti di Raucci rimettono tutto in discussione sul 57-56, che diventa 60-56 con la tripla finale di Raffa.

Nell’ultimo quarto è invece tutto facile per i Knights che partono subito segnando con Thomas, Serpilli e Bianchi e andando sul 67-58, ma lo strappo vero arriva negli ultimi 6 minuti con un 19-2, in cui tutti i Knights contribuiscono, che chiude la gara che finirà con il punteggio di 90-69.

Una gara non certo bella esteticamente, ma che ha dato un po’ di fiducia ai Knights che ora avranno 2 partite per trovare una buona forma e oliare qualche meccanismo (soprattutto difensivo) in vista dei prossimi playout.
Giornata 29dom 14/04/2019 18:00Pall. Trapani - Legnano Basket Knights113-91
PalaIlio - Largo Ilio - TRAPANI (TP)
Partita ininfluente per la classifica dei Knights, ma molto importante per Trapani, alla ricerca di punti per poter accedere ai playoff. Knights senza Laganà e Bozzetto, mentre Trapani è al completo davanti al proprio pubblico.

La bomba di Ferri apre la gara, ma il parziale di 9-0 dei siciliani mette già una prima distanza tra le squadre. Legnano sfrutta la vena di Thomas e Raffa, mentre Trapani passa sempre dalle mani di Renzi per un primo quarto veloce in cui il distacco tra le due squadre non è elevato e si fissa dopo 10’ sul 31-24.

Evidentemente non sono le difese le armi migliori di entrambe le squadre, che continuano ad attaccare con profitto, ma non contengono dietro, con Trapani che tra il 12’ e il 14’ passa dal +9 al +16 del 42-29.
Legnano ricuce con il 0-6 di Raffa e Thomas, ma Ayers, Marulli, Renzi e Miaschi, firmano un nuovo allungo granata che si chiude con la sirena di metà partita e con il punteggio di 63-45.

Anche la partenza dopo l’intervallo è di marca siciliana con Renzi e Miaschi a portare il tabellone sul 70-45.
Legnano ha però un moto di orgoglio e in pochi minuti infila la difesa trapanese con Bortolani, Thomas e Raffa e, dopo il timeout di Parente, con Serpilli, Thomas e Ferri per il 76-62 che tiene ancora la partita viva.
Nei minuti finali del quarto il divario non cambia e al 30’ la gara è sul 86-72, con un ultimo quarto che può essere interessante.

In effetti, ad inizio ultimo periodo, Bortolani e un positivissimo Serpilli, portano i Knights sotto la doppia cifra di svantaggio del 86-77, poi però Marulli, Nwohuocha e Clarke riallungano sul 95-79, che fa partire i titoli di coda.
Precauzionalmente, Mazzetti tiene fuori nell’ultimo quarto Thomas e Raffa, dando spazio a Corti e Serpilli soprattutto, che mettono in campo presenza e punti .
La gara scivola verso la fine sul punteggio finale di 113-91.

La larga sconfitta non fa male più di tanto a Legnano, anche se non è mai bello perdere con grandi scarti, ma a voler vedere il bicchiere mezzo pieno, le prestazioni dei giovani Knights, potranno tornare utili tra due settimane quando sarà vietato sbagliare.
Ultimo turno in casa per Legnano che sabato ospiterà la Virtus Roma, diventando, suo malgrado, giudice per la promozione diretta che riguarda Roma e Capo D’Orlando.
Giornata 30sab 20/04/2019 20:30Legnano Basket Knights - Virtus Roma83-88
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Ultima gara di regular season della stagione 2018/19 ininfluente per la classifica dei Knights, ma determinante per Roma che, in caso di vittoria, guadagnerebbe subito la promozione in A1.
Legnano senza Thomas (botta al polso in settimana), Laganà e Bozzetto (per entrambi infiammazione al ginocchio), mentre Roma è al completo per conquistare la promozione.

Roma parte subito avanti con Landi, Sims e Sandri ma Legnano risponde con Bianchi e Raffa e trova il primo vantaggio sul 12-10 con la tripla di Serpilli.
Da lì il punteggio rimane in equilibrio fino al 10’ quando il canestro di Raffa porta i Knights sul 22-20.

Secondo periodo che non si scosta dalla prima parte di gara, infatti, dopo i liberi di Raffa del 24-20, Roma infila un mini parziale di 0-5, ma i Knights si riassestano e la gara vive in un costante equilibrio fino al 42-42 dell’intervallo.

Anche nel terzo quarto la musica non cambia di molto dai precedenti, fino a quando Roma prova la prima vera fuga della gara.
Dopo il 48-53 firmato dalla schiacciata di Sims, Roma prende fiducia, ribatte il rientro dei Knights e con i tiri pesanti di Alibegovic e Landi, si porta in doppia cifra di vantaggio sul 56-66.

Roma si sente sicura e nonostante i cambi di difesa della Axpo che mischia uomo e zona, arriva nell'ultima frazione anche al +15 e poi al 64-81 con due bombe di Alibegovic.
La gara sembra chiusa, ma qui i Knights hanno un moto di orgoglio e con Serpilli e Raffa, piazzano un parziale positivo fino al 79-85 che, a circa 1’10” dalla fine, riapre la gara.
Negli ultimi possessi, Sims suggella con la schiacciata la promozione, ma i Knights lottano fino all’ultimo pallone e fanno paura a Roma fino al 83-88 finale.

Una gara che doveva essere una passerella finale per Roma, ma che si è rivelata gara vera, proiettando i Knights in clima playout e Roma in Serie A1.
Dal tabellone del girone Est è uscita Cento.
Gara 1 sarà al Palaborsani lunedì 29/04 alle ore 20.30, mentre gara 2 è fissata al 01/05 alle 18.00 da martedì aperte le prevendite.
Playout 1lun 29/04/2019 20:30Legnano Basket Knights - Basket Cento95-82
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Legnano conduce la serie 1-0

Primo capitolo per la “saga” Legnano-Cento, semifinale playout, che si gioca al PalaBorsani, rispettando quello che hanno detto le classifiche Est e Ovest nella regular season.
Legnano senza Laganà, Cento senza Benfatto che probabilmente salterà tutta la serie.

La gara si apre con Taylor a segnare al primo attacco, ma la situazione è tesa, come si conviene nelle gare di questa parte di stagione e il tabellone si muove solo dopo un 1’30” ancora con Taylor per il 0-4 iniziale.
Cento allunga ancora con Chiumenti, Taflaj, Taylor fino alla tripla di Raffa del 3-12.
Dopo essersi sbloccata, Legnano inizia a macinare il suo gioco e segna con Bianchi, Thomas e Bozzetto animando una gara veloce anche se con parecchi errori.
Cento arriva in doppia cifra di vantaggio sul 11-23 con White, prima che il primo quarto si chiuda sul 16-26

Un arbitraggio piuttosto naif, innervosisce fin troppo gli animi in campo con Thomas, Gasparin e Raffa a mettere i punti del 22-29 e Serpilli a infilare la bomba del 25-31 che fa ricorrere Bechi al timeout.
Cento rientra con lo sprint guidato da Gasparin del 29-37, poi Thomas, Ferri e Bianchi confezionano un parziale di 7-0 per il -1 Knights del 36-37, in una gara che va a folate da una parte e dell’altra.
La super schiacciata di Thomas fa esplodere il PalaBorsani per il nuovo -1 del 38-39, ma Gasparin e Taylor rimettono le distanze sul 38-44; al suono della sirena di metà gara il punteggio è comunque piuttosto in bilico sul 43-47, con Legnano capace di limare qualche punto negli ultimi possessi.

Dopo le prime scaramucce del rientro in campo, Thomas mette la schiacciata del primo pareggio biancorosso sul 51-51.
Il primo vantaggio pieno dei Knights, arriva poco dopo sul 58-55 sempre grazie a Thomas, anche se la partita è più che mai viva con 6 punti in fila di Ebeling che ribalta il vantaggio per i suoi.
Di lì a poco la fine di un terzo quarto molto equilibrato, chiuso dal jumper di Ferri del 65-65.

Ultima frazione che parte bene per Legnano e nonostante la tripla di Gasparin che pareggia sul 68-68, la Axpo ne ha di più, e si vede.
Un monumentale Bianchi, Thomas e Raffa trascinano i Knights ad un parziale di 17-2 che manda i Knights al +15 e chiude di fatto la gara.
Cento prova a limare qualcosa con Taylor e Moreno, ma il -9 arriva quando manca poco più di 1’ minuto alla fine e i Knights gestiscono con sicurezza gli ultimi palloni per chiudere Gara1 sul 95-82.

Inizio shock per i Knights (0-12) che sembravano morti e sepolti sotto le triple di Cento arrivate nei primi minuti, ma Knights che hanno avuto la forza di rimanere uniti e passarsi la palla, così da rimontare e chiudere con un ultimo quarto deluxe per la gioia di tutti i legnanesi presenti.
Resettare è la parola d’ordine ora perché mercoledì in Gara2 si ricomincerà ancora dallo 0-0.
Playout 2mer 01/05/2019 18:00Legnano Basket Knights - Basket Cento90-73
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Legnano conduce la serie 2-0

La seconda gara della serie Legnano-Cento ripropone l’assenza di Laganà e Benfatto, con la vittoria dei Knights in Gara1, che ha dato fiducia ai biancorossi in cerca di una riconferma per cementare le proprie certezze.

Il secondo capitolo della serie comincia in maniera più equilibrata con i punti di White, Thomas, Raffa e Bortolani del 8-2.
Legnano allunga fino al 13-6 quando Taylor mette un canestro volante in area e Chiumenti la schiacciata.
Thomas si mette in proprio per il 17-6, ma Ebeling ha la fiammata che riporta Cento sul 19-15, prima che il quarto si chiuda sul 21-20 con la tripla siderale di Gasparin.

Il secondo quarto è decisamente lento e meno scoppiettante del primo e rimane in equilibrio fino al 24-26 quando una brutta caduta toglie momentaneamente Moreno dalla partita.
Poi Serpilli si svita da sotto e va in contropiede per il 29-26, Bortolani appoggia il +5, ma Taylor segna il jumper e i liberi che tengono vicina Cento sul 34-30.
Sul tecnico a Bechi, Legnano capitalizza con il libero di Raffa del 38-32, con il quarto che si chiude sul 44-36 con i punti di Taylor, un’incredibile tripla di Serpilli, i liberi di Chiumenti e la penetrazione finale di Raffa.

I centri di Taylor e Gasparin aprono il terzo periodo per il punteggio che corre sul 44-45, anche se tre bombe in fila di Ferri restituiscono il vantaggio ai Knights sul 53-47.
Raffa fa scendere la “lacrima” a centro area, Bianchi infila la tripla del 58-47, ma con il tiro pesante di White, Cento rimane attaccata con le unghie alla partita sul 58-50.
Gaparin, Taylor e Bortolani segnano infine gli ultimi canestri del quarto che finisce 61-56.

Thomas e Chiumenti firmano i primi punti delle rispettive squadre, ma la differenza nel punteggio rimane simile fino al 67-59.
Il canestro volante di Bortolani del 69-59 spinge Bechi al timeout, ma al rientro sono ancora Bortolani, Thomas e Raffa ad allungare per Legnano sul 75-61, dando la spallata decisiva alla gara.
Taylor segna dalla lunetta e in contropiede per il 77-66, White da sotto, ma Raffa tampona con i liberi del 79-68.
Negli ultimi minuti Serpilli segna con un taglio in centro area il 84-69, poi Raffa aggiunge un gioco da 3 punti e sembra, come in Gara1, che Cento non ne abbia più, arrivando ancora in riserva nei 5’ minuti finali.
Gli ultimi minuti servono solo per la statistica di una partita che finisce sul 90-73

Ottima gara corale dei Knights che trovano nei due USA i migliori marcatori, ma anche un solido apporto da parte di tutti nella costruzione di questa vittoria.
Come in Gara1 sembra che Cento soffra alla distanza, rimanendo in partita fino al 30’, ma reggendo poi male gli ultimi 10’.
Sabato a Cento sarà una battaglia che i Knights dovranno cercare di vincere per chiudere la serie e guardare più serenamente al futuro.
Playout 3sab 04/05/2019 21:00Basket Cento - Legnano Basket Knights93-84
PalaSavena - Via Caselle, 26 - San Lazzaro di Savena (BO)
Legnano conduce la serie 2-1

Primo match point per Legnano che recupera anche Laganà per l’occasione e si presenta a Cento forte del 2-0 nella serie.

L’inizio è scintillante con Legnano che chiude bene in difesa e segna a raffica fino al 7-19 realizzato da Raffa.
Bortolani infila la bomba del +14 e Thomas i liberi del 9-25 che lanciano i Knights al comando della gara; Cento si riprende dal cazzotto, e con Taylor e la bomba di Taflaj si porta sul 16-28.
Il quarto poi si chiuderà 18-31 con i punti di Bozzetto, Chiumenti e Raffa.

Il secondo quarto parte tutto in favore di Cento che mette un parziale di 7-0 fino al canestro di Serpilli del 25-33.
Ma la Baltur è decisamente vitale e arriva al pareggio sul 36-36 con i liberi di Moreno; Laganà, al rientro dopo lo stop di più di un mese, mette la bomba del 36-39, subito pareggiata da Moreno, ma la gara ormai è in equilibrio e, infatti, il primo tempo si chiude sul 48-49.

Dopo la pausa lunga, Legnano prova il primo sprint con la tripla di Thomas del 48-52, ma da lì Cento piazza un nuovo 7-0 che regala un possesso pieno di vantaggio ai ferraresi sul 55-52.
Il quarto si anima con l’espulsione di White per somma di tecnici con Legnano che recupera e torna in vantaggio sul 64-66, ma, come a volte succede, l’espulsione unisce i giocatori di Cento che arrivano con i liberi di Taflaj al vantaggio di 74-69 della fine del terzo quarto.

L’ultimo periodo, al posto che essere decisivo, diventa una passerella per Cento. Infatti dopo il quinto fallo di Thomas, Legnano inizia a sporcare le esecuzioni dei giochi e spesso perde semplici palle capitalizzate nel +11 di Cento sul 80-69, e poi sul +12 con Taylor per il 84-72.
La gara sembra finita, ma Legnano ha un sussulto: Raffa, Laganà e Serpilli, portano il tabellone sul 86-82, con ancora 1’30” da giocare.
Gli ultimi possessi però sono affrettati e Cento controlla il pallone raccogliendo anche dei falli e dei tiri liberi che arrotondano il punteggio sul 93-84 finale.

Nel bene e nel male, la parola d’ordine è ancora resettare. I Knights devono tornare lunedì a Cento con le idee più chiare e con i punti di forza che hanno permesso le prime due vittorie.
Una sconfitta esterna ci può stare, ma non deve avere ripercussioni sulla serie che i Knights potrebbero di nuovo chiudere lunedì sera.
Playout 4lun 06/05/2019 21:00Basket Cento - Legnano Basket Knights86-63
PalaSavena - Via Caselle, 26 - San Lazzaro di Savena (BO)
Serie pari sul 2-2

Knights a Cento per Gara4 dei Playout, che però dura solo 5' minuti.
Quelli che servono a Cento per andare subito in vantaggio e arrivare alla fine del primo quarto sul 29-7.

Il secondo periodo non è dissimile dal primo e Legnano a un certo punto si trova anche sul 53-13, che viene poi ritoccato sul 55-19 al suono della seconda sirena.

Secondo tempo in cui la Axpo prova a reagire e in parte riesce anche un po' a far paura a Cento.
Infatti dopo il terzo quarto finito per 66-48, Legnano arriva anche sul -14 quando mancano ancora 6' da giocare, ma un paio di giocate di Cento e l'inizio disastroso non permettono ai Knights un recupero che avrebbe avuto del miracoloso.

Mercoledì Gara5, quella che non ammette repliche e che condannerà alla B Legnano o Cento. Solo 40' per saperlo mercoledì sera al PalaBorsani di Castellanza alle 20.30
Playout 5mer 08/05/2019 20:30Legnano Basket Knights - Basket Cento86-84
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Legnano vince la serie 3-2

Nella partita che vale una stagione Cento recupera Benfatto, mentre Legnano deve centellinare Laganà e, a sorpresa, mette in quintetto Ferri al posto di Bortolani.

L’inizio è equilibratissimo con nessuna della due squadre che riesce a prendere più di un possesso pieno di vantaggio, fino al 18-13 firmato da Raffa e Thomas e poi al 21-15 con il gioco da tre punti ancora di Thomas.
Cento però non molla e con 6 punti in fila di Taylor pareggia sul 21-21 dopo 10’ di gioco.

Secondo periodo fotocopia del primo, ma questa volta è Cento a trovare un vantaggio di 5 punti con White sul 28-33 e poi con Benfatto sul 31-37.
Legnano fatica ma riesce ad arrivare al pareggio sul 43-43 con il gioco da tre punti di Thomas, anche se gli ultimi possessi sono per Cento che chiude avanti a metà gara sul 43-47 con i canestri di Chiumenti e Ebeling.

La terza frazione si apre con un 5-0 di Legnano firmato da Raffa e Ferri; poi Cento pareggia e prova una “mini fuga” con le triple di White e Gasparin sul 60-63, ma Legnano rimane in scia e con gli ultimi canestri di Serpilli e Raffa torna in vantaggio sul 67-65.

Ultimo quarto che vede Legnano al comando di, al massimo 3 punti, fino al 70-70 firmato dalla tripla di Moreno.
Da lì Cento sembra avere l’inerzia della gara e su ogni canestro dei Knights trova la giusta risposta, fino all’appoggio di Bozzetto del 82-78 che da qualche speranza alla Axpo.
Taylor pareggia con il canestro del 84-84 e dopo il timeout, White ha in mano la palla della gara.
Il suo tiro però è piatto e quando la palla esce, il possesso e dei Knights.
Rimessa laterale di Raffa; palla nelle mani di Ferri e si compie la magia.
Un tiro difficile, da lontano, in corsa, senza equilibrio che sbatte sulla tabella e ricade incredibilmente nel canestro al suono della sirena.

Una vittoria tremenda; tremendamente bella per Legnano, tremendamente orribile per Cento che così viene retrocessa in Serie B.
Una serie per certi punti di vista indecifrabile: due gare convincenti dei Knights, poi due domini, quasi assoluti di Cento in casa e un epilogo che toglie ogni dubbio (se ce ne fossero mai stati) su che tipi di emozioni può regalare il basket.
Siamo ancora vivi e Legnano giocherà da domenica una nuova serie al meglio della 5 partite contro Piacenza.
Playout 1dom 12/05/2019 18:00Pall. Piacenza - Legnano Basket Knights87-85
Palasport Palanguissola - Largo Anguissola, 1 - PIACENZA (PC)
Piacenza guida la serie 1-0

Piacenza e Legnano si presentano al completo in Gara1 della finale playout per rimanere nel campionato di A2.

Primi punti della partita per i Knight ma primo quarto di estremo pareggio fino a quando, a 4’ minuti dalla prima sirena Raffa e Thomas combinano 10 punti per il 13-23 che da la prima doppia cifra di vantaggio a Legnano.
Il primo quarto si chiude poi con il centro di Perego che fissa il 15-23 dopo 10’.

All’inizio del secondo periodo le cose, se possibile vanno ancora meglio, infatti la Axpo allunga con Bortolani e Raffa fino al 15-31, che da il massimo vantaggio ai Knights della gara.
Da lì però Piacenza piano piano rientra e con Appling, Pastore e Castelli, fino ad impattare sul 37-37 del 17’.
Negli ultimi minuti del quarto la gara prosegue in equilibrio con il tiro di Raffa che spariglia le carte per il 42-43 dell’intervallo.

Dopo la pausa lunga Legnano prova di nuovo a sprintare e, con la schiacciata e i liberi di Thomas, arriva al 44-49, ma Piacenza pareggia subito e con Appling prende qualche punto di vantaggio, fino al 66-64 del 30’ con la tripla di Green e il canestro finale di Bortolani.

Ultimo quarto che vede in alternanza Legnano e Piacenza a guidare nel punteggio per pochissimi punti, fino all’allungo sul +6 del 80-74 per Piacenza con la tripla di Appling.
Legnano negli ultimi 4’ riesce anche a recuperare e pareggiare con la tripla di Thomas sul 85-85, ma dopo il canestro di Perego, i Knights non riescono più a segnare e la gara si chiude sul 87-85

Una partita che ha mostrato due squadre equivalenti che probabilmente si giocheranno la serie fino alla fine. Nonostante i punti di vantaggio di entrambe le squadre, nessuna delle due ha trovato la zampata per chiudere la gara in anticipo, preludio di un possibile equilibrio che varrà per tutta la serie.
Capitolo secondo in programma martedì sempre al PalaBakery di Piacenza alle 20.30
Playout 2mar 14/05/2019 20:30Pall. Piacenza - Legnano Basket Knights84-88
Palasport Palanguissola - Largo Anguissola, 1 - PIACENZA (PC)
Serie in parità sul 1-1

Dopo l’occasione persa in Gara1, i Knights si ripresentano al PalaBakery per Gara2 con la convinzione di poter giocare una buona partita.

E infatti l’inizio è ottimo per la Axpo che, con Bozzetto, Thomas, Raffa e Bianchi si porta subito sul 7-14, ma in un “amen”, Cassar e Appling trovano il pareggio sul 14-14.
Il nuovo allungo però dei Knights con Bortolani e Serpilli, vale il 16-21 al suono della prima sirena.

Tuttavia, anche in questo caso, Green e Cassar impattano dopo i primi possessi del secondo quarto, piazzando successivamente un parziale di 12-0 che manda Piacenza sul 33-22.
I Knights, schiaffeggiati, si svegliano e con Thomas, Raffa e Ferri ripropongono uno 0-12 che riporta Legnano avanti sul 33-34, non dissimile al 35-36 dell’intervallo.

Legnano continua nel suo “magic moment” anche dopo l’intervallo, e con Thomas e Ferri sprinta sul 35-42.
Il vantaggio dei legnanesi dura però solo fino al 48-47 firmato da Appling che, con Cassar, porta poi i suoi prima sul 52-47 e poi sul 56-49.
Nel momento più difficile della gara, Bozzetto segna da 3, poi dai liberi e Raffa mette la bomba del 56-56, anche se poi la chiusura di quarto è ancora di Appling con i punti del 62-58.

I Knights trovano subito il vantaggio dopo pochi minuti del quarto periodo con 7 punti in fila di Bortolani per il 65-66; poi 5 di Appling distanziano ancora Piacenza, ma la tripla di Serpilli e Thomas danno il 70-72 ai Knights.
Gli ultimi possessi favoriscono i Knights per il 76-79 con i liberi di Bortolani, ma un fischio finale su Green permette 3 liberi al play piacentino che impatta sul 79-79 dopo i 40’ regolamentari.

Nell’overtime, Castelli segna subito 4 punti per l’83-79, ma da lì poi Piacenza esaurisce la benzina.
I liberi di Bozzetto e Thomas pareggiano la gara, Bortolani segna da 2 e poi ci pensa Raffa con una zingarata in area e il libero a fissare il 84-88 che da la vittoria alla Axpo.

Una gara intensa e molto tesa, in cui i Knights hanno dimostrato di avere, in questo caso, più determinazione. Tuffi sulle palle vaganti, rimbalzi contestati e difesa sono stati ingredienti che non vanno per forza nelle statistiche, ma danno l’idea di cosa abbia messo in campo Legnano in questa partita.
Venerdì alle 20.30 Gara3 al PalaBorsani in cui sarà vietato sbagliare per poter coltivare il sogno della salvezza.
Playout 3ven 17/05/2019 20:30Legnano Basket Knights - Pall. Piacenza92-75
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Legnano conduce la serie 2-1

Gara3 al PalaBorsani diventa l’inevitabile crocevia della serie in cui Legnano ha strappato il fattore campo alla Bakery, che reinserisce Spera e Pederzini anche se non al meglio.

L’avvio è tutto piacentino con Pastore, Castelli e Appling per il 2-9 iniziale; Raffa prova a sbloccare i Knights con la tripla, ma la risposta di Pastore lascia ancora avanti Piacenza di 7.
Quando però Legnano apre un parziale positivo, ancora con Raffa da 3, e lo chiude con i liberi di Thomas il tabellone segna 24-16 per i Knights che prendono il comando della gara dopo 10’ di gioco.

Ferri apre subito con la bomba e la Axpo arriva al +18 del 40-22 con i punti di Serpilli, grande protagonista del secondo quarto.
Piacenza segna con Castelli, ma Legnano riparte ancora e piazza due triple con Bortolani e Raffa per il 46-24.
La Bakery prova a rientrare a fine quarto con Castelli ed Appling, ma il gap rimane rassicurante per i Knights sul 51-37.

All’inizio del terzo parziale Legnano sprinta ancora con Thomas e i liberi di Bianchi sul 59-40, ma nella seconda parte del quarto non c’è più storia.
Piacenza segna 13 punti nel quarto e sono tutti i Appling, mentre i Knights a piccoli strappi, vanno prima sul +19, poi sul +21 ed infine toccano il 73-47 a 1’ dalla fine del quarto, che poi si chiuderà per 74-50.

L’ultimo quarto è una formalità, in cui i Mazzetti gestisce le forze e il punteggio con i Knights che arrivano anche al +28, prima di chiudere sul 92-75.

Una gara quasi perfetta per Legnano che ha saputo imporre il ritmo di gioco e ha trovato in Raffa e Thomas i finalizzatori di un gioco che però ha visto come grandi protagonisti anche tutti gli altri Knights.
Domenica un’occasione imperdibile per Legnano per chiudere la serie in casa alle ore 18.00 e conquistare una salvezza veramente agognata in questa stagione.
Playout 4dom 19/05/2019 18:00Legnano Basket Knights - Pall. Piacenza72-74
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Serie pari sul 2-2

Gara4 è l’ultima spiaggia per Piacenza, mentre Legnano può chiudere invece la serie in anticipo.

L’inizio, come ormai usanza della serie, è piacentino con Appling, Pastore e Green per il 2-13 dopo quasi 3’ di gioco.
Ferri e la schiacciata di Bozzetto suonano la carica e Legnano riduce progressivamente lo svantaggio fino alla tripla di Raffa del 21-20 al 10’.

Bortolani prova l’allungo con la bomba del 24-20, ma Piacenza rientra e fino agli ultimi 3’ minuti la gara è in totale equilibrio.
Negli ultimi possessi i tiri da tre di Appling e Castelli danno il vantaggio alla Bakery sul 36-41 a metà gara.

Nel terzo quarto, Piacenza mantiene il comando fino alla tripla di Raffa del 48-46, e da lì Legnano ingrana progressivamente le marce alte che la portano per la prima volta al vantaggio in doppia cifra sul 60-50, che è anche il punteggio al 30’.

Nell’ultima frazione la Axpo arriva subito a +14 con Serpilli e Thomas, ma alza troppo presto le mani dal manubrio.
Green e Appling trascinano Piacenza fino al pareggio sul 70-70.
Poi Appling segna i liberi del +2 piacentino, annullato dall’appoggio di Thomas, ma sull’ultimo possesso, è ancora Appling a trovare la magia che ferma il tabellone sul 72-74.

Piacenza si riprende il fattore campo che, sinceramente viste le prime 4 gare di questa finale non vale poi così tanto, ma allunga la serie all’ultima decisiva Gara5 che si giocherà mercoledì 22/05 alle 20.30 al Palanguissola.
Un’occasione sprecata da Legnano che però ha tutte le carte in regola per giocarsi questa ultima gara che decreterà, senza più appelli, chi rimarrà in A2 e chi retrocederà in serie B
Playout 5mer 22/05/2019 20:30Pall. Piacenza - Legnano Basket Knights66-95
Palasport Palanguissola - Largo Anguissola, 1 - PIACENZA (PC)
Legnano vince la serie 3-2

Gara5 di finale playout ha uno screenplay per il finale di stagione, simile per pathos e tensione, solo a quello che hanno avuto le casate Starks e Lannister: chi perde va in B, chi vince rimane in A2 senza più appelli.

La gara, diversamente dal solito, prende subito una piega buona per i Knights che vanno 0-7 con Thomas e Bianchi.
Appling e Green provano a suonare la carica, ma i Knights “cavalcano” il momento positivo di Thomas e arrivano per due volte sul +9, prima che Guerra e Perego segnino i canestri del 21-26 al 10’.

Nel secondo quarto Legnano sprinta ancora sul +9 con la bomba di Serpilli, poi sul +12 del 23-35 con quella di Bortolani e tocca anche il +16 del 25-41 con Laganà.
La chiusura del quarto però è di Green che con 2 bombe di fila porta il punteggio sul 38-45, prima che la tripla finale di Ferri fissi il 38-48 dell’intervallo.

Dopo la pausa lunga, la partenza dei Knights è fragorosa: Bozzetto e 6 punti di Bortolani, lanciano la Axpo sul 48-56; poi Raffa e Bortolani segnano i punti del 41-61 e da qui Legnano non si volta più indietro.
La tripla di Ferri permette ai Knights anche il +23 del 43-66, ma Legnano non scende mai sotto i 15 punti di vantaggio e anche al 30’ è avanti per 51-72.

L’ultimo quarto è agonico, non tanto per il risultato in cui i Knights sono sempre largamente in vantaggio fino al +34 del 61-95 firmato da Laganà, ma quanto per l'attesa della fine di una stagione difficile e stremante.
Al suono della sirena il punteggio è 65-95, omologato poi per 66-95, quando inizia la festa liberatoria dei Knights.
Un plauso a Piacenza, avversaria degnissima della categoria con un pubblico di estrema correttezza, che sarà subito in lizza per mantenere la serie con un più che probabile ripescaggio.

Per i Knights un finale di stagione da brividi, un viaggio all’inferno e ritorno, concluso con una salvezza sudata e conquistata con 10 partite extra, di peso specifico piuttosto elevato.
Una vittoria dedicata a tutti quelli che ci hanno creduto e sostenuto anche nelle avversità, ma soprattutto per tutti quelli che non ci hanno creduto.
Grazie perché ci avete dato la motivazione per arrivare fino in fondo con un sorriso finale.
A2 Prestagione
FaseDataPartitaRis.Cr.
Memorial Vaghi 1sab 08/09/2018 17:30LTC Sangiorgese - Legnano Basket Knights68-81
PalaBertelli - Via del Campaccio - SAN GIORGIO S/L (MI)
Classico vernissage dei Knights e della Sangiorgese che iniziano la nuova annata sportiva con la prima amichevole di stagione durante il V Memorial Tarcisio Vaghi, indimenticato allenatore ed amico di entrambe le squadre.

I primi minuti sono subito di marca biancorossa con il 0-6 firmato da Bortolani, Sangiorgio risponde con Bocconcelli, ma Legnano spinge ancora con London, Raffa e ancora Bortolani per 2-15 quasi a metà del primo quarto.
Nonostante le buone giocate dell'ex Roveda, i Knights rimangono avanti e chiudono in vantaggio il primo quarto per 16-21.

Il secondo quarto si apre con i punti di Di Ianni che firma con un personalissimo 6-0 il primo vantaggio dei bluarancio sul 23-21, anche se la bomba di London riporta avanti i Knights con il minimo vantaggio.
Cozzoli segna una bomba di alto coefficiente di difficoltà, per il 28-26, anche se dopo il gioco da tre punti di Colombo, Corti e Raffa riportano sotto i Knights sul 31-30.
Ancora London e l'ex Bianchi tengono i Knights a contatto, ma sono Raffa e London a firmare le ultime giocate del tempo per i Knights riportando Legnano in vantaggio sul 35-44 all'intervallo.

All'inizio del terzo periodo Cozzoli piazza un 5-0 che allerta coach Sacco e i Knights.
Il campanello d'allarme suona forte e le bombe di Raffa con i buoni spunti di Bozzetto e Serpilli, permettono ai biancorossi di allungare fino al 40-55, che diventa 45-66 con il tap-in sulla sirena di Corti.

Sangiorgio inizia l'ultima frazione con due tiri pesanti, ma l'atletismo di London e i canestri di Ferri (74-56 a 3' dalla fine) tengono i Knights sempre vicini al +20. Gli ultimi minuti sono ancora di firma Sangiorgese, che infatti vince il periodo, ma i Knights controllano fino alla sirena finale chiudendo con una vittoria il primo appuntamento ufficiale della stagione.

Una gara che ha dato qualche spunto allo staff legnanese dopo due settimane di pesante lavoro fisico. Sicuramente alcuni errori banali erano da mettere in preventivo, così alcune ottime giocate che hanno fatto divertire il pubblico.
In conclusione, una buona gara anche se in un momento della preparazione molto particolare.
Amichevole 1gio 13/09/2018 20:00Sam Massagno - Legnano Basket Knights53-80
Palestra Scuole Elementari - Centro Nosedo, MASSAGNO (SUI)
Knights in trasferta ospiti del Sam Massagno per un’amichevole con una squadra di A1 svizzera, che si rinnova dopo le esperienze degli anni precedenti

L’apertura è il canestro di Strelow, ma poi Legnano si scioglie dopo qualche minuto interlocutorio e si avvantaggia con Serpilli e 9 punti in fila di London.
Bozzetto mette la tripla del 7-13 e il break biancorosso si allarga con il gioco da 3 punti di London, con Massagno che fatica molto in attacco, lasciando spazio ancora a Serpilli, al tap-in di London, ai liberi di Bozzetto, prima che il quarto si chiuda 8-25 con gli ultimi centri di Raffa e Serpilli

Massagno si scuote con il canestro di Martino, ma Ferri ribatte subito con l’arresto e tiro.
Miljanic ne mette 5 in fila, poi Huttenmoser segna a rimbalzo offensivo, completando un buon momento dei blues svizzeri.
London infila uno spin-move per il 17-29, mentre la partita viene spezzettata dai numeri fischi arbitrali.
I Knights provano a correre e ci riescono con Serpilli per il 20-31 e con Bianchi per il 22-35 che è anche il risultato finale del primo tempo.

Alla ripresa, London arriva subito al ferro, Bozzetto mette un 2+1 e un bel canestro in reverse, con Legnano che inizia a flirtare con il +20.
Moore trova un difficile gioco da 3 punti del 27-42, Bortolani va, invece, molto più facilmente ad appoggiare al vetro, così come Ferri per i punti del 32-48.
Bozzetto mette quelli del 32-50, poi ancora Ferri quelli del 32-53, prima che London da sotto segni il 36-57 che chiude il terzo periodo.

Ad inizio quarto quarto, Serpilli allunga sul 36-59 poi Martino segna da vicino, ma Legnano è sempre avanti con largo margine, gestendo bene il ritmo di gara.
Raffa segna da 3, poi da sotto con la finta e ora Legnano va vicino al +30
Bianchi si muove bene da sotto, Berra segna da fuori e London schiaccia il 43-70
Nedovic e Raffa si scambiano due canestri per il 48-74, ma la gara scivola via fino alla conclusione sul 53-80 per i Knights.

Buona prova corale dei Knights che sono sembrati più pimpanti rispetto a domenica, soprattutto difensivamente, costringendo Massagno almeno a 5 infrazioni di 24” secondi.
Un’impressione positiva che potrà essere nuovamente confermata domenica pomeriggio alle 18.00 al PalaBorsani, quando contro Montegranaro, i Knights, affronteranno una squadra di alto livello del girone Est.
Amichevole 1dom 16/09/2018 18:00Legnano Basket Knights - Montegranaro66-73
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Prima amichevole casalinga per i Knights e terza in questo prestagione 2018/2019, contro la Poderosa Montegranaro dell’ex Matteo Palermo, fuori però per uno stiramento, mentre i Knights sono sempre senza Benetti e Corti

I primi minuti sono frizzanti con il punteggio che arriva in fretta sul 4-6, anche se poi c’è una brusca frenata, fino al canestro di Raffa, al reverse di Negri e al bel taglio dal lato opposto di London del 8-8 a metà del primo quarto.
La tripla centrale di London manda il tabellone sul 14-13 per i Knights, poi Simmons mette i liberi del +1 Montegranaro, ma il jumper di Bortolani porta il punteggio sul 16-15
Un’altra tripla di London chiude poi il primo quarto sul 19-17 per i biancorossi.

Serpilli e Bozzetto aprono il secondo quarto con il 4-0 per Legnano, che continua bene fino al 9-2 firmato dall’arresto di Bianchi.
Berra infila un 2+1 e Legnano tocca per la prima volta il +10 sul punteggio di 12-2, dopo che il tavolo ha riazzerato il punteggio alla fine del primo quarto di gioco.
Montegranaro si desta e, condotta da Amoroso, si rifà sotto fino al 14-10; il giovane Coraini segna i suoi primi punti in A2, ma il bel passaggio volante di Amoroso per Simmons tiene in bilico la partita.
Un ottimo spunto di Bianchi da sotto e poi il canestro di Corbett chiudono il quarto sul 19-14 (38-31).

Nel secondo tempo parte meglio Montegranaro con Amoroso per il 2-5, poi London schiaccia il 5-5 e Simmons ne mette 4 in fila per il 5-9.
L’arresto e tiro di Corbett porta il tabellone sul 5-11, con Legnano per la prima volta in difficoltà nel match.
La magia in fade-away di Bozzetto del 9-11 porta a contatto i Knights, poi però Corbett mette i liberi e la tripla del 11-19; infine il no look di Corbett per Simmons chiude il quarto sul 11-21 (49-52)

Traini apre l’ultima frazione con la bomba, poi la schiacciata di Simmons porta Montegranaro sul 0-5, e Legnano al timeout.
Al rientro London segna da 3, Ferri il 5-5 e Raffa il vantaggio del 7-5
Simmons risponde con 4 punti spettacolari in fila del nuovo vantaggio ospite del 7-9, ma il backdoor di Raffa pareggia sul 9-9.
Nei secondi 5 minuti del periodo, i liberi di Amoroso, la bomba di Serpilli e l’uno contro uno di Raffa portano il punteggio sul 14-11, mentendo un equilibrio di massima.
Il finale è invece a favore di Montegranaro con il contropiede di Simmons e i 5 punti finali di Negri per il 17-21 (66-73).

Buona partita dei Knights contro un avversario non diretto, ma di sicuro livello del girone Est.
Progresso nell’attacco biancorosso, ma qualche sbavatura in difesa, normale per una squadra assemblata da poco e a questo punto della stagione.
Prossima settimana infarcita di amichevoli, con gli impegni in trasferta dei Knights contro Bergamo (martedì), Tortona (sabato) e Piacenza (domenica).
Amichevole 1mar 18/09/2018 18:00Bergamo BK 2014 - Legnano Basket Knights73-76
C.S. Italcementi - Via Statuto - BERGAMO (BG)
Amichevole a Bergamo per i Knights contro il Basket 2014 per la quarta amichevole del prestagione 2018/19.
Squadra con ex da entrambe le parti, infatti per Legnano ci sono coach Sacco, Ferri e Bozzetto, per Bergamo c’è Fattori
Legnano è senza Benetti, Corti e Bortolani (naso rotto contro Montegranaro) che viene sostituito in quintetto da Berra.

Legnano apre con London, Bergamo con Roderick, poi Bozzetto e Taylor a firmare i primi punti della gara.
Ma dopo il 4-4 iniziale, Bergamo da un primo stappo alla partita con la tripla di Fattori, Benvenuti da sotto, e i canestri di Roderick da 3.
Sacco chiama timeout e striglia i Knights, ma il gap arriva al 17-5 con il contropiede di Taylor e la bomba di Sergio.
Ci vuole il tiro pesante di Bianchi per sbloccare i Knights, che poi segnano un’altra tripla con Raffa e chiudono il quarto sul 23-12

Zucca e Taylor segnano subito dal campo per Bergamo, mentre la Axpo va a punti con i liberi di Bozzetto e Raffa. La tripla di Ferri arriva alla fine di un buon momento biancorosso che porta il punteggio sul 27-22, poi Sergio e Ferri si scambiano punti fino al 34-26, anche se la partita si inizia a spezzettare con continui liberi per via del bonus
I 5 punti in fila di Serpilli e la tripla di Benvenuti chiudono poi il primo tempo sul 41-36

Il buon rientro in campo di Legnano frutta subito il pari che arriva anche dai liberi di Fattori e dal jumper di Raffa del 43-43
Poi la partita si innervosisce e con 6’16” da giocare entrambe le squadre sono già nel bonus; i tiri liberi per entrambe le squadre portano al 47-47, e poi al 49-47 con jumper di Zucca.
Bergamo allunga nuovamente sul 54-52, fino alla tripla del nuovo pareggio e liberi di Raffa del vantaggio biancorosso.
La doppia tripla Ferri manda il tabellone sul 56-59 con il quarto che si chiude sul 59 pari, con gli ultimi punti sulla sirena di Roderick

L’inizio dell’ultimo quarto è pirotecnico con le triple di London, Sergio e Berra del 62-65 dopo pochi minuti.
Il canestro di Raffa vale il 64-68, ma 3 liberi di Sergio riportano la partita in sostanziale pareggio
London allunga sul 67-71, Roderick segna da sotto e London ancora dal mezzo angolo per il 69-73 a 3’19” dalla fine della gara.
Ultimi minuti che tornano nervosi e il risultato si incancrenisce fino al finale 73-76 a cui si arriva con numerosi liberi nel finale da entrambe le parti.

Una buona amichevole dei Knights considerando le numerose assenze.
In progresso la fase difensiva, mentre stazionaria la fase offensiva influenzata anche dalle relative rotazioni dello staff legnanese.
Giorno di pausa in attesa degli allenamenti che porteranno alla doppia amichevole del weekend contro Tortona e Piacenza
Amichevole 1sab 22/09/2018 18:00Tortona Basket - Legnano Basket Knights91-83
Pala 'Uccio Campagna' - C.so Alessandria 1 - TORTONA (AL)
Amichevole dei Knights contro Tortona, valida per il Memorial Ghisolfi, che però Legnano affronta senza Benetti e Bianchi (botta al ginocchio che lo tiene out nel giorno del suo compleanno), i Knights ritrovano tuttavia Corti e Bortolani, anche se “mascherato” per proteggere il naso rotto.
Tortona senza Ndoja fermo per dei problemi muscolari.

L’apertura è subito per Garri con il 2+1, ma poi Serpilli, Bortolani e Raffa dalla lunetta allungano per i Knights sul 3-5.
Bozzetto inframezza un appoggio, ad un 2+1 di Knowles e una schiacciata di Tuoyo, con il ritmo che è davvero alto, tanto da arrivare in fretta al 12-12 con London e Garri.
Raffa scappa in contropiede e le schiacciate in fila di Alibegovic e London, divertono il pubblico che riempie l’Uccio Camagna.
I numerosi liberi fanno avanzare il punteggio che Raffa e London portano al 20-20, prima del tap-in in contropiede di Serpilli che costringe Pansa al timeout.
All’uscita dal minuto di sospensione Blizzard segna in arresto, poi London da 3 e l’antisportivo convertito da Raffa e dai liberi di Bozzetto, manda il tabellone sul il 22-29, simile al 25-29 al termine dei primi 10’.

Tortona parte bene anche nel secondo quarto con Blizzard in contropiede e Garri ai liberi, ma dai primi minuti sembra che il ritmo e le percentuali siano più basse.
Raffa ruba un rimbalzo offensivo per il 29-31, poi assiste Ferri in contropiede e la stoppata di Bozzetto lancia un’azione chiusa da Coraini per il +6 Legnano.
Raffa allunga sul 31-38 e, dopo un paio di tiri liberi dei piemontesi, Serpilli e 5 punti in fila di Corti, firmano il miglior momento biancorosso fino al 36-47
Pansa deve ricorrere di nuovo al timeout e in uscita dalla sospensione, Tortona piazza un 9-0 con Ganeto, Tuoyo, Alibegovic e il contropiede finale di Gergati per il 47-47 dell’intervallo.

La ripresa parte con basse percentuali, ma i pochi canestri che si vedono li segna Tortona per il 50-47 dopo oltre 2’ di gioco.
E’ Serpilli a pareggiare con la bomba, ma due tiri pensanti in fila regalano alla Bertram il 56-50.
Raffa mette una pezza con il gioco da tre punti del 56-53, tuttavia le bombe di Garri e Alibegovic lanciano Tortona sul 64-53.
London arriva al ferro, Bozzetto si svita da sotto e Bortolani schiaccia in contropiede per un ritorno dei Knights sul 64-59.
Il buon momento della Axpo continua con la tripla di Bortolani del -2, con il quarto che si chiude ancora con il canestro di Bortolani e quello di Ganeto del 68-64.

Bortolani è decisamente “on fire” e segna anche i liberi di apertura dell’ultimo periodo, poi Raffa pareggia con il back-door del 68-68, prima della tripla ancora di Raffa del 68-71.
Ganeto la pareggia sul 71-71, Raffa va al capolinea per il nuovo vantaggio Knights, ma Gergati dalla lunetta fa 2/2 per il 73-73.
Questo sarà l’ultimo vantaggio dei Knights che arrivano un po’ con il fiato corto agli ultimi minuti di gioco.
Alibegovic si mette in proprio con 7 punti per il 80-73, anche se London e la schiacciata di Serpilli in contropiede tengono viva la partita sul 80-77.
Tortona però ne ha di più e nel finale e allunga fino al 86-78 con ancora 2 minuti da giocare.
Nelle ultime azioni, Bozzetto e Alibegovic segnano da sotto, Garri e Ferri da 3 e la gara si chiude sul 91-83

Tutto sommato una Legnano positiva che, a tratti ha anche entusiasmato per voglia di difendere e propositività in attacco.
Un buon test biancorosso contro una squadra che lotterà da subito per la supercoppa e a lungo termine per la promozione A1 con un roster di sicuro livello.
Amichevole 1dom 23/09/2018 18:30UCC Assigeco Piacenza - Legnano Basket Knights81-88
PalaBanca - Via Tirotti, 54 - 29122 - Le Mose - PIACENZA (PC)
Seconda amichevole in due giorni per i Knights cha arrivano a Piacenza sempre con le assenze di Benetti e Bianchi, ma consapevoli della buona prestazione con Tortona

La gara parte subito con buon ritmo con il canestro di London e le triple di Ihedioha e Bortolani per il 3-5
Bozzetto conclude bene un pick&roll e infila un tiro pesante; tiene botta per Piacenza Formenti per una gara veloce e piena di canestri, che al 5’ è già sul 17-18 con il gioco da 3 punti di Raffa.
Ihedioha segna ancora da 3, ma il bel gioco a due tra London e Bozzetto rimette il pareggio sul tabellone sul 20-20.
I 5 punti di Bozzetto e le triple di Ogide e London, portano il tabellone sul 25-28, che diventa 25-29 dopo il libero finale di Berra.

Piacenza segna per prima nel secondo periodo, ma Bortolani da sotto e poi da tre manda il tabellone sul 27-34.
Legnano poi si blocca e Piacenza rientra con un parziale di 7-0 chiuso dai liberi di Sabatini.
Raffa ne mette 5 in fila per il 35-39 poi, dopo il timeout di Ceccarelli, l’Assigeco segna con Ogide e Sabatini per il nuovo pareggio, che Bozzetto e Raffa in contropiede sparigliano subito con i punti del 39-43.
Graziani e Bozzetto fissano il 42-45 entrando negli ultimi 2’ del primo tempo; ma prima della seconda sirena, Raffa segna da 3 e il tabellone si ferma sul 43-48 dell’intervallo.

Il terzo quarto parte molto lentamente rispetto alla prima parte di gara, ma Piacenza è più cinica arrivando al pareggio con Ogide.
Bozzetto e Raffa allungano sul 48-53, Piacenza prova a rimanere in scia con Ihedioha, ma la Axpo capitalizza con Serpilli e la schiacciata London un antisportivo che manda i Knights sul 50-57
Ancora Serpilli dalla lunetta punisce un antisportivo e, dopo il canestro di Piccoli, un bel passaggio di London per Serpilli e Raffa in contropiede, mantengono le distanze sul 58-66
Il quarto va a chiudersi poi sul 62-69 dopo i canestri di Murry e London.

All’inizio dell’ultimo parziale, Vangelov segna due volte da sotto, London da tre e la partita rimane viva anche con i canestri di Ogide e Bortolani dall’angolo per il 71-74
Lo stesso Ogide pareggia con la tripla a 6’29” dalla fine della gara e, dopo il timeout, Bozzetto rientra con la tripla, Murry con l’appoggio e London con il libero del 76-78 con 5’ da giocare.
Bortolani va di back door; Sabatini con i liberi e il punteggio rimane in bilico sul 78-80
Il gioco da tre punti di London porta Legnano avanti di un possesso pieno, con gli ultimi minuti che sono caratterizzati dai liberi su entrambi i lati del campo, fino al semigancio di London del 81-86 che, in pratica, è il canestro della vittoria biancorossa che arriva per 81-88.

Ottime sensazioni per i Knights che, nonostante un po’ di stanchezza per l’amichevole del giorno prima, sono sembrati molto concentrati e tutti allineati, sia in attacco sia in difesa.
Una due giorni che ha dato risposte confortanti a coach Sacco e al suo staff, in vista delle ultime due settimane di preparazione prima dell’esordio in campionato.
Amichevole 1mer 26/09/2018 20:30OJM Pall. Varese - Legnano Basket Knights99-67
Enerxenia Arena - P.le Gramsci Loc. Masnago - VARESE (VA)
Amichevole di prestigio dei Knights che fanno visita alla gloriosa Pallacanestro Varese, nell’affascinante cornice della Enerxenia Arena di Masnago.
Legnano è ancora senza Benetti, Bianchi e con Raffa fermo per un dolore muscolare alla coscia, mentre Varese si presenta al completo per una serata che è anche una sortasi presentazione ufficiale della squadra.

La gara inizia con Scrubb e Cain per Varese, mentre i Knights vanno a segno con Ferri da tre.
La gara è da subito molto vivace, Avramovic e Bortolani arrivano al ferro, poi Moore porta avanti i suoi e London pareggia con la tripla del 8-8.
Ancora Cain e Scrubb allungano sul 12-8, ma ancora London e Bortolani da 3 ricuciono fino al 15-14
Avramovic e Moore segnano in maniera facile il +5 OpenjobMetis, Natali e London si scambiano altre due bombe che, con quella conclusiva di Bortolani fissano il 29-27 dopo il primo quarto di gioco.

Il secondo periodo si apre con Iannuzzi che firma 5 dei 7 punti del parziale varesino del 36-27; i Knights subiscono, ma poi rispondono con il 5-0 firmato da Berra per il 36-31
Legnano gioca bene anche se la categoria di differenza si inizia a sentire con il passare dei minuti e anche se la tripla di Ferrero è mitigata dalla schiacciata di London del 39-33, i liberi di Cain e Avramovic portano poi il punteggio a metà partita sul 50-36, nonostante il buon contropiede di Bortolani

Ferri ne piazza 4 ad inizio ripresa per il 52-41; poi Archie si mette in proprio per il 57-41 che Tambone porta a 63-44 con un paio di iniziative personali.
London e Berra da tre riavvicinano la Axpo sul 65-50, ma Avramovic e Ferrero allungano per il primo +20 di Varese sul 70-50.
L’antisportivo sul London aiuta i Knights a rimanere in scia, Natali e Serpilli si scambiano una tripla a testa, ma ormai i padroni di casa stazionano sui 20 punti di vantaggio che si concretizzano nel 81-58 della terza sirena.

Corti segna per i Knights, ma Varese è più lunga e le assenze legnanesi si fanno sentire nelle poche rotazioni che coach Sacco può dare ai Knights.
Varese sprinta con un nuovo parziale di 7-0 che si chiude con la schiacciata in contropiede di Avramovic, poi Tambone va in fuga per il 91-64 ed infine Ferrero infila il gioco da tre punti che manda il tabellone sul 94-64, prima del finale che arriva per 99-67.

Nonostante un largo divario, la partita di Legnano è stata tutt’altro che disprezzabile, anzi, i Knights hanno lottato alla pari per quasi tutto il primo tempo, lasciando scivolare via la partita quando ormai le forze iniziavano ad andare al lumicino, ma solo nella seconda parte di gara.
Ancora Bortolani e London hanno guidato l’attacco orfano di Raffa, mentre in difesa ci sarà ancora da lavorare, con alcune disattenzioni gratuite che hanno mandato su tutte le furie lo staff in panchina.
Prossimo appuntamento: sabato sera alle 20.00 al PalaBorsani per l’ultima gara amichevole della Axpo contro Bergamo, nel decimo Memorial Morelli.
Memorial Morelli 1sab 29/09/2018 20:00Legnano Basket Knights - Bergamo BK 201476-78
PalaBorsani - Via per Legnano, 3 - CASTELLANZA (VA)
Classico Memorial Morelli di fine settembre per i Knights, che cambia la formula per la decima edizione e diventa a gara unica e non un quadrangolare come in precedenza.
Ad affrontarsi Legnano e Bergamo che si incontrano di nuovo, dopo l’amichevole a casa del Basket 2014 del 18/09.

Gara che parte a rilento con Benvenuti e Raffa ad aprire le danze, Legnano poi prova l’allungo sul 12-7 con Bortolani e poi sul 15-9 con la tripla di London che regala il massimo vantaggio alla Axpo.
Bergamo si scuote e con le triple di Teylor, Zucca e Casella ribaltando il risultato sul 15-17.
Dopo diversi minuti di pareggio, Serpilli segna ancora da lontano e con i liberi di London Legnano torna a +5 sul 22-17, anche se la chiusura è per mano di Casella che fissa il 22-20 del primo tempo.

Secondo parziale che inizia con 7 punti in fila per Ferri che tengono Legnano sempre avanti sul 29-26; Benvenuti accorcia dalla lunetta, ma Corti risponde con la tripla centrale che porta i Knights sul 31-28.
Le due squadre abusano un po’ del tiro da 3 che però porta risultati alterni ad entrambe e così, la gara rimane in bilico fino ai 5 punti finali di Ferri che portano il tabellone sul 41-38 della fine del primo tempo.

Dopo i liberi iniziali di Raffa, Legnano si blocca e Sergio, Roderick e Zucca portano avanti Bergamo sul 44-51.
La Axpo tenta il rientro con i liberi di London, ma Bergamo è più fluida e, con Benvenuti e Zucca, arriva per la prima volta alla doppia cifra di vantaggio sul 49-59.
La scossa per i Knights arriva con i punti di Serpilli e i 5 punti finali di Raffa che ricuciono il gap fino al 56-61 del 30’.

London apre il quarto periodo con la tripla del 59-61 e i liberi del pareggio sul 61-61; sull’onda dell’entusiasmo, Raffa ne mette 6 in fila per 67-61, ma in pratica è l’ultimo vantaggio biancorosso.
Teylor e Casella pareggiano con due tiri, poi Teylor e Fattori portano Bergamo al +6; il playmaker tascabile bergamasco si mette in proprio e, sul fallo e tecnico a Raffa, i suoi tiri liberi portano Bergamo sul 70-77 a poco più di un minuto dalla fine.
Nelle ultime azioni Serpilli e London mettono due tiri pesanti per il 76-77 che riapre la partita.
Teylor fa 1/2 e sull’ultimo possesso a 7 secondi dalla fine, London prova la tripla della vittoria che però si spegne sul ferro per il 76-78 finale.

Partita altalenante per entrambe le squadre che hanno vissuto momenti di buon gioco e altri in cui il canestro sembrava un miraggio nel deserto.
Buon test che ha confermato la facilità dei Knights di andare a canestro, ma ancora alcuni errori difensivi che hanno poi compromesso il risultato finale.
Decimo Morelli a Bergamo con Teylor MVP della gara premiato a fine partita; settimana di lavoro base per i Knights che programmeranno la prima di campionato a Treviglio in cui la società organizzerà anche il pullman per i tifosi.
-
ROSTER
Num.Nome
2Raffa Anthony
3Thomas Charles
5Benetti Gabriele
8Laganà Marco
9Bianchi Sebastiano
10Ferri Michele
11London Makinde
12Bortolani Giordano
13Coraini Andrea
16Bozzetto Davide
17Biraghi Francesco
18Berra Gabriele
26Ganna Samuele
27Marazzini Giacomo
32Corti Marco
33Serpilli Michele
34Ballarin Gabriele
38Augusto Matteo
Allenatore: Mazzetti Alberto
Assistente: Corrado Massimo
Assistente: Giglietti Davide
Assistente: Saini Silvio
Team Manager: Prandi Lorenzo
Medico: Saitta Vincenzo
Medico: Valli Federico
Massaggiatore: Canini Antonia
Massaggiatore: Fedeli Elena
Massaggiatore: Marco Monolo
Preparatore Atletico: Marelli Alessandro
2Raffa Anthony
5Benetti Gabriele
9Bianchi Sebastiano
10Ferri Michele
11London Makinde
12Bortolani Giordano
13Coraini Andrea
16Bozzetto Davide
17Marazzini Giacomo
18Berra Gabriele
26Ganna Samuele
32Corti Marco
33Serpilli Michele
34Ballarin Gabriele
38Augusto Matteo
Assistente: Giglietti Davide
Assistente: Mazzetti Alberto
Assistente: Saini Silvio
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
1Orlandina Basket420.72429
2Virtus Roma400.68929
3Treviglio380.63330
4Bergamo BK 2014360.62029
5NPC Rieti360.60030
6Pall. Biella360.60030
7Junior Casale Monferrato340.56630
8Latina Basket340.56630
9Basket Scafati320.53330
10Pall. Trapani300.50030
11Fortitudo Agrigento280.48229
12Eurobasket Roma240.41329
13Tortona Basket220.36630
14Mens Sana Siena (-3)170.40025
15Legnano Basket Knights140.23330
16Virtus Cassino40.06630
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
CLASSIFICA
#SquadraPuPCTG
-
Copyright 2012 - Legnano Basket